Tag: dieta

Due bicchieri di vino al giorno riducono le malattie cardiovascolari e l’Alzheimer

Due bicchieri di vino al giorno riducono le malattie cardiovascolari e l'Alzheimer

Conosciamo già i molteplici benefici per la salute offerti dal vino. Molte ricerche dimostrano le proprietà benefiche del consumo di vino sull’organismo.

Per questo, la Corporación Vinoloa ci ricorda, con questo elenco, i benefici di questa bevanda per la salute.

  • Previene malattie cardiovascolari. Se si consuma una quantità di 150 ml al giorno. Gli antiossidanti che compongono il vino aumentano i livelli di colesterolo “buono” o HDL e ciò impedisce la formazione di coaguli.
  • Come trattamento per le gengive. Le proprietà del vino per la salute della bocca sono incredibili. È buono per il trattamento delle gengive e per la pulizia del palato. La composizione dell’uva fermentata evita la comparsa di streptococchi e batteri legati alle carie, oltre ad essere molto efficace contro gengiviti e mal di gola.
  • Riduce il rischio di demenza senile. Nuovi studi confermano che bere due bicchieri di vino al giorno riduce l’infiammazione e le tossine nel cervello, anche quelle associate all’Alzheimer.
  • Sensazione di felicità. È stato dimostrato che l’assunzione di vino ha anche benefici sull’umore. Quando si beve un bicchiere di vino vengono rilasciate endorfine, ci si sente più rilassati e siamo semplicemente più felici.
  • Eccellente per mantenere la linea. Forse non sai che il vino può diventare un alleato perfetto per l’operazione bikini. Il vino rosso è composto da un gene che impedisce la formazione di cellule adipose e consente di stimolare quelle esistenti depurandole fino ad eliminarle.
  • Vinoterapia per la pelle. Sempre più sono i benefici che il vino produce sulla pelle. Ad esempio, la idrata profondamente, conferendole maggior elasticità, luminosità e lotta contro i radicali liberi.
  • Migliora la circolazione periferica. C’è di più, infatti il vino favorisce la decongestione delle gambe stanche e riduce l’aspetto delle vene varicose.

 

Il resveratrolo, possibile rimedio anche contro la sterilità

 TAGS:undefinedIl resveratrolo, un polifenolo che può essere trovato nelle bucce di uva e quindi nel vino, ed è stato dimostrato attraverso uno studio scientifico che può essere molto utile contro un problema ormonale che il 10% delle donne in età riproduttiva soffre: la sindrome policistica, o sindrome dell’ovaio policistico. Tutto ciò secondo lo studio pubblicato nel del Endocrine Society Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

Questo problema endocrino fa che le donne producano livelli più alti di testosterone e di altri ormoni androgeni come il deidroepiandrosterone solfato, DHEAS, che può causare infertilità, irregolarità mestruali, aumento di peso e aumentare il rischio di diabete

Lo studio è stato condotto in una università in Polonia, dove 30 donne con diagnosi di PCOS sono state sottoposti a test in cui a un gruppo è stato dato un supplemento di resveratrolo, mentre l’altro gruppo ha ricevuto un placebo.

Dopo 3 mesi di durata dello studio, le donne che hanno consumato il resveratrolo hanno mostrato una riduzione dei livelli di testosterone e DHEAS di rispettivamente 23,1% e 22,2%, mentre il gruppo che ha assunto il placebo ha visto un aumento del 2,9% e del 10,5%. In aggiunta a questo, le donne sotto l’effetto del resveratrolo hanno mostrato più sensibilità all’insulina per tutto lo studio.

“Non ci sono molti trattamenti per PCOS, e non vi è ridotta capacità di concepire”, spiega Antoni Duleba dell’Università di San Diego, “tuttavia, il resveratrolo è una sostanza naturale che sembra mostrare effetti collaterali”, ha aggiunto. “Anche se è troppo presto per sapere se questo trattamento porterà alla piena restaurazione di cicli mestruali regolari o potrà migliorare la fertilità, abbiamo fiducia che presto lo farà  e saremo al sicuro. La cattiva notizia è che per ottenere il resveratrolo somministrato durante il test ci sarebbe bisogno di bere dai 100 ai 200 litri di vino al giorno “, ha concluso Duleba.

