Vino 2.0: i nuovi mestieri del vino

In un mondo in cui nessuno può più fare a meno del cellulare e dei social network, anche il mondo del vino si è aggiornato. Alle classiche figure del viticoltore, dell’enologo e del sommelier, si sono affiancati anche nuovi professionisti, più “tecnologici”.

Ecco una lista dei nuovi professionisti del vino, figure di riferimento che hanno il compito di far conoscere il prodotto al grande pubblico.

Il vino nel XXI secolo: le nuove professioni del vino - Uvinum

Wine blogger

Perché andare in una cantina o in un negozio specializzato se si possono reperire tutte le informazioni necessarie su un vino direttamente a casa su internet? Se si digita la parola “vino” su Google, è facile trovare tra i risultati di ricerca blog tenuti da persone appassionate di vino e scrittura.

Il wine blogger è un sommelier, un giornalista, il proprietario di una cantina o un semplice appassionato che ama dire la sua. Nei loro siti si possono trovare recensioni, consigli, news, curiosità e informazioni su prodotti ed eventi, raccontate in modo più o meno professionale.

Wine influencer

Non solo moda! Gli influencer – coloro che sfruttano la loro immagine sui social, in particolar modo Instagram, per pubblicizzare prodotti – si occupano anche di vino. Una bella foto, il “tag” alla cantina produttrice e gli hashtag giusti: il gioco è fatto! Naturalmente se ti sei conquistato la fiducia di un qualche migliaio di followers…

Questa volta, cercate la parola “vino” su Facebook, Twitter e Instagram: non è poi raro incontrare i profili social di cantine e critici enologici. Le reti sociali, al giorno d’oggi, sono il nuovo modo per farsi pubblicità! Ecco perché il community manager è diventato una figura chiave nella strategia di marketing di qualsiasi azienda, anche vinicola.

Wine promoter

Il wine promoter è un organizzatore di eventi specializzato nel campo del vino. È lui che sceglie quando, dove e come un vino deve essere lanciato e/o degustato. Deve conoscere alla perfezione sia il produttore che il consumatore, in modo da poter creare la situazione e l’atmosfera giuste per far sì che il prodotto venga associato a un’esperienza positiva e divertente. Un passo falso potrebbe voler dire il fallimento di un prodotto!

Vino 2.0: i nuovi mestieri del vino

Wine hunter

È il “cacciatore di teste” delle bottiglie. Sei un collezionista di bottiglie pregiate e non sai dove recuperare quel Bordeaux di quell’annata tanto speciale? No problem, ci pensa il wine hunter a rintracciarla. I tempi si stringono, le contrattazioni si snelliscono e il cliente è felice.

Anche le cantine e le enoteche possono assumere un wine hunter per farsi conoscere dalla clientela giusta, più mirata ed esclusiva.

Wine driver

Si sa, il vino è convivialità! Si esce con gli amici, si beve un po’ più del dovuto e non si sa come ritornare a casa. Il wine driver è colui che può risolvere il problema! Utilizzando la sua auto o la tua, ti riporta a casa senza rischi.

Lascia un commento Vino 2.0: i nuovi mestieri del vino