Tag: rosati

Quattro falsi miti sul vino rosato

 TAGS:undefined

il vino rosa è una tbevanda tradizionale in molte parti del mondo, come in Francia, dove è molto ben apprezzato. In realtà, gli storici concordano sul fatto che è stato il vino rosato che è stato bevuto per primo grazie al suo colore caratteristico e suggestivo. Ci sono molti vini rosati di ottima qualità che si possono godere proprio come un buon rosso, con un abbinamento speciale e tra amici e familiari. La verità è che ci sono molti miti su questo vino oggi. Eccone quattro.

1. Il vino rosato è un mix

Contrariamente a quanto pensano alcuni, il vino rosato non è affatto una miscela di rosso e bianco. In realtà, tali miscele sono vietati in alcuni paesi perché sminuirebbero la qualità e le proprietà delvino. Questo colore sublime è derivato dal tipo di macerazione che ha il vino, una macerazione molto breve rispetto ad altri vini.

2. È un vino ordinario

Un altro dei grandi miti che orbitano attorno al vino rosato è quello sulla la sua qualità. Un vino rosato può avere una qualità simile o superiore rispetto a qualsiasi altro vino. Le uve più delicate vengono utilizzate per elaborarlo, ed inoltre il rosato ha meno antiossidanti che aiutano a proteggere le reazioni e contaminanti.

3. Il vino rosato è per le donne

Siamo nel 2016, XXI secolo: chi può pensare che qualcosa è specifico per un genere? Dobbiamo aprire maggiormente le nostre menti per quanto riguarda la gastronomia, e provare tutto. Nessun vino è riservato a donne o uomini, né ci sono vini per intenditori o principianti. Se ti piace un vino in particolare, goditelo e basta.

4. Non si abbina a niente

Totalmente sbagliato. Il rosato può andare con le tapas, anche se di solito non contengono carne. Anche una deliziosa paella, o qualsiasi pasto di riso, come quelli asiatici, possono andare molto bene con un rosé.

In sintesi, e prendendo tutti gli aspetti di cui sopra, il vino rosato è un ottimo vino, che ha ottimi esempi sia in Italia sia nel resto del mondo. Scoprili e godili!

 TAGS:Solarte Rosato del SalentoSolarte Rosato del Salento

Solarte Rosato del Salento

 

 

 TAGS:Zenato Bardolino Chiaretto 2014Zenato Bardolino Chiaretto 2014

Zenato Bardolino Chiaretto 2014

 

10 idee per un aperitivo originale

 TAGS:undefinedLa stagione delle terrazze è iniziata. E così, con il caldo, l’ aperitivo ideale è quello  accompagnato da un buon drink freddo, come un vino rosato, una birra o un’altra bevanda speciale. L’ora del cocktail è di moda, indipendentemente dal luogo in cui ci troviamo. 

  1. Acciughe e Gin. La birra è stato destituita dal gin tonic in ogni situazione. Questi cocktail sono ormai protagonisti a tutte le ore del giorno e posson essere accompagnati da delle classiche alici marinate.
  2. Olive e Martini. Una delle bevande più popolari per l’antipasto era il Martini, soprattutto la domenica come aperitivo. Per fortuna, ora non dobbiamo aspettare la fine della settimana per assaporarlo un ottima mix di Martini Bianco o Rosso e olive.
  3. Vermouth Mancino. Dal classico al un’innovazione. Questo è il vermouth Mancino, che è anche italiano, e lascia note amare e di spezie nella nostra bocca.
  4. Aperitivi sani. Come il culto del corpo e della natura è di moda, niente di meglio che deliziare il vostro palato con alcuni buoni spuntini sani come olive con carote grattugiate o farina d’avena su pane tostato con salmone affumicato. Si accompagnano meglio con vino rosato.
  5. Anguille e birra. Nel nord della Spagna le ‘gulas’ sono aperitivi comuni. Se il nostro portafogli ce lo permette, sono perfette con una birra fresca. 
  6. Palline di formaggio e vino rosso. Qualsiasi aperitivo con formaggio è uno spuntino ideale prima di pranzo. E per l’abbinamento, si sposa bene con vini rossi dal sapore maturo.
  7. Sushi. Gli antipasti possono essere fatti con una varietà di ingredienti. Questo è il caso dei sapori orientali. Ricordarsi di chiedere circa due rotoli di sushi con vino bianco.
  8. Iberici. Nessuno può resistere ai sapori iberici. Sia il prosciutto, la lonza e il chorizo assumono una nuova dimensione quando facciamo lo spuntino. E ‘meglio accompagnarli con birra o vino rosso.
  9. Caviale e champagne. Due alimenti che iniziano con C riempiono i palati più esigenti. Il caviale si prende sempre in eventi particolari con un po ‘di champagne.
  10. Ostriche e vino rosato. Nelle città della Galizia, i frutti di mare vengono utilizzati anche come antipasto. Le ostriche possono essere assunte con cava o con del vino rosato

Per il vostro migliore antipasto, vi suggeriamo la seguente proposta:

Il successo dei vini rosati

 TAGS:Nell’amplia gamma di vini italiani a disposizione di intenditori e non , ultimamente stanno riscuotendo un grande successo i vini rosati, anche conosciuti come rosé. Questi vini, soprattutto durante l’estate quando il caldo la fa da padrone, sono una buona alternativa per coloro che non amano i vini troppo corposi o densi come i rossi, ma che neanche preferiscono il sapore secco dei bianchi.

In effetti, i rosati fanno leva sul loro sapore particolarmente fresco e fruttato, a volte leggermente frizzante, e si sposano bene con vari alimenti, oltre ad essere perfetti sia per un aperitivo sia per un pranzo o una cena, nonché per cucinare.

Tuttavia il successo dei vini rosati in Italia non si riscontra esclusivamente durante il periodo estivo, bensì questo tipo di vino sta ormai acquisendo una popolarità sempre più imperante, dovuto, appunto, al suo gusto soave e tendente al dolce che soddisfa vari palati.

Mentre in Francia la tradizione dei rosé è già ben consolidata, e questo tipo di vino accompagna indifferentemente carne e pesce, in Italia questa tendenza è cominciata da poco. Grazie anche alla loro bassa gradazione alcolica, i rosati si sono imposti poco a poco nella tradizione eno-gastronomica del Belpaese

Infatti i vini rosati hanno iniziato ad imporsi lentamente durante le cene, mentre prima erano solo un’alternatvia allo Spritz per un aperitivo al fresco in una terrazza. Il loro profumo floreale e fruttato risulta spesso gradevole ed ormai la qualità media di questi vini è migliorata a tal punto che non si sente più se sono ossidati o caramellati.

Dal 2009 al 2011 la diffusione di vini rosati in Italia, secondo i dati riportati dalla Guida dei Vini d?Italia, è esplosa aumentando del 30 per cento. Questo dato è chiaramente indicativo del successo dei rosati, che è dovuto anche all’ effervescenza ma anche ad un particolare livello di sperimentazione. Ormai, dalla Sicilia al Trentino non esiste un ristorante che non abbia una buona scorta di rosati nella propria cantina.

Ecco qui due dei migliori vini rosati disponibili su Uvinum:

 TAGS:Castello Banfi Centine Rosé 2010Castello Banfi Centine Rosé 2010

Castello Banfi Centine Rosé 2010, con riflessi brillanti

 

 

 TAGS:Canti Sangiovese-Merlot Daunia I.G.T. 2008Canti Sangiovese-Merlot Daunia I.G.T. 2008

Canti Sangiovese-Merlot Daunia I.G.T. 2008, al profumo di fragoline di bosco