Tag: cucina

5 proposte di vacanze per foodies

 TAGS:undefinedIl turismo gastronomico è in crescita. Ed è proprio grazie alla quantità di domanda e persone interessate alla gastronomia di ciascun luogo. I professionisti del settore convivono insieme agli appassionati che vogliono condividere le loro scoperte culinarie. Se sei un foodie, questo articolo sulle destinazioni per vacanze gastronomiche, ti interesserà.

1. Galizia

Il nord della Spagna è un piacere per i sensi e per i buongustai. Le stelle Michelin di ristoranti e bar, in cui pesce e frutti di mare sono i protagonisti, riempiono le giornate degli amanti della gastronomia.

Una buona opzione è il ristorante Fogón Retiro da Costiña, di una stella Michelin, che si distingue per la sua sala-cantina, e una reinvenzione della cucina galiziana, con importanti vini della regione. In una visita alle Rías Baixas, le sue cantine invitano ad entrare e provare gli eccellenti vini di questa DO, in una zona dove pesce e frutti di mare sono di alta qualità. Se ci spostiamo verso un’altra zona della Galizia, troveremo la zona di Denominazione di Origine Ribeira Sacra, che eccelle per le sue cantine moderne, come la ‘Bodega Regina Viarum’, a Doade, Lugo. 

2. Paesi Baschi

Il buon cibo è una delle caratteristiche dei Paesi Baschi. Qualsiasi osteria in cui ci si fermi per provare gustosi pintxos baschi, sia caldi che freddi, è una buona opzione per provare nuovi sapori. A Bilbao si consiglia il centro storico e le osterie del centro, oltre ai nuovi ristoranti di pesce e carne con salsa Idiazábal: una bontà. Anche il centro storico di San Sebastian è pieno di ristoranti da provare e bar di pintxos che lasciano sempre positivamente sorpresi.

3. Messico

Quando si parla di Messico si può far riferimento ad una grande varietà di prodotti ed alimenti. Tra i vari percorsi gastronomici che si possano fare spicca quello dello Yucatán, dove risplende la cultura dei maya tra ristoranti, case e mercati alimentari.

La cucina tradizionale dello Yucatán è a base di mais, oltre a semi di zucca, origano, cipolla rossa, arancia amara, peperoncino dolce o il lime, senza dimenticare le diverse spezie come il coriandolo. Alcuni piatti tipici che i foodies possono degustare sono il chilmole, con peperoncini secchi, pepe bianco e pepe nero che si aggiungono alla tortilla di mais. Mentre il Pop Chuc è carne di maiale arrosto, marinata con acqua tiepida e sale, accompagnata da cipolla dorata. E la cochinita pibil è un piatto con carne di maiale marinato in annatto, succo di arancia amara, aglio, sale e pepe, il tutto avvolto in foglie di banano e cotto sotto terra.

4. Umbria

I foodies più esigenti trovano in Italia le ricette migliori. E’ una cucina che piace a tutti e le sue diverse regioni presentano molte differenze culinarie. L’Umbria, nel cuore del paese, ha come specialità la carne di maiale, in particolar modo salsicce e prosciutti. Da provare inoltre i formaggi di pecora e capra, sia freschi che stagionati.

Da non dimenticare i tartufi, come il tartufo nero, che si utilizza nei sughi di molte ricette di pasta ed il suo olio dalla Denominazione di Origine Protetta. La viticoltura di questa regione è rinomata, con zone di produzione di vini bianchi e rossi, tra cui spicca il vino del Sagrantino di Montefalco

5. Parigi

Riassumere la cucina parigina in poche linee è complicato. Per i foodies a cui non solo piace mangiare, ma anche cucinare, durante il loro soggiorno parigino, possono sperimentare diverse ricette. Il Croque Monsieur, che è una variante francese di un panino con prosciutto e formaggio; le crêpes francesi; o le lumache, un po’ più complicate da preparare, ragione per cui è meglio provarle nella capitale dell’amore.

 TAGS:Sassicaia 2010Sassicaia 2010

Sassicaia 2010: un vino rosso Toscana con cabernet sauvignon e cabernet franc di 2010 e con 13º di alcol. 

 

 

 TAGS:Ferghettina Franciacorta BrutFerghettina Franciacorta Brut

Ferghettina Franciacorta Brut è un vino spumante con DO Franciacorta dalle cantine Ferghettina a base dei migliori acini di pinot nero e chardonnay e il cui grado alcolico è di 12.5º. 

