Tag: gin

Sette bottiglie di Vodka follemente creative

L’esempio più emblematico di un marchio che sfrutta la potenza del design per promuovere il suo prodotto è senza dubbio l’ Absolut Vodka. Infatti, l’arrivo di Absolut Company ha spostato l’attenzione dal prodotto al suo contenitore ed è considerato uno dei leader incontestati grazie alla forma della sua bottiglia minimalista, con colori accattivanti e varie edizioni limitate.

Tuttavia, la concorrenza si è rapidamente adattata e nel corso degli anni abbiamo assistito a una crescente attenzione per le bottiglie. In un mercato sempre più competitivo, alcune aziende non hanno esitato ad andare fino in fondo e alzare la posta a nuovi massimi. Su Uvinum, abbiamo selezionato alcune delle bottiglie di vodka più creative attualmente disponibili sul mercato.

Precious Vodka

Facilmente riconoscibile grazie alla sua forma a diamante, Precious Vodka è stato progettato da Precious Vodka con la chiara ambizione di offrire una Vodka Luxury Premium ai suoi consumatori. Oltre al suo aspetto cristallino, contiene anche una vera gemma, come uno zaffiro, uno smeraldo, un rubino, un topazio, un peridoto e un ambra.

 


Crystal Head Aurora Vodka

Con numerosi riconoscimenti ottenuti in prestigiosi concorsi internazionali, Crystal Head Aurora Vodka può vantare un gusto eccellente e un design unico grazie alla sua bottiglia a forma di teschio. Inoltre, potrai apprezzare i colori ipnotici che ricordano l’aurora boreale.

Outerspace Vodka

Parlando di bottiglie a forma di teschio, è doveroso menzionare l’Outerspace Vodka. Questa volta, la fonte di ispirazione sono gli extraterrestri, una scelta appropriata per una vodka filtrata attraverso i meteoriti. Un’ottima bevanda per un’esperienza cosmica.

 

 

Firestarter Vodka

La Vodka Firestarter, prodotta dall’omonima azienda, con l’ironica forma di un estintore offrirà ciò che il suo nome promette: accenderà le tue feste. Questo prodotto accattivante della Moldavia ha tanti vantaggi: un grande gusto (5 distillazioni), un design originale e un prezzo accessibile.

 

 

Vodka Red Army Kalashnikov

Questo design rappresenta con semplicità ciò che vuole evocare: la Russia, il suo esercito e la sua tradizionale produzione di vodka. Vodka Red Army Kalashnikov si presenta in una scatola simile al famigerato Ak 47 Kalashnikov e contiene una bottiglia di vodka a forma di pistola, sei bicchierini e una granata piena di liquore alle erbe.

 

 

Vodka Bong Spirit Yosoh

Un possibile omaggio all’approccio rilassato verso il consumo di droga degli olandesi, Vodka Bong Spirit Yosoh combina i vizi con la sua bottiglia a forma di bong riempita con vodka olandese qualità premium. Il design non è particolarmente fine, ma sicuramente rappresenta ciò che attualmente il paese può offrire.

Ladoga Imperial Collection

Abbiamo serbato per il finale la bottiglia più impressionante. Con la sua Imperial Collection, l’azienda Ladoga ha davvero creato un prodotto esclusivo il cui prezzo esorbitante può essere spiegato dall’incredibile design. Questa vodka rende onore ai due più famosi prodotti di esportazione della Russia: la tradizionale vodka e le uova Fabergé.

 

 

Il gin tonic, il cocktail alla moda

 TAGS:undefined

Dopo la vodka oppure il rum con il cocktail mojito, il gin e soprattutto il gin tonic invadono i bar di tutto il mondo.

Il numero dei marchi di gin e d’acqua tonica vola via. Senza parlare degli accessori, delle piante e dei profumi indispensabili alla riuscità di un buon gin tonic.

È Meglio chiedere consiglio al barista sulla scelta del gin per il vostro gin tonic. Il gin è come il vino, ne esiste per tutti i gusti: classici, citrici, con sapori erbacei, florali o speziati.

I differenti tipi di gin

I gin classici sono quelli in cui domina il sapore del ginepro e si accordano con le note citrici di scorza di agrumi. I gin citrici sono principalmente a base di agrumi. I gin con sapori erbacei sono potenti e profumati: le erbe aromatiche essendo importanti nella sua composizione. I gin con sapori floreali sono meno asciutti e sono composti da fiori come la rosa. Infine, i gin speziati sono quelli elaborati con cannella, noce moscata, pepe ed altre radici.      

