Tag: salute

Bere vino durante la gravidanza

 TAGS:undefinedSono stati scritti molti articoli sul consumo del vino (o alcol in generale) durante la gravidanza. Si tratta di una questione che genera un ampio dibattito ed è base di ricerca.

Alcuni esperti dicono che bere vino con moderazione durante la gravidanza non è un problema, mentre altri ritengono che un solo bicchiere sia molto pericoloso per la salute del bambino. Quello che è certo, è che ciò che le donne mangiano o bevono durante la gravidanza passa direttamente alla placenta attraverso il flusso sanguigno per essere, letteralmente, digerito dal feto. Se una donna incinta beve un bicchiere di vino, una birra o un cocktail, il feto lo ingerisce.

L’alcol interferisce con la capacità del feto di ottenere sufficiente ossigeno e nutrimento per lo sviluppo normale delle cellule nel cervello e negli altri organi del corpo. Uno studio ha dimostrato che un feto in via di sviluppo ha ben poca tolleranza per l’alcol e che i neonati nati da madri che hanno bevuto durante la gravidanza possono avere gravi problemi.

Sindrome Alcolico Fetale

La Sindrome Alcolico Fetale (o FAS – Fetal Alcohol Syndrome) si riferisce ad un insieme di disturbi mentali e fisici che si sviluppano in alcuni bambini non ancora nati quando la madre beve troppo alcol durante la gravidanza. Un bambino nato con FAS, o anche la meno grave FAE (Fetal Alcohol Effects), potrebbe avere gravi handicap, che potrebbero richiedere una vita di cure particolari. C’è anche uno studio che sostiene che le donne che stanno pianificando una gravidanza dovrebbero smettere di bere prima ancora di rimanere incinte.

Il dibattito ancora aperto cerca quindi di capire “quanto è troppo”, e di conseguenza, capire quando il consumo di vino e altre bevande alcoliche diventa un rischio reale per il feto.

Perché finora si diceva che l’unico limite sicuro era evitare del tutto l’alcol. D’altro canto, nel Regno Unito, le autorità sanitarie affermano che le donne incinte e quelle che sperano concepire in tutta sicurezza possano bere fino a due bicchieri di vino alla settimana senza danneggiare il feto.

Tuttavia, la maggior parte degli esperti è completamente contraria al fatto che le donne incinte bevano alcol durante la gestazione e invitano a rinunciare completamente al consumo di bevande alcoliche. Vi è una crescente raccolta di prove che suggeriscono che ubriacature, ma anche piccole dosi di alcol, possano causare danni, anche se c’è chi ancora difende la teoria che uno o due bicchieri di vino a settimana non siano dannosi.

In ogni caso, dato che il limite di consumo senza rischi per il feto non sia noto, e poiché esiste il rischio che l’alcol possa danneggiare il futuro bambino, è meglio non bere vino durante la gravidanza e, soprattutto, consultare medici e specialisti nel caso di dubbi o problemi al momento dell’interruzione del consumo di alcol durante la gravidanza.

 TAGS:Torres Natureo Blanc Sin 2015Torres Natureo Blanc Sin 2015

Torres Natureo Blanc Sin 2015

 

 

 TAGS:Nubiola Sin AlcoholNubiola Sin Alcohol

Nubiola Sin Alcohol

 

 

Sei benefici del vino bianco per la salute

 TAGS:undefinedTutti conosciamo i benefici del vino rosso, ma non tutti sanno che anche il vino bianco, oltre a una freschezza e odore inconfondibili, ha le sue proprietà. Quali sono i principali benefici del vino bianco per la salute? Qui di seguito ne elenchiamo alcuni:

1. Riduce il rischo di malattie polmonari

Uno dei benefici del vino bianco è che riduce il rischio di malattie polmonari poiché, secondo un’indagine della Scuola di Medicina di Buffalo, il consumo moderato di vino bianco nel corso della vita aiuta a migliorare la salute dei polmoni. Previene quindi la comparsa di quelle malattie che colpiscono il sistema respiratorio.