 

 

Quattro ricette per sopravvivere a settembre

 TAGS:undefined

Queste opzioni semplici e deliziose ti aiuteranno di nuovo ad abituarti al ritmo frenetico della vita che coinvolge il riavvio delle attività.

Insalata di formaggio fresco, avocado e pomodori

Le insalate sono ideali per mangiare in modo sano e delizioso. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 confezioni da 200gr di formaggio fresco
  • 4 pomodori
  • 2 confezioni di tonno in olio d’oliva
  • 2 avocado
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio d’oliva
  • Origano

Elaborazione:

  1. Tagliare il formaggio e pomodori a fette, pelare l’avocado, togliere i semi e tagliarli a striscioline lunghe.
  2. Abri e fai scolare le confezioni di tonno
  3. Compono l’insalata alternando pomodori, formaggio e avocado. Condisce con olio, sale e origano.
  4. Decora con tonno  prezzomolo.

Gazpacho del mattino:

Il gazpacho è una ricetta pratica e veloce che si può preparare in pochi minuti. Con questa versione alla mela vi darà un tocco speciale.

Ingredienti:

  • ½ kilo di pomodori maturi
  • 3 mele verdi
  • 1 cipolla piccola
  • 1 pezzo di peperone verde
  • 1 pezzo di peperone rosso
  • 3 cucchiai di aceto di sidro
  • 4 cucchiai di olio d’ oliva
  • Sale
  • ½ litro d’acqua
  • Ghiaccio

Elaborazione:

  1. Inserisci i pomodori nel mixer, aggiungi la cipolla tagliata e le mele a spicchi. 
  2. Aggiunti peperoni, olio, aceto e sale.
  3. Programma 1 minuto di velocità progressiva 5-7-9 e poi a velocità massima mentre versi l’acqua piano piano.
  4. Togli il gazpacho dal bicchiere e dagli un’apparenza più soave. 
  5. Versa in una brocca e aggiungi ghiaccio.
  6. Servilo con ciò che più di piace.

Spiedino di pesce bianco, pomodorini e aliloli:

Deliziosi e sani cibi per un buon inizio per tornare alle normali attività.

Ingredienti:

  • 4 fette di rana pescatrice
  • 8 pomodorini ciliegini
  • Allioli
  • Sale
  • Olio d’oliva
  • Basilico fresco

Elaborazione:

  1. Taglia il pesce, cucinalo in una padella con olio d’oliva per 4 minuti. Aggiungi sale e conserva.
  2. Taglia i pomodorini a metà. Crea uno spiedino con pesce e pomodorini. 
  3. Taglia le foglie di basilico.
  4. Decora on basilico e accompagna con alioli. 

Tacchino con salsa di uva:

La carne di tacchino è bassa in grassi ed è una delle opzioni più semplici da preparare a casa. 

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 grammi di tacchino
  • 150 grammi di uva
  • 1 tocco di brodo di pollo.
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • Olio d’oliva
  • Rosmarino

Elaborazione:

  1. Lava le uve e tagliale a metà. Tagli il tacchino.
  2. Salta la carne nell’olio d’oliva. Aggiungi uva e sbriciolato pollo cubo. Cuoci a fuoco lento per 15 minuti.
  3. Aggiungi il vino bianco e fai asciugare qualche minuto.
  4. Aggiungi un tocco di pepe e servi.

E affinché il tuo ritorno ancora più gustoso, non esitare a coniugare questi pasti con questi deliziosi vini:

 

 TAGS:Cà Dei Frati Lugana Cà Dei Frati Lugana “i Frati” 2014

Cà Dei Frati Lugana “i Frati” 2014: un vino bianco con DO Lombardy a base delle caste trebbiano di soave dell’annata 2014 e con 13º di gradazione alcolica. 

 

 

 TAGS:Canei BiancoCanei Bianco

Canei Bianco: un vino bianco de la DO Vini senza denominazione (Italia) realizato con uve moscatell e con 8.5º di gradazione alcolica. 

 

 

*Imagen: Demi (flickr)

Troppi eccessi? Ecco due ricette sane con vino

 TAGS:undefinedIl cibo sano non sempre è noioso e ha molte varianti che includono vino nella loro preparazione. Esse sono buone di sapore e molto pratiche per chi vuole avere uno stile di vita sano. 

Tacchino al vino con verdure

Questo piatto è parte della cucina tradizionale spagnola: con pochi grassi è perfetto per chi fa diete rigorose e le verdure che lo compongono lo rendono un’opzione nutriente da prepare in casa in un tempo tra i 30 e i 60 minuti. 