Nel gin tonic, ovviamente il gin è importante. Ma anche l’acqua tonica, il bicchiere ed il ghiaccio giocano un ruolo importante nel gusto del cocktail.

Le diverse acque toniche 

Le acque toniche si sono sviluppate ed adattate ai diversi gin ma anche ai gusti e alle domande dei consumatori. La più classica e nota è la Schweppes: ha saputo rinnovarsi con la sua gamma di acque toniche aromatizzate allo zenzero, al pepe rosa, ai fiori d’arancio etc.Tuttavia, molte altre acque toniche sono apparse come l’Indian Tonic, l’Original, la Fever-Tree, la Nordic etc. Ciascuna tonica concorda con uno stile di gin.

Però, non ha senso avere un buon gin ed una buona acqua tonica che si accordino perfettamente, se non avete i bicchieri ed il ghiaccio adeguati: è un peccato. Il bicchiere indispensabile per un gin riuscito è un bicchiere ballon oppure tumbler. Un bicchiere di grande capacità nel quale si può mettere molto ghiaccio, tipo cubetti di ghiaccio. Se avete tutto questo, non rimane quindi che trovare il kit del perfetto barista con un cucchiaio a spirale e delle spezie che farano del gin tonic un imprescindibile dei pranzi tra amici. Il gin tonic è un digestivo eccelente quando è ben dosato.

 TAGS:Gin MareGin Mare

Gin Mare

 

 

 TAGS:Gin NordésGin Nordés

Gin Nordés

I cocktail da preparare con tè

 TAGS:undefined

Esiste una grande varietà di cocktail che si possono prepare in modi diversi e con molti ingredienti. Questa lista di ricette è rivolta a tutti quelli che amano il tè ed a tutti coloro che vogliono affrontare il freddo.

Tè irlandese (caldo) :

Ingredienti :

Preparazione :

  1. Aggiungere in una tazza il whisky ed il tè caldo.
  2. Aggiungere la scheggia di cannella e mescolare un po’.

Cocktail al caramello con tè allo zenzero : 

Ingredienti :

  • 1 bustina di tè Lipton alla vaniglia ed al caramello
  • 200 ml d’acqua
  • 1 zenzero fresco
  • 1 ½ tazza di latte concentrato
  • 1 bicchiere di rum bianco
  • 1 tazza di latte condensato
  • 2 baccelli di vaniglia
  • foglie di menta
  • mango tagliato a dadini

Preparazione :

  1. In una pentola abbastanza grande : aggiungere l’acqua, la bustina di tè, lo zenzero ed il latte concentrato e condensato.
  2. Fare bollire durante 2 minuti e spegnere la stufa.
  3. Lasciare riposare la miscela e lasciarla raffreddare.
  4. Una volta freddo, mettere la miscela nel frullatore ed aggiungere il bicchiere di rum bianco.
  5. Mescolare ad alta velocità per un minuto.
  6. Servire nei bicchieri e decorare con i baccelli di vaniglia insieme alle foglie di menta ed i dadini di mango.

Smoked Souchong

Ingredienti :

  • 120 cc infusione Dilmah Lapsang Souchong
  • 180 cc Gin Hendrick’s
  • 60 cc sciroppo di zenzero
  • 60 cc succo di pompelmo
  • 80 cc bianco d’uovo
  • 1 gr Dilmah Lapsang Souchong (per aromatizzare la bevanda)

Preparazione :

  1. Prendere tutti gli ingredienti e ben agitare in uno shaker.
  2. Servire la miscela in una teiera e lasciare in infusione per 20 secondi.
  3. Servire dalla stessa teiera in una tazza.

 

 

 TAGS:Gin MareGin Mare

Gin Mare

 

 

 TAGS:Gin G'Vine FloraisonGin G’Vine Floraison

Gin G’Vine Floraison

Cocktail con spumanti, una moda in crescita

 TAGS:undefinedNon si può avere più piacere più grande di un delizioso cocktail durante un tramonto nella vostra confortevole terrazza, di fronte al mare, guardando il sole sparire all’orizzonte. Quando sentiamo la parola cocktail di solito pensiamo a whisky, rum, vodka o gin, con una certa preferenza verso il succo di frutta, ma la verità è che le tendenze stanno cambiando. In Spagna, per esempio, ci sono cocktail con champagne e spumanti che stanno prendendo piede tra i consumatori che vanno dai 18 ai 65 anni, secondo un sondaggio da parte del Gruppo Codorniu Raventos.