Sappiamo che il consumo di resveratrolo e di altri antiossidanti contenuti nel vino rosso può essere molto utile per la nostra salute, a condizione che avvenga con moderazione. A lungo termine sempre più studi continuano a confermare i vantaggi che offre il vino, una bevanda che possiamo continuare a bere senza rischio. 

 TAGS:Tenuta Ulisse Montepulciano D'Abruzzo 2014Tenuta Ulisse Montepulciano D’Abruzzo 2014

Tenuta Ulisse Montepulciano D’Abruzzo 2014

 

 

 TAGS:Ruggeri Valdobbiadene Superiore Di CartizzeRuggeri Valdobbiadene Superiore Di Cartizze

Ruggeri Valdobbiadene Superiore Di Cartizze

Abitudini salutari

 TAGS:undefinedOra abbiamo bisogno di più salute per rimettere in sesto il corpo. Per sentirsi meglio con abitudini sane ecco le nostre raccomandazioni.

Dieta mediterranea

Gli esperti raccomandano la dieta mediterranea come un esempio per un’alimentazione varia e sana, dato che si tratta di frutta, vino, noci e pesce. Sul sito della Fondazione per la dieta mediterranea vi sono diverse ricette che vanno bene per seguire questa dieta a casa.

Aumento del consumo di pesce

Secono i medici e l’Organizzazione Mondiale della Sanità nei paesi mediterranei si consiglia il consumo di pesce dalle 3 alle 4 volte a settimana. Esso fornisce vitamine e minerali, omega 3 e la protezione da varie malattie, oltre a prevenire i rischi cardiovascolari.

Frutta in abbondanza

Oltre al pesce, la frutta è perfetta per migliorare la salute del corpo. Si consiglia di magiare cinque frutti al giorno, il che a volte può essere difficile, ma non se consideriamo succhi di frutta e frullati.

Meno tabacco e alcol

Il consumo di tabacco e di alcol aumenta il rischio di malattie cardiache e di diabete. Un bicchiere di vino al giorno è sufficiente per proteggere il corpo da malattie cardiovascolari.

Sport e molto altro ancora

L’esercizio fisico è un’altra proposta che molte persone si impongono ogni volta che inizia un anno. Non si tratta solo di fare palestra, sollevamento pesi fare esercizi ogni giorno e finire senza forza. Ci sono molti modi per fare movimento come salire le scale, ballare, andare in piscina o a piedi al lavoro.

Riposo e benessere

La salute è dentro e fuori. Relax, benessere e l’assenza di stress sono fondamentali per sentirsi meglio. Dormire una media di 8 ore al giorno, praticare yoga, meditare o ridere rappresentano quello che ci serve per acquisire sane abitudini.

 TAGS:Malpaso 2014Malpaso 2014

Malpaso 2014

 

 

 TAGS:Camins del Priorat 2014Camins del Priorat 2014

Camins del Priorat 2014

 

 

Bere del vino vegano è possibile!

 TAGS:undefined

Conosciamo la fama dei vini biologici e biodinamici oppure naturali, però attualmente sono i vini vegani che sono sempre più ricercati e soprattutto nei paesi del nord Europa.

Che cos’è un vino vegano? Che cos’è il veganismo?

È un vino adattato alla dieta vegetariana e/o vegetaliana. Una dieta vegetaliana è una pratica alimentare che esclude i prodotti animali come la carne, il pesce, i crutacei ed i molluschi come pure tutti i sottoprodotti di origine animale ed in particolare i prodotti lattieri, le uova, la gelatina, il miele, etc.

I vegetaliani consumano unicamente dei prodotti di origine vegetale. Quindi le verdure, i frutti, i semi, i funghi, etc. Un vegano segue un regime vegetaliano e non utilizza neppure i prodotti animali (la lana, il cuoio etc.).

Perché molti vini non sono vegani ? 

