Tag: vodca

La vodka

 TAGS:Con limone, arancia o succo di pomodoro… la vodka è una delle bevande più versatili e sicuramente ognuno di noi preferisce berla in un determinato modo; resta il fatto che è, senza dubbio alcuno, una delle bevande alcoliche più universalmente riconosciute.

Riguardo la sua origine ci sono diverse ipotesi in questione. Nessuno sa per certo se è di origine polacca o russa, ma di sicuro il significato originale della parola era “acqua della vita”. Da qui il diminutivo “vodca”, che letteralmente significa “acquetta.” L’aggiunta della “k” è avvenuta in seguito, forse anche per sottolineare la sua ascendenza russa.

La vodka è un composto alcolico diluito con acqua. Inizialmente non veniva elaborata attraverso la distillazione, se non dalla fermentazione di diversi prodotti contenenti acqua, come patate, segale, frumento e barbabietole da zucchero. Dopo la fermentazione, si filtrava con carbone vegetale per rimuovere la maggior parte dell’acqua ed aumentarne in questo modo la gradazione alcolica.

Veniva inoltre soprannominato “vodca” qualsiasi distillato di grano, in contrapposizione al whisky. Quando poi la vodka cominciò ad avere successo sia in Europa che negli Stati Uniti, allora si iniziò a distillarla, prima di tutto per facilitarne il processo e secondo poi per aumentarne la produzione.

Qual è la vodka migliore?

Ciò che normalmente in altre bevande è considerato un difetto, ossia la mancanza di sapore, nella vodka si trasforma in una delle sue più grandi virtù. Nella produzione di vodka il risultato principale a cui si aspira è quello di ottenere un distillato con un alto grado alcolico proveniente da prodotti vegetali senza però che questi ultimi contribuiscano minimamente a dargli alcun sapore. Pertanto, non esistono in commercio vodke invecchiate o aromatizzate con erbe, ad eccezione della Zubrowka polacca che viene mescolata con pasta fermentata in modo da ottenere una vodka un po’ giallastra e con un certo sapore.

E questo è il grande vantaggio della vodka: la mancanza di aromi e sapori, infatti, conferisce forza e calore, ma non stanca, come potrebbe succedere invece con altri super alcolici; questo fa della vodka una bevanda perfetta da poter impiegare nella preparazione dei cocktail o di qualsiasi altro drink, che fornisce una consistente gradazione alcolica senza però incidere sugli aromi della miscela stessa. È uno dei distillati che meglio si abbina con i succhi, e persino con alcune verdure, come nel caso del Bloody Mary.

Oggigiorno la Vodka è una delle bevande più consumate al mondo. Anche se nei paesi baltici e in Russia continua da essere bevuta da sola e ben ghiacciata proprio per ridurne la sensazione alcolica, nel resto del mondo si è convertita in una bevanda dai molteplici utilizzi. Molti sono i produttori che ne hanno cambiato e migliorato la tecnica, tanto che le vodka attuali hanno poco o nulla a che fare con quelle, ad esempio, di 10 anni fa.

Vuoi che ti consigliamo qualche tipo di vodka? Te ne proponiamo alcune tra le più attuali:

 TAGS:Grey Goose VodkaGrey Goose Vodka

Grey Goose Vodka: una delle vodke ora più alla moda è questa vodka francese, prodotta da un maestro di cantina di cognac, attraverso un nuovo tipo di distillazione suddiviso in ben 5 fasi che fanno di questa vodka una delle più pure al mondo.

 

 

 TAGS:Purity VodkaPurity Vodka

Purity Vodka: prodotta da Thomas Kuuttanen, uno dei master blender più rinomati al mondo. Già semplicemente il suo nome, associato a questa vodka, è una garanzia di qualità e prestigio.

 

 

 TAGS:Ketel OneKetel One

Ketel One: la vodka più rivoluzionaria sul mercato. Prima di tutto per il luogo in cui viene prodotta, l’Olanda, e poi perché è una vodka con un sapore leggero, speziato e piccante. Una mdagia bianca.

 

E tu? Hai una vodka preferita?