• Il più grande catalogo d'Europa + 90.000 prodotti in vendita

  • Miglior negozio di vini online 2016 Oltre 100.000 clienti soddisfatti

  • Comprare vino online è rapido Negozio di vino e liquori con spedizioni a partire di 48 h

Vino Franciacorta

Vedere tutti i prodotti in Vino Franciacorta »
Il “Franciacorta” è uno spumante, il primo in Italia ad aver ottenuto la certificazione DOCG, la cui produzione è consentita unicamente nell’omonimo territorio in Provincia di Brescia.
Geograficamente, la Franciacorta è una zona collinare delimitata a sud dalla città di Brescia, la “Leonessa d’Italia, e a nord dal Lago d’Iseo.

Territorio del Franciacorta

I comuni, tutti in Provincia di Brescia, dove si possono coltivare i vigneti e produrre Franciacorta sono: Paratico, Capriolo, Adro, Erbusco, Corte Franca, Iseo, Ome, Monticelli Brusati, Rodengo-Saiano, Paderno Franciacorta, Passirano, Provaglio d'Iseo, Cellatica, Gussago, Cologne, Coccaglio, Rovato, Cazzago San Martino, Brescia. Le operazioni di vinificazione ed imbottigliamento, inoltre, possono essere eseguite anche nella frazione di San Pancrazio di Palazzolo sull’Oglio.

Storia del Franciacorta

La coltivazione della vite in Franciacorta risale addirittura all’epoca preistorica - sono stati ritrovati dei vinaccioli risalenti a questo periodo storico - ed ebbe un importante ruolo in epoca romana, quando le favorevoli condizioni climatiche e la composizione del suolo permisero di dare vita a rigogliosi vigneti.

Fin dalla dominazione longobarda, la storia del territorio di Franciacorta è stata sempre caratterizzata dalla forte presenza di importanti enti monastici, a cui appartenevano grandi possedimenti e a cui si devono grandi opere di dissodamento, bonifica e coltivazione. Essendo terre di proprietà ecclesiastica, i monaci erano esenti da dazi, tributi o tasse di alcun genere da pagare al Regno, ma dovevano occuparsi della coltivazione delle vigne. È proprio da qui che deriva il nome “Franciacorta”: la dicitura latina “francae curtae” può essere tradotta, infatti, come “corti franche”, cioè corti monastiche esenti dai tributi vescovili.

Produzione del Franciacorta

Per produrre spumante Franciacorta, l’unico metodo ammesso è il metodo classico, lo stesso utilizzato per lo Champagne, che prevede la rifermentazione in bottiglia. Le varietà di uve ammesse sono chardonnay, pinot nero, pinot bianco e erbamat. Quest’ultima può essere presente solo per un massimo del 10%.

La vendemmia avviene rigorosamente a mano, tra la seconda decade di agosto e la prima decade di settembre, e le uve vengono deposte in cassette. Successivamente, si effettua una pressatura soffice dei grappoli interi e si avvia la prima fermentazione. La creazione della cuvée - l’assemblaggio delle diverse varietà, vigneti e annate - avviene prima dell’imbottigliamento e del tiraggio. Durante la fase di tiraggio, vengono aggiunti lieviti e zucchero, necessari per far avviare la seconda fermentazione in bottiglia secondo il metodo classico. La bottiglia viene poi messa in posizione orizzontale e lasciata affinare per un periodo variabile in base al tipo di vino che si vuole ottenere. Durante l’invecchiamento, le bottiglie vengono ruotate di 1/8 di giro al giorno.
Per bloccare la fermentazione, si passa in seguito alla fase di refrigerazione: il “tappo di giacchio” che si forma sulla bottiglia intrappola il deposito di lieviti che fanno fermentare il vino. Con l’operazione di sboccatura, vengono eliminati il momentaneo tappo metallico e il sedimento congelato. La bottiglia viene, infine, rabboccata con uno sciroppo di dosaggio, - che ne definirà la classificazione in non dosato, extra brut, brut, extra dry, dry e semi-sec - sigillata con un tappo a fungo e una gabbietta metallica ed etichettata con il contrassegno di Stato DOCG.

Tipi di Franciacorta:

Lo spumante Franciacorta può essere suddiviso nelle seguenti categorie:

  • Franciacorta: non riporta l’anno di vendemmia in etichetta, in quanto elaborato a partire dall’assemblaggio di più annate; viene messo in commercio dopo 18 mesi di affinamento in bottiglia e non prima di 25 mesi dalla vendemmia. La pressione in bottiglia è tra le 5 e le 6 atmosfere. Ha un sapore sapido, fresco e armonico, con delicati sentori di lievito, agrumi e frutta secca.


  • Franciacorta millesimato: è prodotto con almeno l'85% del vino dell'annata riportata in etichetta; viene prodotto solo nelle annate migliori e deve avere almeno 30 mesi di affinamento in bottiglia. È messo sul mercato dopo 37 mesi dalla data di inizio della vendemmia della componente cui si riferisce il millesimo. I sapori e gli aromi cambiano in base alle caratteristiche dell’annata.


  • Franciacorta Rosé: deve essere elaborato con almeno il 35% di Pinot Nero. L’affinamento prevede minimo 24 mesi.


  • Franciacorta Satèn: elaborato con chardonnay e Pinot Bianco; corrisponde alla categoria francese “cremant”, cioè un vino spumante con una pressione di anidride carbonica in bottiglia inferiore a 5 atmosfere. Viene prodotto solo nella versione brut, e presenta una morbidezza che ricorda la seta.


  • Franciacorta riserva: sono dei millesimati che rimangono in sosta sui lieviti per molti anni. Possono essere messi in commercio dopo almeno 67 mesi dalla vendemmia.


Un seconda classificazione degli spumanti Franciacorta è quella basata sulla quantità di liqueur de dosage (miscela di zucchero di canna, lieviti selezionati e sostanze minerali aggiunta al vino base per far partire la seconda fermentazione) aggiunta dopo la sboccatura:

  • Non dosato: zucchero fino a 3g/l;


  • Extra Brut: zucchero fino a 6g/l;


  • Brut: zucchero inferiore a 12g/l;


  • Extra Dry: zucchero compreso tra i 12 e i 17g/l;


  • Sec o Dry: zucchero compreso tra i 17 e i 32g/l;


  • Demi-Sec: zucchero compreso tra i 33 e i 50g/l.


Abbinamenti con il Franciacorta

I Franciacorta sono spumanti da bere a tutto pasto, dall’aperitivo al dessert. Un Franciacorta non dosato, per esempio, è ideale con carni rosse e pesce, mentre è preferibile gustare un demi-sec con dolci come Sbrisolona o con formaggi leggermente piccanti; il Franciacorta Satèn è un perfetto compagni di sushi e crostacei; il Franciacorta Rosé Dry si abbina perfettamente a crostate di frutta e cheesecake alle fragole.
Comprare Vini di Franciacorta on-line.
Vedi altro

Uvinum ti raccomanda

Vino Franciacorta: Più venduti

Vino Franciacorta: spumanti

Robert ParkerRobert Parker

Vino Franciacorta: Punteggio di Robert Parker