Molte personne non lo sanno però è possibile di trovare dei prodotti di origine animale nel vino. Certo, il vino viene dall’uva e quindi è “vegan” ma in molti casi, durante l’elaborazione del vino, c’è una fase che non rientra nella dieta vegan. 

Si tratta della chiarificazione del vino anche chiamata “collage” : è una fase che permette di chiarificare i vini, di togliere gli eventuali residui e depositi per rendere i vini più puliti. Infatti, i viticoltori usano alcuni ingredienti nello scoppo di agglomerare i residui tra di loro per filtrarli più facilmente. Gli ingredienti di origine animale usati sono :

  • L’albume (è l’ingrediente il più usato)
  • La colla di pesce (pelle e cartilagine del pesce) : sciolta nell’acqua
  • La gelatina di manzo o di maiale
  • La caseina di latte (può convenire ai vegetariani ma non ai vegetaliani)

Però esistono delle alternative. Infatti, invece di usare componenti di origine animale, molte tenute preferiscono chiarificare il vino con delle proteine vegetali (piselli, soja, grano), della polvere di alghe oppure della bentonite (argilla naturale).

Come sapere se un vino è vegano o vegan-fiendly ? 

Il regolamento europeo obbliga i viticoltori ad indicare sulle etichette o controetichette la presenza di latte, di uovo o di prodotti derivati dall’uno o dall’altro, e ciò, fin dall’annata 2012 al fine di prevenire i rischi di allergie a questi prodotti presso i consumatori.

Attenzione, né la colla di pesce, né la gelatina sono interessate da questa regolamentazione. Quindi, la lettura dell’etichetta non basterà a determinare se il vino è compatibile con un’alimentazione “vegetaliana”.

Inoltre, i vini biologici con un marchio bio non sono necessariamente compatibili con un regime del genere. Sono talvolta elaborati con uova od altri componenti provenienti dall’agricultura biologica e quindi sono autorizzati.

Affinché un vino sia vegano, deve essere chiarito con bentonite oppure non chiarito.

Come identificare i vini vegani ?

Qualche produttore -soprattutto i produttori di vino bio– indicano sull’etichetta che il vino è adeguato alla dieta vegetaliana o vegetariana. Pero non è sempre così.

Nel caso del vino casher : solo la bentonite è autorizzata per la chiarificazione. Ma questi tipi di vini non sono molto comuni. 

I vini naturali sono generalmente né filtrati, né chiariti. Nonostante, non esiste ancora di regolamentazione precisa per questi tipi di vini, sebbene sia in progetto.

 TAGS:Marrugat +Natura EcológicoMarrugat +Natura Ecológico

Marrugat +Natura Ecológico

 

 

 TAGS:Arzuaga Crianza Ecológico 2010Arzuaga Crianza Ecológico 2010

Arzuaga Crianza Ecológico 2010

Perdi peso mangiando il tuo cibo favorito: il vino e il cioccolato!

 TAGS:undefined

Non è la prima volta che pubblichiamo informazioni sui benefici del vino e come può contribuire a perdere peso quando è incluso in una dieta. Facciamo tutti attenzione alla nostra linea e al nostro peso in generale, e ci sono molte persone che sono preoccupate da questo tema.

Smettere di mangiare alcuni cibi e bevande ?

Sembre che no. Secondo il professor Tim Spector, dell’Università King a Londra, esiste un principio basato su due alimenti, che si potrebbe considerare contrari a una dieta : il vino e il cioccolato. Al suo avviso, non è necessario di eliminare questi alimenti delle nostre diete perché aiutano a perdere peso e, particolarmente, a mantenere il nostro peso ideale nel medio e lungo termine.

Secondo lui, il formaggio, il vino e il cioccolato fanno parte degli alimenti che facilitano i movimenti intestinali e consentono una replicazione dei batteri intestinali sani.  

Il profesor afirma che il segreto di una buona dieta non è di contare le calorie, ma di avere i buoni batteri nell’ intestino. E il vino, per esempio, aiuta a coltivare batteri sani che ci permettono di essere magro. Una dieta ricca e varia è la base per essere bene internamente e in forma. Infatti, “più mangiamo vario, più abbiamo diversi batteri nel nostro corpo che ci aiutano ad essere in buona salute”, predica il professor.