2. Aiuta a perdere peso

Nonostante possa sembrare strano, poiché si dice che il vino bianco contenga diverse calorie, uno studio dell’Università di Hohenheim ha dimostrato che le persone che vogliono perdere peso e bevono vino bianco con moderazione riescono a dimagrire. 

3. È antiossidante

Così come il vino rosso, anche il vino bianco è antiossidante per le proprietà contenute nel succo dell’uva. Questa caratteristica fa sí che anche il vino bianco protegga le cellule e impedisca l’avanzamento di certe malattie come il cancro, in particolare il tumore al seno.

4. È nutritivo 

Sí, il vino è nutritivo per la quantità di vitamine e minerali che contiene. Detto questo, se osserviamo il vino bianco, possiamo notare che è ricco di fosforo, potassio e fluoro.

5. Fa bene alla mente 

Bere vino rinforza anche l’intelletto. Cioè, non solo apporta benefici al corpo, ma una indagine realizzata nell’Università di Reading ha scoperto che l’acido fenolico che si trova nel vino ha un’azione positiva sulle cellule celebrali e questo protegge il cervello dallo sviluppo di malattie neurodegenerative.

6. Aiuta a rinforzare ossa e muscoli

Il vino bianco ci rende più attivi. Nonostante sia importante svolgere attività fisica, il resveratrolo che troviamo in questo tipo di vino mantiene le ossa forti e rinforza anche i muscoli.

 TAGS:Planeta la Segreta Bianco 2015Planeta la Segreta Bianco 2015

Planeta la Segreta Bianco 2015:  un vino bianco Sicilia che include viognier, fiano e chardonnay di 2015 e ha un volume di 12.5º. 

 

 

 TAGS:La Scolca Gavi Il Valentino 2015La Scolca Gavi Il Valentino 2015

La Scolca Gavi Il Valentino 2015: un vino bianco con DO Gavi con cortese di 2015 e con 12º di gradazione alcolica. 

 

 

9 benefici del vino per la tua salute

 TAGS:undefined

Che bere vino sia un piacere è un fatto indiscutibile. Ma non tutti sanno che apporta anche numerosi benefici per la salute. Vuoi conoscerne alcuni? Dai un’occhiata qui sotto!
Il vino, per esempio, migliora la memoria, aiuta a prevenire la cataratta e migliora il nostro sistema cardiovascolare, oltre a ridurre la carie, tra molti altri benefici.

Perché il vino fa bella alla vostra salute? Una delle chiavi risiede nel resveratrolo, un componente vegetale (polifenoli) che ha molteplici effetti sul corpo e che è presente nella pelle di uve rosse e semi. Il vino rosso, avendo molto resveratrolo da maggiori benefici rispetto vino bianco.

Quindi, si sa, se si mantiene una dieta equilibrata, si svolge esercizio regolarmente e si bevono uno o due bicchieri di vino al giorno secondo le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il vostro corpo avrà numerosi benefici provenienti dal vino. Vuoi scoprirli tutti? Vedere infografica

 

 TAGS:Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014

Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014: un vino rosso de DO Bolgheri di cantine Antinori a base di syrah e merlot de 2014 e con 14º di gradazione alcolica.

 

 

 TAGS:Masciarelli Montepulciano D'Abruzzo Marina Cvetic 2011Masciarelli Montepulciano D’Abruzzo Marina Cvetic 2011

Masciarelli Montepulciano D’Abruzzo Marina Cvetic 2011: un vino rosso con DO Montepulciano d’Abruzzo con i migliori grappoli montepulciano dell’annata 2011 e con un grado alcolico di 15º. 

 

 

Il vino rosso aiuterebbe a prevenire la disfunzione erettile

 TAGS:undefinedSecondo un recente studio congiunto tra il Regno Unito e gli Stati Uniti, il vino, i frutti di bosco e le uve sono “super alimenti sessuali” che possono aiutare a prevenire la disfunzione erettile. Quindi, questo viene aggiunto ad altri benefici noti del vino per la salute come la protezione del sistema cardiovascolare o il miglioramento della memoria.

Lo studio, condotto da team dell’Università di Harvard e l’Università di East Anglia, è stato pubblicato su The American Journal of Clinical Nutrition e ha scoperto che gli uomini di mezza età che hanno bevuto e mangiato vino rosso, frutti di bosco e agrumi avevano il 10% in meno di probabilità di soffrire di disfunzione erettile a causa della presenza di flavonoidi.

