Tag: regno unito

Conosci il Regno Unito attraverso i suoi vini: Kent e Sussex

 TAGS:undefinedIl Regno Unito sta crescendo in termini di cantine e vini da offrire. Non sorprende che, in cinque anni siano state create circa 200 nuove cantine ei loro vini siano sempre più importanti. Il vino è in crescita in questo paese e alcuni dei percorsi che possiamo fare comprendono luoghi diversi che aiutano a comprendere meglio il Regno Unito.

Il Kent è una contea non metropolitana inglese, che si trova nel sud-est di Londra. Il suo grande paesaggio è stato trasformato in vigneti in quanto la zona sta recuperando una grande proiezione internazionale. Così ora, oltre all’industria, la vite è un altro motivo per visitare il Kent. I più famosi vini della regione sono il The Rose Brut, che è stato servito alle nozze di William e Kate Middleton nel 2011 e certifica l’importanza galoppante dei vini di questa contea.

In questa zona troviamo anche il Chapel Down, che è ora conosciuto per essere uno dei più grandi produttori di vino inglese, dato che le sue cantine offrono spumanti di alta qualità. Per raggiungere questo posto da Londra si può andare in treno fino alla stazione Appledore, situata a 10 km dalle cantina. Delle visite guidate alla cantina Chapel Down sono possibili durante tutto l’anno.

Dal conto suo il Sussex, sito nel sud-est dell’Inghilterra, tra colline e ampie pianure, con vista sul Canale della Manica, ha come principale produttore Nyetimber, a ovest del Sussex, che è anche la più grande azienda nel Regno Unito. Questo produttore fa leva su tre vitigni della DO Champagne: Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay.

Per arrivarci si può andare in auto da Londra o prendere il treno per Pullborough, che dista circa 2 km di distanza. Questa cantina è aperta nei fine settimana quando si desidera visitarla e degustare i loro vini. Tra i suoi vini principali segnaliamo il Classic Cuvee.

 TAGS:Chapel Down Rose BrutChapel Down Rose Brut

Chapel Down Rose Brut

 

 

 TAGS:Nyetimber Classic CuveeNyetimber Classic Cuvee

Nyetimber Classic Cuvee

7 ristoranti Michelin del Regno Unito che non puoi perderti

 TAGS:undefined

Se siete in viaggio nel Regno Unito, è necessario sapere quale di loro sono stati meritevoli di questi premi per metterli alla prova. E la notizia è che la nuova guida 2017 di Gran Bretagna e Irlanda è usicta lo scorso ottobre con nuove stelle.

1. The Fat Duck

Questo ristorante ha riacquistato la sua terza stella e offre una grande esperienza culinaria. Si trova a Bray, vicino a Londra. Con questo, il Regno Unito ha quattro ristoranti con tre stelle Michelin: Gordon Ramsay, Alain Ducasse al Dorchester e Waterside Inn.

2. Raby Hunt

Situato nella contea di Durham, questo ristorante si è guadagnato due stelle. Lo chef è James Chiudi e oltre al cibo, l’ambiente ha anche il suo fascino, in quanto è in una locanda del XIX secolo.

3. The Forest Side

Due stelle Michelin insignano questo luogo che si trova in Cumbria, nel nord dell’Inghilterra, con varie specialità da provare.

4. Sosban and The Old Butchers

In Galles, sull’isola di Anglesey, si trova questo ristorante che premiato con due stelle. La sua cucina è basata su prodotti freschi e locali.

5. The Ninth

A Londra ci sono nuovi ristoranti che hanno avuto la loro prima stella Michelin quest’anno. Questo è il caso del The Ninth, un posto abbastanza informale senza tovaglie e dove bisogna ordinare al bancone che, oltre ai piatti, si prendere anche cura di un’ottima cantina.

6. Ellory

Alcuni sapori e piatti tradizionali della cucina inglese possono essere provati qui, e, nonostante la stella Michelin, non si tratta di un posto particolarmente costoso.