Tim Spector spiega che oggi la maggior parte della gente consuma meno di 20 distinsti tipi di cibo e molti, se non tutti, sono prodotti artificiali. Tutto questo, l’ha spinto a indigare sul fatto che il consumo di questi prodotti potrebbe essere la ragione per la quale molte persone non arrivano a perdere peso. Suo figlio si è proposto per partecipare a questa ricerca e ha speso 10 giorni mangiando solo cibo di McDonalds. Come principale conclusione, oltre agli elementi indicati sopra, questa ricerca ha mostrato che durante questi dieci giorni, suo figlio ha perso 40% della sua flora batterica.

 

 TAGS:Foss Marai Surfiner Cuvee BrutFoss Marai Surfiner Cuvee Brut

Foss Marai Surfiner Cuvee Brut

 

 

 TAGS:La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013

La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013

 

 

Come fare una dieta con il vino?

 TAGS:undefinedSe siete a dieta ma amanti del vino, siete fortunati. Sai che ci sono diete vino per perdere peso?  Prendete nota!

Vino e prosciutto

Due squisiti prodotti possono far sì che non aumentiamo di peso. Sembra impossibile, ma l’Istituto Europeo di Medicina di obesità, l’IMEO, ha messo a punto una dieta gastronomia che incude niente di meno che il vino rosso e il prosciutto crudo.

Con questa dieta si possono perdere tra i 4 ei 6 chili circa al mese, a condizione che i prodotti siano consumati con moderazione. I responsabili di questa dieta aggiungono che il prosciutto fornisce ferro e vitamine del gruppo B, ed è a basso contenuto di grassi saturi, mentre è ad alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi come l’acido oleico.

La dieta unisce il vino e prosciutto che può essere sostituito con altri ingredienti nutrienti come il pesce e le verdure.

Vino e cioccolato

Due prodotti eccellenti le cui combinazioni risultano abbinamenti perfetti. Questa dieta, che abbina vino e cioccolato, è stata proposta dal professor Tim Spector del King College di Londra, che afferma che alcune delle migliori opzioni per attivare il movimento intestinale e promuovere la replicazione dei batteri intestinali sani che aiutano a perdere peso sono formaggio, vino e cioccolato.

Inoltre, l’insegnante indicache più è vario il cibo che mangiamo, più microbi introdurremo nel nostro corpo e nel sistema digestivo, arrivando dunque ad essere più sani e in grado di bruciare i grassi.

Vino e uova

Sembra che il vino combinato con altri ingredienti è fantastico per l’organismo.Le uova sono il modo più semplice per mantenere un basso consumo energetico mentre si ottiene un elevato apporto di proteine. Con questa dieta si assimilano più proteine e meno carboidrati ed è perfetta per perdere peso senza rinunciare al vino.

 TAGS:Miraval Rosé 2015Miraval Rosé 2015

Miraval Rosé 2015

 

 

 TAGS:Di Ubaldo Pecorino d Abruzzo Paré Diubaldo 2014Di Ubaldo Pecorino d Abruzzo Paré Diubaldo 2014

Di Ubaldo Pecorino d Abruzzo Paré Diubaldo 2014

10 consigli per una dieta di successo

 TAGS:undefinedCon l’arrivo del bel tempo bisogna perdere i chili in più per tornare in forma. Ecco dei suggerimenti per raggiungere il tuo obiettivo facilmente.