Queste sostanze sono pigmenti naturali che aiutano a proteggere il corpo dai danni causati da agenti ossidanti, come raggi ultravioletti o inquinamento ambientale e quindi anche aiutare a prevenire alcune malattie. In questo senso, bevande quali vino e tè contengono livelli elevati di flavonoidi, presenti anche nella frutta e verdura.

Per avere risultati concreti sono stati esaminati oltre 50.000 uomini, ai quali è stato chiesto circa la loro capacità di avere e mantenere l’erezione e, ogni quattro anni, sono stati raccolti i dati sulla loro dieta alimentare. Altri dati presi in considerazione sono stati il peso corporeo, l’attività fisica, la quantità di caffeina consumata e le abitudini come il tabacco.

Un terzo degli uomini ha riferito che soffrono di disfunzione erettile nel corso dello studio, ma quelli con una dieta ricca di antociani, flavoni e flavanoni avevano meno probabilità di soffrirne. D’altra parte, gli uomini che hanno mantenuto un’attività fisica attiva come camminare fino a 5 ore a settimana, combinata con una dieta ricca di flavonoidi, avevano un tasso inferiore di disfunzione erettile.

Commentando i risultati dello studio Aedin Cassidy, professore presso l’Università di East Anglia, ha spiegato: “Abbiamo esaminato sei principali tipi di flavonoidi comunemente consumati e abbiamo scoperto che tre in particolare -antocianinas, flavanoni e flavonas- sono favorevoli”, concludendo che ” gli uomini che consumano regolarmente alimenti ricchi di questi flavonoidi hanno il 10% in meno di probabilità di soffrire di disfunzione erettile.”

 TAGS:Petruskellerei Gewurztraminer 2014Petruskellerei Gewurztraminer 2014

Petruskellerei Gewurztraminer 2014: un vino bianco con DO Alto Adige di cantine Petruskellerei con un mosto a base di gewürztraminer de 2014 e 14º di alcol in volume.

 

 

 TAGS:Tasca D'Almerita Ghiaia Nera 2013Tasca D’Almerita Ghiaia Nera 2013

Tasca D’Almerita Ghiaia Nera 2013: un vino rosso de la DO Sicilia con i migliori grappoli di nerello mascalese di 2013 e con un grado alcolico di 13º. 

 

 

Bere vino moderatamente può aiutare persone con dolori cronici

 TAGS:undefinedNuovi progressi della medicina permettono di arrivare a capire i sempre più precisi benefici del consumo moderato di vino e liquori nella ricerca sanitaria.

Secondo recenti studi bere alcol con moderazione può aiutare a ridurre il disagio per i pazienti con dolore cronico,dato che si assumono antiossidanti, anticoagulanti e si assorbono i benefici antibatterici tipici del vino.

Bere alcol moderatamente e regolarmente aiuta a ridurre gli effetti debilitanti di dolore cronico in base ai risultati noti finora.

La ricerca è stata condotta tra pazienti con fibromialgia (una condizione reumatica che causa dolori muscolari e rigidità al paziente) per determinare l’effetto della dieta sui loro sintomi. Si è constatato che più di due terzi dei pazienti hanno beneficiato del consumo moderato di alcol.

Questa ricerca è stata condotta con la partecipazione di più di 2.000 pazienti affetti da dolore cronico diffuso e di questi, coloro che consumano alcol moderatamente spesso hanno dimostrato avere livelli inferiori di disabilità rispetto a quelli che bevevano raramente.

Delle 2.239 persone intervistate, coloro che bevevano da 21 a 35 unità di alcol a settimana avevano il 67% in meno di probabilità di sentire dolori rispetto a quelli che non bevono.

Una unità di alcol equivale a una mezza pinta di birra o a un bicchierino di vino. Le linee alcoliche di base del Regno Unito indicano che gli uomini dovrebbero consumare non più di 21 unità a settimana mentre per le donne la raccomandazione è di bere non più di 14 unità a settimana.