In generale, secondo il suddetto studio, gli spagnoli preferiscono sorseggiare un cocktail durante le giornate estive. Come detto prima, la preferenza è per quelle bevande con rum e whisky, anche se lo spumante si è ormai posizionato al terzo posto, al di sopra di cocktail a base di gin e tequila. La tendenza sta lentamente cambiando, perché anche se il 56% coloro preferisce un cocktail “classico”, il 44% staoptando per provare cose nuove, come quelli a base di spumante, ed è una tendenza che sta guadagnando terreno con il passare del tempo.

La combinazione che piace di più tra gli intervistati è quella di spumante e succhi di frutta, con oltre la metà degli intervistati che lo preferiscono, anche se altre combinazioni un po ‘più esotiche come i cocktail con spezie o miele sono in aumento.

Mentre oggi un cocktail può essere preparato in casa con vari strumenti e utensili professionali, gli spagnoli preferiscono ancora andare nei locali per vivere con amici le serate tipiche del posto, soprattutto in terrazze all’aria aperta. 

Comunque sia, l’importante è che voi godiate sempre del vostro cocktail con spumante e buona compagnia 😉

 TAGS:Ferghettina Franciacorta BrutFerghettina Franciacorta Brut

Ferghettina Franciacorta Brut

 

 

 TAGS:Foss Marai Surfiner Cuvee BrutFoss Marai Surfiner Cuvee Brut

Foss Marai Surfiner Cuvee Brut

 

Cocktail ispirati allo scrittore Roald Dahl

 TAGS:undefinedUn ristorante di Londra chiamato Rocket ha lanciato alla vendita 4 cocktail ispirati a diversi romanzi del famoso scrittore britannico Roald Dahl. Così, approfittando la ricorrenza del giorno internazionale del libro, vogliamo condividere con voi questi fantastici cocktail.

Mr. Fox

Il Mr. Fox è un cocktail ispirato al romanzo Fantastic Mr. Fox del 1968. Esso è composto da vodka ?ubrówka, liquore di sambuco St Germain, carota, limone e succo di mela.

The Witches

Nel frattempo, The Witches è il secondo cocktail, ispirato al romanzo pubblicato nel 1983. La sua preparazione prevede del rum Havana Club, del rum Koko Kanu cocco,  liquore di crema di more, mirtilli e succo di limone.

Marvelous Medicine

I fan del Marvelous Medicine, opera di questo straordinario scrittore, possono godere di questa opzione dal colore blu lucido e fatto con Whitley Neill gin, Blue Curacao, liquore di pesca, succo di limone e sciroppo semplice.

Charlie e la fabbrica di cioccolato

E, infine, il quarto cocktail si ispira niente di meno che a Charlie e la fabbrica di cioccolato. Per questo dolce e delizioso cocktail si mischia Chivas Regal, rum El Dorado, del liquore Mozart al cioccolato e del gelato al cioccolato.

L’iniziativa fa parte di una collaborazione con il Broadgate Circle a sostegno della sua campagna di primavera “Literary Greats”. Il Broadgate Circle è un circolo formato a Londra che riunisce ristoranti, caffè, bar, venditori ambulanti di cibo e palestre dove si può mangiare e trascorrere momenti rilassati che ha aderito al trend dei cocktail ispirati alle storie narrative.

Quindi, lo sapete, se siete in giro per Londra non perdete l’occasione di visitare uno di questi bar per lasciarvi sedurre dalle loro libagioni letterarie. Inoltre, anche se al volo, sono cocktail che potrete fare anche a casa vostra. 

5 storie sul gin

 TAGS:undefined

Oggi quasi tutti hanno informazioni complete delle loro bevande preferite, come nel caso del gin. Ecco quindi quali sono le migliori opzioni di livello e le informazioni pratiche che ogni fan del gin dovrebbe sapere:

  1. La parola “gin” deriva da “ginepro”: Il gin è ottenuto dalla distillazione di orzo, aromatizzato con bacche di ginepro e altri prodotti vegetali. Nominato Juniper (chiamato in inglese “ginepro”) o “Juniperus communis”. Il sapore di questa bevanda può essere molto variabile, a causa del processo di creazione del gin che vede coinvolti molti additivi di origine vegetal: la differenza di gusto tra un gin e un altro può essere enome. I due tipi principali sono il gin olandese (meno purificato e con più grano aromatizzato) e di Londra (senza edulcoranti e coloranti).
  2. E ‘stato creato nei Paesi Bassi, non a Londra: Anche se il gin è associato con la Gran Bretagna e Londra, la sua origine è olandese. Si ritiene che sia stato inventato da un fisico di nome Franciscus Sylvius a metà del XVII secolo, e anche se non vi è la prova della previa esistenza di un drink con alcune caratteristiche simili, sappiamo che era in Olanda dove è iniziata la commercializzazione del gin, usato anche nel trattamento di problemi medici come lombalgia, calcoli biliari o gotta. E ‘stato poco dopo ha cominciato a consumarsi a Londra. Prima di diventare la bevanda alla moda ebbe la regina madre come più grande fan grazie alle sue proprietà digestive
  3. È usato per combattere la malaria: Come ho detto prima, esploratori e viaggiatori del Settecento erano a rischio di contrarre malattie pericolose durante le loro attività in tutto il mondo. A quel tempo, la chinina, composto amar,o era conosciuto come medicina preventiva per la malaria, ma era troppo amaro. Per questo motivo fu iniziato ad essere mischiata con il gin. Alcuni considerano questa storia come l’origine del gin tonic. Attualmente la tonica ha quantità molto basse di chinina. Lo gin è inoltre stato utilizzato anche per combattere lo scorbuto
  4. Le Filippine sono il suo miglior mercato: Questo paese oceanico è il più grande consumatore mondiale di gin. Ha un mercato di quasi la metà (43%) della produzione di gin al mondo. Il Gin San Miguel è uno dei più popolari nel mercato delle Filippine, con 22 milioni di casse vendute annualmente. Altri mercati importanti per il consumo di gin sono Regno Unito, Stati Uniti e Spagna. Relativamente di recente è diventata un bevanda preferita della cultura ‘hippy’ grazie al gin tonic, anche prima di questa rinascita è stato accantonato per molti anni
  5. E ‘stata la bevanda preferita durante il proibizionismo: Durante il proibizionismo Londra divenne un importante produttore di gin illegale. Allo stesso tempo, le vasche degli appartamenti statunitensi vennero usate per immagazzinare migliaia di litri di gin, che era la bevanda più consumata in quel momento. Questa situazione finì col creare molti dei più famosi cocktail, dato che fu necessario mescolare il gin con altri ingredienti a causa del suo sapore forte.

 TAGS:Gin Hendrick'sGin Hendrick’s

Gin Hendrick’s

 

 

 TAGS:Opihr Oriental Spiced GinOpihr Oriental Spiced Gin

Opihr Oriental Spiced Gin

 

 

* Foto: Aonghas Crann (flickr)

3 cocktail per questa primavera

 TAGS:undefined

Il mondo dei cocktail è molto grande e ci offre varietà deliziose da godere in buona compagnia. Se vuoi prepararne alcuni questa primavera approfitta di queste raccomandazioni. 

Mojito alla fragola

Questo mojito ha nella fragola l’ingrediente principale, ricca di vitaminca C e molto rinfrescante. 

Ingredienti:

  • 3 o 4 fragole grandi
  • Ghiaccio
  • 10 ml di rum bianco
  • Menta
  • Succo di 1 lima
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 50 ml di soda o acqua frizzante.
  • 50 ml di limonata

Elaborazione:

  1. Metti nel bicchiere da cocktail il ghiacico.
  2. Trita nel frullatore le fragole con zucchero e succo di lima. Versa il liquido in un bicchiere da cocktial. 
  3. Lava le foglie di menta e mettile nel bicchiere. 
  4. Versa il rum bianco nel bicchiere, seguito dalla limonata e dalla soda.
  5. Decora con alcune foglie di menta, per l’orlo del bicchiere usa una fetta di fresa e una di lima e non dimenticare la cannuccia. 

 TAGS:Senor Pancho Panama Rum Bianco CrystalSenor Pancho Panama Rum Bianco Crystal

Senor Pancho Panama Rum Bianco Crystal

 

 

Appletini

Il Appletini alla mela è fatta in vari modi, alcuni preferiscono usare il purè di mele mentre altri il liquore. Il segreto del colore è l’uso di un po’ di limone per evitare che la mela perda gusto rapidamente.  