7. The five fields

L’elegante quartiere londinese di Chelsea ospita questo ristorante che offre una versione moderna della più tradizionale cucina britannica.

 TAGS:Col Vetoraz Prosecco Extra DryCol Vetoraz Prosecco Extra Dry

Col Vetoraz Prosecco Extra Dry

 

 

 TAGS:Berlucchi 61 Franciacorta SatenBerlucchi 61 Franciacorta Saten

Berlucchi 61 Franciacorta Saten

Tattinger elaborerà spumante nel Regno Unito

 TAGS:undefinedIl prestigioso marchio di Champagne Taittinger inizierà a produrre spumante inglese nel Kent. I primi 40 ettari saranno piantati con varietà Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Meunier. Questo nuovo investimento di Taittinger viene in pieno boom della produzione di spumante inglese.

La crescente domanda di marchi come Nyetimber, Chapel Down, Camel Valley e Ridgeview sta diventando una parte del South Downs, dopo che la superficie dei terreni dei vigneti negli ultimi 7 anni è raddoppiata e si è registrato un aumento 43% nella produzione di vino l’anno scorso. Le vendite di tutti i vini spumanti in supermercati e altri rivenditori nel Regno Unito sono aumentate del 27% in volume; e le vendite di champagne sono aumentate dell’1%.

Con il suo impegno, Taittinger è in procinto di diventare la prima casa di champagne francese per la produzione di spumante nel Regno Unito. L’azienda ha collaborato con gli agenti britannici Hatch Mansfield e investitori privati ??che hanno acquistato 69 ettari di terreni agricoli nei pressi di Chilham e spera di riempire le sue prime bottiglie in cinque anni. Secondo la società le pendici del suelo di Chilham e quelle del sud hanno l’ideale terreno-terroir, microclima e topografía per la semina e la coltivazione di uve di alta qualità per fabbricare spumante.

Con un piano di investimenti di 4 milioni di sterline, i primi 40 ettari di fattoria saranno piantati con Chardonnay, Pinot nero e Pinot meunier per la produzione di spumante inglese nel 2017.

Pierre-Emmanuel Taittinger, presidente della società, ritiene che “siamo in grado di produrre uno spumante inglese di alta qualità sfruttando i nostri 80 anni di esperienza nella produzione di vini. Il nostro obiettivo è quello di creare uno spumante dalla qualità scintillante nel clima sempre più caldo del Regno Unito “.

Principale mercato di esportazione

Il Regno Unito è il principale mercato di esportazione di Taittinger, che rappresenta un quarto delle sue vendite al di fuori della Francia, e Taittinger ha detto che l’azienda ha voluto “creare qualcosa di speciale per mostrare il suo apprezzamento al sostegno ricevuto dal Regno Unito”.

Il nuovo spumante chiamato Domaine Évremond, in onore di Charles de Saint-Évremond, è noto per aver contribuito a introdurre nel XVII secolo l’abitudine di bere champagne a Londra.

Il soldato e scrittore francese fuggì in Inghilterra dopo essere caduto in disgrazia alla corte del re Luigi XIV, e divenne uno dei più famosi francesi nella capitale inlese grazie alla propria attività commerciale come importatore di champagne.

 TAGS:Taittinger Prestige RoséTaittinger Prestige Rosé

Taittinger Prestige Rosé: un vino spumante con DO Champagne di cantine Taittinger vinificato con pinot noir e chardonnay e ha un volume di alcol di 12º.

 

 

 TAGS:Taittinger Brut Réserve MagnumTaittinger Brut Réserve Magnum

Taittinger Brut Réserve Magnum: un vino spumante Champagne elaborato con chardonnay e pinot noir e con 12.5º di gradazione alcolica.

I 10 bar più famosi del mondo (I)

 TAGS:undefinedLuoghi antichi e ormai arcinoti, tanti bar hanno oltre 1000 anni e servono tutte le persone che vi si avvicinano per provare birre e alcolici locali. 