Tuttavia, uno degli autori dello studio mette in guardia sulle conclusioni affrettate su questo studio. Il Dr. Gary Macfarlane, che ha pubblicato lo studio sulla rivista medica americana Arthritis Care & Research, ha dichiarato: “Anche se non possiamo dire che l’alcol provoca meno disabilità tra le persone con dolore cronico diffuso, i risultati osservati saranno collegati alla nuova ricerca”.

Se sei un amante del vino, liquori, birra o altre bevande alcoliche, è ora di conoscere i nuovi benefici per la salute forniti dal vino o dalla birra che potrebbero cambiare positivamente la vita dei pazienti con dolori cronici.

 TAGS:Casella Schioppettino 2009Casella Schioppettino 2009

Casella Schioppettino 2009: un vino rosso con DO Colli Orientali del Friuli con i migliori grappoli di schioppettino di 2009 e ha un grado alcolico di 13º.

 

 

 TAGS:La Montecchia Rosso Colli Euganei Villa Capodilista Cabernet, Merlot, Raboso 2008La Montecchia Rosso Colli Euganei Villa Capodilista Cabernet, Merlot, Raboso 2008

La Montecchia Rosso Colli Euganei Villa Capodilista Cabernet, Merlot, Raboso 2008: un vino rosso de DO Colli Euganei di cantine La Montecchia con i migliori grappoli merlot e cabernet sauvignon dell’annata 2008.

 

 

Cos’è meglio per la salute? Birra o vino?

 TAGS:undefinedSe mai vi siete chiesti quale sia la migliore bevanda per la salute tra birra e vino, è possibile chiarire i vostri dubbi grazie alla curiosità e la persistenza dei ricercatori.

Mack Mitchell, un membro della University of Texas Medical Branch Sud ha condotto uno studio che pubblicato da poco da ABC. Per questo studio, Mitchell ha chiesto a un gruppo di 15 uomini a prendere alcune bevande in giorni diversi. Mitchell ha detto che la gradazione alcolica era proporzionale al peso corporeo di ciascuno dei partecipanti e di bere allo stesso ritmo per 20 minuti. I risultati hanno rivelato alcuni fatti interessanti che rivelano queste conclusioni:

  1. Il vino va in testa prima della birra: lo studio ha rilevato i liquori entrano nel flusso sanguigno più rapidamente, seguiti dal vino, 54 minuti dopo, mentre la birra ce ne mette 62. 
  2. Aumento di peso: lo studio ha concluso che con una consumazione moderata la differenza di peso sembra essere minima. Tuttavia,il più lungo periodo in cui era valutato questo aspetto è stato di solo 10 settimane. Così che i dati non sono sufficienti.
  3. Sbornia: i ricercatori non hanno raggiunto alcuna conclusione per quanto riguarda la sbornia. A quanto pare, i congeneri, alcune molecole organiche responsabili per dare ad ogni bevande il suo gusto unico e l’aroma, sono responsabili dell’effetto sbornia, che provoca mal di testa e nausea e si sente il giorno dopo aver bevuto. Attualmente si ritiene che le bevande scure abbiano una maggiore concentrazione di queste molecole, ma i dati non sono poi cosìspecifici.
  4. Birra o vino per la salute: i polifenoli, presenti in quantità elevate nel vino rosso, hanno effetti benefici sulla salute cardiovascolare, mentre la birra contiene piccole quantità di polifenoli e più simili a quelle di vino bianco. Entrambe le opzioni sono salutari se consumate con moderazione, anche se il vino rosso, avendo più polifenoli, può avere più vantaggi.

 TAGS:Pruno 2014Pruno 2014

Pruno 2014: un vino rosso vinificato con tinta fina di 2014 e con 13.5º di gradazione alcolica. 

 

 

 TAGS:St. Bernardus Tripel 75clSt. Bernardus Tripel 75cl

St. Bernardus Tripel 75cl è una birra ad alta fermentazione, il colore ambrato chiaro e una schiuma densa bello. 

 

 

Sai già i benefici del vino sulla salute? Scoprilo ora!