Ingredienti:

  • 45 ml vodka
  • 29 ml di succo di mela verde
  • 7 ml di succo di limone

Elaborazione:

  1. Metti tutti gli ingredienti nel mixer
  2. Aggiungi del ghiaccio
  3. Agita e servi in un bicchiere di Martini già freddo

 TAGS:Belvedere Vodka 1LBelvedere Vodka 1L

Belvedere Vodka 1L

 

 

 TAGS:Liquore Mela Verde senza alcol Charly'sLiquore Mela Verde senza alcol Charly’s

Liquore Mela Verde senza alcol Charly’s

 

 

Gin Fizz

Il Gin Fizz ha ingrediente principale il gin ed è stato creato negli USA

Ingredienti:

  • 3 parti di gine
  • 2 parti di succo di limone
  • 1 parte di sciroppo di gomma o 2 cucchiai di zucchero
  • 3 parti di acqua gassata
  • Ghiaccio

Elaborazione:

  1. Colloca nel mix gin, succo di limone e sciroppo di gomma.
  2. Agita e servi in un bicchiere lungo con ghiaccio.
  3. Completa con acqua gassata e servi freddo.
  4. Puoi usare un bicchiere per mischiare invece di un mixer, in questo caso dovrai girare il tutto con un cucchiaio. 

 TAGS:The London Gin Nº1The London Gin Nº1

The London Gin Nº1

 

 

 *Foto: Micky (flickr)

Il segreto di un gin tonic perfetto? Un gin perfetto

Il gin tonic perfetto solo ha un segreto. O meglio due. Il primo, che il gin sia di qualità. Il secondo, che il mix non copra l’aroma originale del gin: ne un’acqua tonica particolare ne condimenti a piacere. Qualità e semplicità e , a partire da lì, bevilo!

Gin-tonic classico

Per la versione genuina del cocktail, meglio scegliere un gin classico, come il Seagrams o il Tanqueray, dove predomina il sapore del ginepro.

 TAGS:undefinedIngredienti:

  • Uno shot di gin Seagrams
  • Una bottiglia di acqua tonica Fever Tree
  • Ghiaccio (con acqua a bassa mineralizzazione)
  • Un limone
  • Quattro o cinque bacche di ginepro

Elaborazione

In un bicchiere a palloncino, mettiamo ghiaccio fino all’orlo. Poi tagliamo un po’ di scorza di limone, la spremiamo nel bicchiere, la passiamo per il bordo e poi la aggiungiamo al ghiaccio. In seguito spremiamo alcune bacche di ginepro (senza romperle) e le mettiamo nel bicchiere. Aggiungiamo il gin e poi, con dolcezza, l’acqua tonica. Un cucchiaino a treccia ci aiuterà a mischiare meglio il tutto.

 

 

Gin-tonic citrico

Per questa ricetta l’ideale è scegliere un gin con più note citrice come il Citadelle (con più presenza di limone soave e speziato).

 

Ingredienti: TAGS:undefined

  • Uno shot di gin Citadelle
  • Una bottiglia di acqua tonica Fever Tree Lemon
  • Ghiaccio (con acqua a bassa mineralizzazione)
  • Un’arancia

Elaborazione:

In un bicchiere a palloncino, mettiamo ghiaccio fino all’orlo. Poi tagliamo un po’ di scorza di arancia, la spremiamo nel bicchiere, la passiamo per il bordo e poi la aggiungiamo al ghiaccio. In seguito spremiamo alcune bacche di ginepro (senza romperle) e le mettiamo nel bicchiere. Aggiungiamo il gin e poi, con dolcezza, l’acqua tonica. Un cucchiaino a treccia ci aiuterà a mischiare meglio il tutto.

Gin-tonic floreale

Il tocco flioreale ce lo darà un gin come il Bulldog, dove predominano botanici come il seme di papavero e l’occhio di drago. Puoi incluire anche qualche foglia secca di lavanda, fiori d’arancio e rosa.

 TAGS:undefinedIngredienti:

  • Uno shot di gin Bulldog
  • Una bottiglia di acqua tonica Boylan
  • Ghiaccio (con acqua a bassa mineralizzazione)
  • Una quantità moderata di foglie secche di lavanda, fiori d’arancio e rosa. 

 

Elaborazione:

In un bicchiere a palloncino mettiamo ghiaccio fino a coprirlo. Aggiungiamo poi le foglie secche di lavanda, fiori d’arancio e rosa. Poi aggiungiamo il gin e, con dolcezza, l’acqua tonica. Un cucchiaino a treccia di aiuterà a mischiarlo meglio. Lasciamo riposare per un po’ per far sì che le foglie si idratino, poi serviamo.