  1. Bevi acqua: L’acqua nel corpo ti permette di essere più soddisfatto e idratato. Per questo motivo deve essere uno dei pilastri della tua routine quotidiana. Spesso confondiamo la fame e la sete, e questo ci fa mangiare troppo.
  2. Fissati un unico obiettivo: tenere in mente fin dall’inizio quanto peso bisogna perdere permette di avere un piano e tenere un diario per raggiungere il tuo obiettivo di peso desiderato, sempre maniera costante e graduale.
  3. Non dimenticare i piccoli piaceri: Non c’è bisogno di essere durissimi, ci si può concedere un pasto al fast food o un gelato ogni 21 pasti. Questo assicura che non si abbandoni il piano in assoluto.
  4. Supera la voglia di mangiare: Conta fino a 10 quando ti senti ansioso o turbato. È scientificamente dimostrato che funziona. Diversi studi sostengono che questi stati di solito duranto 10 minuti e durano meno se si conta in questo modo.
  5. Mangia cinque volte al giorno: Digerire aiuta a bruciare calorie. Un modo semplice per perdere peso è quello di mangiare piccole quantità di cibo per almeno cinque volte al giorno, aiutando a migliorare la digestione.
  6. Controlla la tua dieta settimanale: Alcune persone cambiano la loro dieta motivate dal desiderio di perdere peso più velocemente ogni giorno. Questo non aiuta a ottenere risultati e finisce per deluderli. Si consiglia di verificare effetti positivi e negativi della tua dieta tutti i weekend attraverso un dario.
  7. Progressi graduali: Se vuoi ottenere buoni risultati inizia piano piano. Più si inizia a piccoli passi più alte sono le probabilità di perdere peso senza fare troppe rinunce.
  8. Evita salse nei pasti: sostituisci sia salse confezionate e altri condimenti a casa per rendere la tua pasta più saporita. Prova yogurt magro, succo di limone o aceto.
  9. Controlla la tua cena: Togli un terzo della tua cena abituale. Questo può aiutare a togliere 500 calorie in un giorno.
  10. Bevi con moderazione: uno o due bicchieri di vino o birra al giorno hanno molti benefici per la salute, ma non si deve abusare. In questa prima fase si cerca di ridurre peso sia bevendo meno alle feste sia facendo molto esercizio. Riduci l’alcol in quanto il suo contenuto calorico può essere superiore a quello di un pasto.

 TAGS:Grattamacco Collemassari Bolgheri Rosso 2013Grattamacco Collemassari Bolgheri Rosso 2013

Grattamacco Collemassari Bolgheri Rosso 2013: un vino rosso con DO Bolgheri con i migliori grappoli di sangiovese e merlot di 2013 e 13º di alcol in volume.

 

 

 TAGS:Terlano Classico 2014Terlano Classico 2014

Terlano Classico 2014 è un Alto Adige di cantineCantina Terlan realizzato con sauvignon e chardonnay di 2014 e 13º d’alcol.

 

 

Dieta e vacanze natalizie con vino e prosciutto!

 TAGS:Siete a dieta ma vi picciono prosciutto e vino? Beh, non preoccupatevi, perché tutto quello che avevamo precedentemente pensato sul prosciutto, che facesse ingrassare e ci facesse mettere chili di troppo, forse non è del tutto vero. Ora che il Natale si avvicina e cominciano ad arrivare i primi cesti natalizi in regalo, non temete per la vostra linea perché vi aiuteranno a continuare la vostra dieta!

Non siamo impazziti, questa è una notizia dell’Istituto medico europeo per l’obesità, che ha stilato una “dieta delicatessen“, per veri e propri buongustai, che prevede anche l’assunzione di vino rosso e di jamón ibérico.

Sicuramente con questa notizia vi abbiamo rallegrato la giornata, visto che piace un po’ a tutti bere un buon bicchiere di vino rosso insieme a del prosciutto così, per rilassarsi, scoprire nuovi piaceri e sentirsi bene.

Con questa dieta non solo non ingrasserete ma addirittura potrebbe perdere tra i 4 ei 6 chili al mese o giù di lì, tenendo sempre la salute sotto controllo, che è la cosa più importante. Naturalmente entrambi gli alimenti devono essere assunti con moderazione, non è che tutto d’un tratto possiamo riempirci di prosciutto, perché questo si che potrebbe produrre l’effetto contrario.

E’ risaputo che il vino apporta molti benefici sia al corpo che alla mente. Unitamente al jamón ibérico, ha degli effetti particolarmente benefici sul nostro sistema cardiovascolare. I creatori di questa dieta affermano che il prosciutto iberico fornisce ferro e vitamina B, necessari per il sistema cerebrale e nervoso. Inoltre, è a basso contenuto di grassi saturi e ad alto contenuto di acidi grassi monoinsaturi, come l’acido oleico.