 TAGS:undefined

Che bere vino sia un piacere è un fatto indiscutibile. Ma non tutti sanno che apporta anche numerosi benefici per la salute. Vuoi conoscerne alcuni? Dai un’occhiata qui sotto!

Il vino, per esempio, migliora la memoria, aiuta a prevenire la cataratta e migliora il nostro sistema cardiovascolare, oltre a ridurre la carie, tra molti altri benefici.

 TAGS:undefined

Perché il vino fa bella alla vostra salute? Una delle chiavi risiede nel resveratrolo, un componente vegetale (polifenoli) che ha molteplici effetti sul corpo e che è presente nella pelle di uve rosse e semi. Il vino rosso, avendo molto resveratrolo da maggiori benefici rispetto vino bianco.

 TAGS:undefined

Quindi, si sa, se si mantiene una dieta equilibrata, si svolge esercizio regolarmente e si bevono uno o due bicchieri di vino al giorno secondo le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il vostro corpo avrà numerosi benefici provenienti dal vino. Vuoi scoprirli tutti? Vedere infografica “9 benefici del vino per la salute“!

 

 TAGS:Sassicaia 2011Sassicaia 2011

Sassicaia 2011: un vino rosso con DO Bolgheri Sassicaia di cantine Tenuta San Guido il cui mosto contiene cabernet sauvignon e cabernet franc de 2011 e con un grado alcolico di 13.5º.

 

 

 TAGS:Sella & Mosca Cannonau Riserva Dimonios 2010Sella & Mosca Cannonau Riserva Dimonios 2010

Sella & Mosca Cannonau Riserva Dimonios 2010: n vino rosso con DO Cannonau di Sardegna con un mosto a base di cannonau de 2010 e con 14º di gradazione alcolica. 

 

 

Il consumo moderato di birra è buono per te

 TAGS:undefinedAbbiamo già detto una volta quali sono i benefici della birra, sempre con un consumo moderato, ma ci sono sempre più studi che ne confermano l’esistenza. In questo caso la Società Spagnola di Attenzione Primaria (Semergen) ha pubblicato un’indagine dove illustra quali sono i vantaggi offerti dal consumo moderato di birra sulla salute. Queste sono le conclusioni:

Nutrienti: Una caratteristica è la capacità di fornire nutrimento e composti bioattivi che possono essere di beneficio per la salute. La birra dà più energia e può essere raccomandata per le persone che soffrono di bassa tensione.

Protezione cardiovascolare: Lo studio mostra anche che il consumo moderato di birra è un effetto protettivo cardiovascolare, dando aiuta alle persone che possono essere a rischio di malattie cardiache.

Antiossidanti: La birra è buona ed è anche una naturale fonte di antiossidanti, qualcosa che aiuta a proteggere il corpo.

Basso contenuto calorico: Questo studio medico afferma anche che la birra è fermentata a bassi gradi e in quanto tale ha un basso contenuto calorico.

Vitamine: Inoltre, la birra, grazie al suo processo di produzione e alle notevoli qualtà nutritive, contiene anche vitamine, polifenoli, fibre, minerali e carboidrati. I medici hanno riconosciuto che il tutto è incluso in una sana dieta mediterranea. Quello che è stato sottolineato è che il consumo deve essere moderato e che per essere in buona salute, il consumo deve essere accompagnato da una buona dieta e da uno stile di vita sano.

 TAGS:Peroni Gran RiservaPeroni Gran Riserva

Peroni Gran Riserva: molto dolce, quasi come uno sciroppo, evidenziazione di malto, caramello e alcuni agrumi, ma poco si impone un luppolo diventa abbastanza intensa e duratura. 

 

 

 TAGS:Baladin Nora 75clBaladin Nora 75cl

Baladin Nora 75cl: Sapore di cereali, di grano tenero tipo. Sapore delicato di erbe.

 

 

Depressione? Bevi vino per allontanarla!

 TAGS:undefined

Il vino offre una serie di vantaggi e benefici, come ombattere la depressione. Non è la prima volta che queste qualità positive vengono enumerate, ma ora un nuovo studio lo riconferma.

I ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università della Carolina del Sud negli Stati Uniti, hanno stabilito un chiaro legame tra depressione e infiammazione nel cervello. Così è dimostrato che uno degli agenti anti-infiammatori trovato nel vino rosso può ridurre l’infiammazione ed eliminare i comportamenti depressivi.

