Tag: sommelier

Professioni e mestieri del vino

 TAGS:Nel mondo del vino esiste più di una professione o di un mestiere che, direttamente e indirettamente, si occupa dello sviluppo, della produzione e della vendita del vino.

Il vino che ci ritroviamo sulle nostre tavole non è solo frutto del lavoro dell’enologo o del commerciante che ci ha venduto la bottiglia ma, al contrario, dietro ad esso ci sono molte persone che hanno fatto sì che questa magica bevanda arrivasse sino a noi e ci alleggerisse la vita.

Unisciti a noi per saperne di più! Siamo sicuri che dopo aver letto l’articolo, apprezzerete il vino ancor più di prima.

L’agronomo – Potrebbe essere descritto come il consigliere scientifico del vignaiolo, il quale studia la vite, i suoi miglioramenti e la sua produzione.

L’ampelografo – È un esperto specializzato nello studio e nell’identificazione della vite e delle sue diverse tipologie.

L’ampelologo – È un biologo scientifico che studia la vite nella sua crescita, nella sua origine geografica, così come nell’adattamento dei vitigni a terreni e climi diversi, nelle sue patologie e nei trattamenti speciali che dovrebbe ricevere.

Il viticoltore – Persona responsabile della coltivazione della vite, dal concepimento alla raccolta finale. Si potrebbe definire come uno dei pilastri della vinificazione.

Il raccoglitore – Responsabile della vendemmia (raccolta, appunto) il quale ha l’arduo compito di sceglie il momento giusto e più propizio della raccolta, in base alla maturazione e al contenuto di zucchero della stessa.

Il vignaiolo – Un altro pilastro della vinificazione, da molti è considerato la figura più importante. Questa persona è infatti responsabile della produzione del vino.

Il bottaio – Persona che volge la sua esperienza alla nobile professione di costruire le botti che vengono utilizzate nel processo di affinamento del vino.

L’enologo – Persona che studia il vino e la sua preparazione, incaricato della supervisione e della consulenza sulla produzione del vino.

L’assaggiatore – Esperto in degustazione, questo professionista del vino ci aiuterà a riconoscere un buon vino, mettendo in evidenza i punti di forza e di debolezza, e dandoci un’idea più chiara sul vino in questione.

Il sommelier – Grande intenditore di vini che ci aiuterà a scegliere il vino perfetto per ogni occasione nonché ad ottenere l’abbinamento ideale.

Il cantiniere – Il proprietario di una cantina che produce, conserva o commercializza i vini. Il nesso ultimo del vino con il consumatore e/o il rivenditore.

Come degustare il vino pur non essendo sommelier

 TAGS:Tutti noi che apprezziamo il vino e che subiamo il fascino delle sue doti e del suo squisito sapore, siamo un pò degli inconsapevoli sommelier. I sensi utilizzati per degustarlo sono la vista, l?olfatto ed il gusto, e questi sensi non sono un?esclusiva di un assaggiatore o di un sommelier. E se da un lato è vero che per essere un degustatore esperto ci vogliono anni ed anni di esperienza ed una competenza che si raggiunge solo grazie allo studio, dall?altro è anche vero che per avere una conoscenza basilare sulla degustazione del vino può bastare un semplice interessamento ed un consumo costate del vino stesso.

Come abbiamo detto all?inizio, i punti fondamentali per la degustazione del vino risiedono nel buon uso dei 3 sensi (vista, olfatto e gusto). Cominciando da quì, potremo raggiungere una degustazione del vino con ottimi risultati.

  • Prendere sempre il calice dalla base e portarlo all?altezza degli occhi, cosicchè possiamo osservare il colore, la lucentezza e la nitidezza del vino. Muovendo il calice possiamo notare le cosiddette ?lacrime? che il vino lascia sul bicchiere in modo da determinarne il grado alcolico.
  • Anche l?olfatto svolge un ruolo fondamentale nella degustazione: introducendo leggermente il naso nel calice, potremo percepire gli aromi chiamati rispettivamente primari, secondari e terziari, agitando dolcemente il calice per ampliare i suddetti aromi.
  • E forse la parte più cruciale della degustazione sta nell?assaggiare il vino: mettere alla prova il senso del gusto, muovendo il vino in tutta la nostra bocca senza lasciar fuoriuscire l?aria in essa contenuta. Quello del sapore e della corposità è uno dei punti più importanti.

Descrivere la degustazione del vino può sembrare persino facile ma senza una conoscenza appopriata i passaggi sopra elencati non serviranno a niente perchè, come in tutte le cose, l?e sperienza è molto importante ed il tempo può essere nostro alleato in questo intento. Ogni qualvolta beviamo un vino teniamo sempre presenti questi dettagli e mettiamoli in pratica con vini che hanno caratteristiche simili perchè ciò ci aiuterà ad avere dei termini di paragone tra un vino e l?altro.

Può esserci inoltre di aiuto assorbire il più possibile notizie a riguardo attraverso i vari mezzi di informazione, così come sapere le caratteristiche basilari del vino che si sta assaggiando; ciò sarà un punto a nostro favore per la degustazione del vino. Farlo in maniera amatoriale e per soddisfazione personale può essere un buon inizio per entrare nell?affascinante mondo dei vini. Ti associ?