La dieta proposta dall’Istituto medico europeo per l’obesità raccomada il consumo di vino rosso e prosciutto ogni giorno, insieme ad altri alimenti nutrienti, come frutta, verdura, carne e pesce. Inoltre, vi sono poi particolari linee guida in base alle diverse tipologie di persone: sportivi, donne e uomini. Ad esempio per le donne si raccomanda di bere 150 ml di vino, mentre per gli uomini la media sarebbe di due bicchieri da 150 ml al giorno.

Il modo migliore per bere il vino durante l’arco della giornata è ripartirlo tra il pranzo e la cena, per cui è meglio non farlo in altri momenti della giornata, né tutto in una volta. Quindi questo natale fate questa super dieta e dimagrite!

Allora riempiamo le dispense di prosciutto per iniziare la dieta? Oggi vi consigliamo:

 TAGS:Porta prosciutto girevole parete J1 JamotecPorta prosciutto girevole parete J1 Jamotec

Porta prosciutto girevole parete J1 Jamotec

 

 

 TAGS:Château Montrose 2008Château Montrose 2008

Château Montrose 2008

Bere vino aiuta le donne a mantenere la linea

 TAGS:Secondo un gruppo di ricercatori statunitensi, le donne che bevono vino rosso hanno meno possibilità di aumentare di peso rispetto alle donne astemie.

Nonostante il vino contenga calorie, quest?ultime, secondo gli esperti, sostituirebbero le calorie degli altri alimenti che non si consumano per cui il vino aiuterebbe in parte a ?cacciare via? la fame.

Tale ricerca, pubblicata in Archives of Internal Medicine (Archivi di Medicina Interna), esaminò più di 19.000 donne nell?arco di 13 anni. Nel momento in cui iniziavano l?esame, avevano tutte 39 anni o più e tutte avevano un peso nella norma. Le partecipanti annotarono quante bevande alcoliche consumavano in un giorno e, durante i 13 anni di studio, aumentarono tutte di peso in maniera progressiva.

Nell?ambito della ricerca, conclusasi all?Ospedale Femminile di Brigham presso Boston, si analizzò il consumo di 4 bevande alcoliche in particolare: vino rosso, vino bianco, birra e liquore.

Gli studiosi scoprirono che le partecipanti che non avevano bevuto alcol erano aumentate di più di peso e ritrovarono un rapporto inverso tra l?aumento di peso ed il consumo di alcol.

Le donne che consumavano meno di 40gr. di alcol al giorno furono coloro che mostrarono meno probabilità di raggiungere il sovrappeso o l?obesità.

E ancor di più, il rapporto tra consumo di alcol e minor rischio di aumentare di peso, migliorava nelle donne che bevevano vino rosso, seguite da quelle che bevevano vino bianco.

Tra le probabili spiegazioni, ciò potrebbe essere dovuto al fatto che le donne che bevono vino consumano meno calorie di altri alimenti, per cui il vino potrebbe sostituire una parte del pasto; tale sostituzione, tuttavia, non funziona negli uomini, ragion per cui nel loro caso non si possono trarre le stesse conclusioni. E proprio questa differenza induce gli esperti a chiedersi se, oltre alle abitudini, ci sia una differenza tra uomini e donne riguardo la metabolizzazione dell?alcol da parte del fegato, oltre ad altre evidenti differenze.

Chiaramente gli esperti affermano anche che, visti i risultati, la gente non deve trarre la conclusione che se vuole perdere peso deve bere di più. Così come viene detto dai ricercatori: “visti i potenziali problemi sia medici che psicologici relazionati al consumo di alcol, bisogna tenere in considerazione i suoi effetti sia negativi che positivi su ogni singolo individuo, prima di consigliarne l?uso”.

Non si tratta di fare l?apologia dell?alcolismo, se non di esortare tutti a fare un uso responsabile sia del vino che dell?alimentazione in generale, abbinato ad uno stile di vita sano.