Ingredienti:

  • 2 cosce di tachcino di ½ kilo ognuno
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 1 porro
  • 1 ramo di timo
  • 1 testa d’aglio
  • 1 bottiglia di vino rosso
  • Sale e pepe quanto basta
  • 1 patata
  • 1 zucchina

Elaborazione:

  1. Tagliuzza le cosce di tacchino e condiscile a tuo piacere.
  2. Metti un po’ d’olio d’oliva in una teglia a fuoco alto e metti i pezzi di tacchino
  3. Introduci le verdure già pelate e tagliuzzate nella teglia (lascia una carota)
  4. Aggiungi l’aglio pelato e il timo
  5. Sfuma con il vino gli ingredienti e metti a fuoco lento per poi far cucinare durante 20 minuti e far asciugare il tacchino
  6. Quando il sugo si riduce e si fa spesso puoi far asciugare il tutto
  7. Prepara il contorno facendo bollire la patata, la carota e la zucchina precedentemente tagliati separatamente
  8. Aggiungi le verdure e servi in piatti o teglie

Macedonia al vino tinto

È una ricetta per 4 persone molto facile da realizzare e si prepara velocemente. 

Ingredienti:

  • 1 melone maturo
  • 1 acino d’uva
  • 1 mela golden
  • 3 pesche gialle e mature
  • 50 grammi di mandorle pelate
  • 50 grammi di zucchero di canna
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1 limone

Elaborazione:

  1. Pela il limone, toglie i semi e taglialo in dadini
  2. Pela e taglia il melone in dadini e mettili in un recipiente grande con l’uva, le mandorle, la mela e la pesca a fette 
  3. Aggiungi lo zucchero e innaffia con vino e succho di limone 
  4. Servilo ai tuoi ospiti ben freddo

Buon appetito! 

 

 TAGS:St. Michael Eppan Sanct Valentin Chardonnay 2009St. Michael Eppan Sanct Valentin Chardonnay 2009

San Michele Appiano produce questo St. Michael Eppan Sanct Valentin Chardonnay 2009, un vino bianco con DO Alto Adige con chardonnay di 2009 e con 14º di gradazione alcolica.

 

 

 TAGS:Villa Angarano Merlot Angarano Rosso 2008Villa Angarano Merlot Angarano Rosso 2008

Villa Angarano produce questo Villa Angarano Merlot Angarano Rosso 2008, un vino rosso con DO Breganze a base di merlot de 2008 e con un grado alcolico di 14º.

Rognoni con Jerez: Ricette con vino

 TAGS:I rognoni al Jerez sono un tipo di piatto che solo i pochi che lo provano possono davvero apprezzarlo. Oggi ti riportiamo una ricetta classica di preparazione dei rognoni allo Jerez, un tipico vino spagnolo:

Ingredienti:

  • 500 gr. di rognoni d’agnello
  • 150 ml. di vino di Jerez
  • 1 cipolla grande
  • 1 Spicchio d’aglio
  • 1 Cucchiaio di mostarda
  • Olio extre vergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe

In primis bisogna lavare i rognoni per assicurarci che niente (come la sangue e la bile) alteri il loro sapore. In seguito si tagliano in quattro parti e si toglie la parte bianca dal loro interno. Una volta fatto questo passo bisogna versarli in un’insalateria con acqua e un goccio di aceto, lasciandoli marinare almeno un quarto d’ora. 

In seguito bisogna tagliuzzare l’aglio, tagliare la cipolla in quadratini piccoli e soffriggere il tutto con molto olio (3-4 cucchiai). Dopo aver seccato i rognoni ci aggiungiamo sale e pepe e li si versa nella padella.

Aggiungiamo la mostarda e un bicchiere di Jerez. Si può usare qualsiasi altro vino liquoros secco (non Porto o Marsala dolce) o addirittura whisky, gin o rum añejo, anche se nessun altro vino come il Jerez può dare lo stesso tocco alla ricetta.

Dopo aver fatto cuocere i rognoni per 8-10 minuti a fuoco lento, la salsa sarà densa. Una volta finito di cuocere sarà tutto pronto da consumare. È una ricetta molto facile e squisita per mangiare carne appena fatta e che è perfetta durante il periodo invernale. Quindi, perché non lasciar stare i pregiudizi e provare a farla?

Ecco qui un paio di buoni Jerez, da consumare preferibilmente freddi, per accompagnare questo succulento piatto:

 TAGS:Néctar Pedro XiménezNéctar Pedro Ximénez

Néctar Pedro Ximénez

 

 

 TAGS:Tío PepeTío Pepe

Tío Pepe