 

 

Adesso devi solo godere del tuo gin tonic e lasciarti conquistar dal suo sapore fresco e speciale. Salute!

 

 TAGS:Seagram's GinSeagram’s Gin

Seagram’s Gin

 

 

 TAGS:Gin CitadelleGin Citadelle

Gin Citadelle

 

 

 TAGS:BulldogBulldog

Bulldog

 

 

 TAGS:Fever TreeFever Tree

Fever Tree

 

 

 TAGS:Fever Tree Lemon Tonic 200mlFever Tree Lemon Tonic 200ml

Fever Tree Lemon Tonic 200ml

 

 

 TAGS:Boylan TonicBoylan Tonic

Boylan Tonic

L’Agua de Valencia

 TAGS:Questo cocktail a base di spumante di color arancione fu creato in Spagna nel 1959 da Constante Gil., quando i turisti baschi chiedevano spesso il miglior spumante disponibile chiamandolo Agua di Bilbao e quindi il signor Gil decise di servire il suo proprio cocktail chiamandolo Agua di Valencia

Si tratta di una bevanda da prendere in casa con amici oppure in bar e viene servito in una caraffa ideale da condividere. 

Ingredienti:

  • ½ litro di succo d’arancia
  • ½ litro di spumante
  • 60ml di Gin
  • 60ml di Vodka
  • Zucchero QB
  • Arance

Preparazione:

  1. Passo 1: In una caraffa con capacità di un litro versare il mezzo litro di succo d’arancia e la spremuta d’arance.
  2. Passo 2: In seguito aggiungere i 60 ml di gin e gli altri 60 ml di vodka
  3. Passo 3: Aggiungere tre cucchiaini di zucchero e mescolare il tutto con un cucchiaio lungo affinché si dissolva tutto. 
  4. Passo 4: In ultima fase aggiungere il mezzo litro di spumante e mischiare il tutto leggermente per evitare che perda le sue bollicine. 

Pui aggiungere alcuni cubetti di ghiaccio per conservare la freschezza del cocktail e decorarla con alcune fette d’arancia. 

Come in tutti i cocktail le quantità possono essere a discrezione. Una volta presa la mano sarà importante cercare di trovare il punto esatto del gusto che preferisci. Alcuni aggiungono anche del Cointreau a questo cocktail, ma è come sempre questione di gusti. 

Ecco due spumanti perfetti per questo cocktail:

 TAGS:Foss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Dry NadinFoss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Dry Nadin

Foss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Dry Nadin

 

 

 TAGS:Foss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Brut GuiaFoss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Brut Guia

Foss Marai Prosecco Cru Di Valdobbiadene Brut Guia

Come e con cosa bere un gin

 - Se vogliamo preparare un Gin Tonic dobbiamo tener conto di vari fattori per garantire la qualità della nostra bevanda, oltre a selezionare adeguatamente gli ingredienti.

Come bere un Gin:

La scelta corretta del bicchiere è il primo passo: questo deve essere largo e piccolo nonostante molte persone usino un bicchiere a coppa col fine di ossigenare il gin. In tal caso si necessita di una bocca larga  per far espandere i suoi aromi con libertà, facendo del gin un’esperienza sensoriale completa, che comprende aroma, sapore e eleganza.

Il limone verde o lima è un altro punto importante, dato che è fondamentale non mischiare il cocktail con del succo di limone, perché quest’ultimo elimina le bolle dell’acqua tonica. Anche l’essenzia di lima è un ottimo ingrediente e si deve prima tagliare la scorza per poi versare il succo sul bordo del vaso. Si può anche aggiungere un pezzo di lima alla fine della preparazione.

Il ghiaccio deve essere abbastanza per riempire totalmente il bicchiere e garantire la freschezza della nostra bevanda. Il gin deve essere versato nella quantità adeguata e durante tre secondi e a una certa distanza dal bicchiere affinché si ossigeni.

Il succo di limone non solo influisce sul sapore ma reaziona anche con il bicarbonato della tonica creando le bollicine. Alcuni puristi preferiscono però utilizzare solo la scorza del limone verde.

Se ti piace il gin e intendi regalarlo per Natale, eccoti due nostri suggerimenti per l’occasione:

 TAGS:Gin Hendrick'sGin Hendrick’s

Gin Hendrick’s

 

 

 TAGS:Tanqueray Rangpur 1LTanqueray Rangpur 1L

Tanqueray Rangpur 1L