Ognuno di questi bar ha la sua storia e si sente di essere il più vetusto. In questo primo post conosceremo quelli del Regno Unito, con storie di fantasmi e personaggi storici che ti sorprenderanno. Conoscili affinché un giorno tu possa visitarli! 

Ye Olde Trip to Jerusalem:

Ubicato a Nottingham, questo pub ha 825 e fu creato su una rete di caverne. Alcuni archeologi, dopo uno scavo nel 1970, che queste caverne furono costruite nel XII secolo. 

Old Ferry Boat:

Ubicato a St.Ives, nel Regno Unito, questo pub di 614 anni è famoso per la presenza del fantasma dell’adolescente Giulietta. Questa locanda è sita vicino al fiume Cambridgeshire e fu fondata nel 1400.

Ye Olde Man & Scythe:

Questo pub di 763 anni fu menzionato per la prima volta nel 1251. In questo luogo fu assassinato James Stanley, conte di Derby e colpevole dell’assassinio di 1644 persone. Si dice che il fantasma frequenti il pub. Un altro dettaglio interessante è che il pub è stato rimodellato varie volte, ma la sua cantina resta intatta. 

Bingley Arms:

Sito a Leeds, questo pub ha 1061 anni: menzionato nel libro Domesday, fu il rifugio di molte persone. Fu chiamato così perché servì da riposo ai sacerdoti che viaggiavano e si spostavano dalle abbazie di Leeds e York.

Nel prossimo post conosceremo i prossimi 5 bar- Per ora prova ad immaginare come sarebbe bere un bicchiere in questi posti mitici 😉 

 

 TAGS:Newcastle Brown AleNewcastle Brown Ale

Newcastle Brown Ale

 

 

 TAGS:Young's Double Chocolate Stout 50clYoung’s Double Chocolate Stout 50cl

Young’s Double Chocolate Stout 50cl

 

 

 TAGS:St. Peter's Cream Stout 50clSt. Peter’s Cream Stout 50cl

St. Peter’s Cream Stout 50cl

In UK il consumo di vino supera quello della birra!

 TAGS:Secondo dati ufficiali nel Regno Unito il consumo di birra e sidro cadrà approssimamente di 1,6 milioni di dollari fino al 2018, mentre aumenterà il consumero medio del vino di 856 milioni di dollari

La riduzione del consumo di birra e sidro, da altro canto, rappresenta una diminuzione di vari ettolitri nel periodo che va da qui ai prossimi 5 anni.

Ma, nonostante le nuove tendenze del consumo di alcol, a trarne benefici saranno le casse dello stato. 3mila milioni di euro sono i fondi annunciati dallo stato britannico.

Queste previsioni sono state elaborate in base alle abitudini sociali della popolazione britannica e possono creare nuove stime per  le future imposizioni dello stato nel Regno Unito, ma non solo. Si intravedono anche le nuove tendenze in quanto al consumo di alcol. Il Regno Unito ha ultimamente superato addirittura la Francia in quanto a consumo di vino, diventando il primo paese a importare vino nel mondo.

In quanto a consumo internazionale, vari studi hanno previsto una crescita del consumo di vino del 5,3% dall’anno scorso fino al 2016. In assolouto si evince che il quinto consumatore mondiale di vino con 1.900 milioni di bottiglie all’anno è la Cina, solo superata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito per quanto riguarda l’importazione.

Tuttavia la tradizione vinicola dei paesi con sbocco sul Mediterraneo non tradisce mai. In quanto alla produzione di vini il primato continuerà ad essere per la Francia, l’Italia e la Spagna, che elaborano oltre la metà del vino consumato in tutto il mondo.

 Non sai che vino suggerire a degli amici? Ti diamo dei consigli su degli ottimi vini in vendita su Uvinum:

 TAGS:Argiolas Vermentino Costamolino 2011Argiolas Vermentino Costamolino 2011

Argiolas Vermentino Costamolino 2011, un bianco sottile e delicato

 

 

 TAGS:Marques de Villamagna Crianza 2007Marques de Villamagna Crianza 2007

Marques de Villamagna Crianza 2007, un intenso rosso ciliegia