L’impostazione di questa ricerca sugli animali hanno confermato che i ratti che avevano ingerito il resveratrolo ogni giorno, che si trovava in sei bicchieri di vino, non più avevano sperimentato altre infiammazioni nel cervello. Essi non hanno dunque sviluppato comportamenti depressivi.

Questa ricerca può aprire nuovi campi di studio, perché può far partire lo sviluppo di alcuni trattamenti per le persone che soffrono di depressione. Il team di ricerca stabilito servirà a fornire innovazioni in questo campo.

Attualmente il resveratrolo viene utilizzato per la cura della pelle, per migliorare le proprietà anti-invecchiamento, ma non si sapeva che potesse agire sul cervello. Offre anche un potente effetto anti-infiammatorio e antiossidante, in modo che possa essere applicato anche in altri settori.

 TAGS:Rottensteiner Hans Blauburgunder 2012Rottensteiner Hans Blauburgunder 2012

Rottensteiner Hans Blauburgunder 2012: un vino rosso Alto Adige è elaborato con pinot nero de 2012.

 

 

 TAGS:Pétalos del Bierzo 2011Pétalos del Bierzo 2011

Pétalos del Bierzo 2011: un vino rosso Bierzo con un mosto a base di mencía de 2011 e ha un grado alcolico di 14º. 

 

 

Innamorati o bevi vino. Sii felice!

 TAGS:undefinedIl consumo di alcol potrebbe essere legato alla sensazione che proviamo quando siamo innamorati. Lo afferma uno studio dell’Università di Birmingham nel campo delle neuroscienze, in cui si afferma che quando uno ha bevuto più del dovuto il suo comportamento è simile a quello di una persona innamorata. E grazie alla ossitocina chiamata “ormone dell’amore”.

L’ossitocina è un importante sostanza chimica del cervello per le varie azioni fisiche e mentali, che determina alcune interazioni sociali e le reazioni tra coppie romantiche.

I ricercatori di questo studio internazionale hanno concluso che l’aumento delle sostanze chimiche nel comportamento comporta un maggiore altruismo, generosità ed empatia, rendendoci quindi più disposti a fidarsi degli altri, eliminando gli inibitori sociali come la paura, l’ansia e lo stress.

Così, alcune dosi di alcool o di ossitocina potrebbero influenzare il modo in cui trattiamo gli altri, migliorando la nostra percezione di affidabilità. Ma i ricercatori hanno avvertito di essere comunque contro l’automedicazione consumata in maniera rapida attraverso un drink.

Infatti, anche se hanno trovato queste somiglianze, gli investigatori di questo studio non credono che l’ossitocina possa essere utilizzata socialmente come alternativa all’alcool. Ma essi lo considerano un intrigante neurochimico che ha anche un potenziale uso nel trattamento di disturbi psicologici e psichiatrici.

Così lo studio mostra come molte persone cambiano il loro comportamento, e questo potrebbe fornire benefici reali per le persone che hanno alcuni problemi psicologici. I ricercatori sperano che il loro studio serva a far luce su tali misure di performance e apra nuove strade che non sono state ancora considerate in questo campo.

In ogni caso, sappiamo che un bicchiere di vino non fa male a nessuno, in modo che lasciamo una raccomandazione che sicuramente vi farà passare un bel momento 🙂

 TAGS:Castello Di Uviglie Barbera Monferrato Superiore Pico Gonzaga 2011Castello Di Uviglie Barbera Monferrato Superiore Pico Gonzaga 2011

Castello Di Uviglie Barbera Monferrato Superiore Pico Gonzaga 2011: è un vino rosso con DO Barbera del Monferrato di cantine Castello Di Uviglie con un mosto a base di barbera de 2011.

 

 

 TAGS:Cipriano Fedrizzi Lagrein 2010Cipriano Fedrizzi Lagrein 2010

Cipriano Fedrizzi Lagrein 2010: un vino rosso con DO Trentino con i migliori grappoli lagrein dell’annata 2010 e 13º di alcol in volume.