Tag: cucina spagnola

Un vino per ogni crocchetta

 TAGS:undefinedNon ci sono dubbi sul fatto che la crocchetta occupi un posto speciale nella cucina spagnola. Croccante all’esterno e cremosa all’interno, non c’è palato che possa resistere a questa delizia. Se questo non bastesse, si tratta di un piatto molto versatile che offre la possibilità di inserire come ripieno farciture diverse come prosciutto, merluzzo, pollo, formaggio, funghi e quasi qualsiasi ingrediente che si possa pensare. Di fronte a così tante possibilità di sapori, su Uvinum abbiamo deciso di scrivere una guida in modo da poter scegliere il vino più adatto per accompagnare ogni crocchetta, creando combinazioni che esalteranno il sapore di entrambi e rendendo ogni tapas un’indimenticabile esperienza.

  • Crocchette di merluzzo

Le crocchette di merluzzo sono semplicemente un’esplosione di sapori. Per coloro che cercano di potenziare ed evidenziare le loro qualità, è meglio accompagnarle con un bicchiere di vino bianco secco giovane. Oltre ad essere vini che di solito presentiamo servendo piatti di pesce al nostro tavolo, si tratta di due opzioni che completano le note sapide dal merluzzo, evidenziando così la personalità di questa tapas.

  • Crocchette di pollo

Probabilmente una delle farciture più comuni nelle case e una delle nostre opzioni preferite. L’idea migliore per accompagnarli sono i vini fruttati e aromatici, preferibilmente bianchi o rosati. Tra le uve raccomandate, menzoniamo specialmente Chardonnay e Cannonau.

  • Crocchette di prosciutto

Le crocchette di prosciutto sono un classico. Una delizia con un carattere iberico al 100%. Il suo sapore è forte, quindi è raccomandato un vino rosso intenso  che sia all’altezza della pietanza senza provocare una saturazione di sapori. Uve come la cannonau o la sangiovese, per coloro che preferiscono provare varietà meno conosciute, sono opzioni eccellenti per una combinazione più che piacevole. Speriamo che i nostri lettori sappiano approfittare di questi suggerimenti durante la loro prossima visita al loro fidato bar di tapas o nel comfort di casa, per coloro che sono più abituati a cucinare. Il tutto per godere di più di questa coppia perfetta: vino e crocchette, una combinazione indissolubile.

 

 TAGS:Barone Ricasoli Chianti Classico Brolio 2014Barone Ricasoli Chianti Classico Brolio 2014

Barone Ricasoli Chianti Classico Brolio 2014

 

 

 TAGS:Fontodi Chianti Classico 2014Fontodi Chianti Classico 2014

Fontodi Chianti Classico 2014

Il coniglio al cioccolato

 TAGS:Il coniglio al cioccolato è un piatto tipico della tradizione culinaria della Spagna tuttavia, grazie alla lunga denominazione di questo paese nella nostra penisola, vi sono alcune regioni italiane, come la Sicilia, in cui questo piatto viene ancora preparato.

Il coniglio al cioccolato è un delizioso pasto perfetto da degustare in famiglia, magari come piatto domenicale, da abbinare con un bel vino rosso di Veneto. La ricetta è per quattro persone:

Ingredienti:

  • 1 coniglio
  • 2 patate dolci
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 6 spicchi d’aglio
  • 40 grammi di cioccolato fondente 100%, grattugiato
  • 1 bicchiere di vino rosso con una buona acidità, come il Soprasasso Amarone Della Valpolicella 2008
  • Acqua
  • Olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaio di farina di mais raffinata
  • 1 rametto di timo
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • Sale
  • Pepe
  • Prezzemolo

Preparazione 

  1. Passo 1: Pulire le patate e collocarle in una teglia, quindi versarci sopra un filo di olio d’oliva e metterle in forno a 180 gradi per 40 minuti.
  2. Passo 2: Prendere le patate dal forno e lasciarle raffreddare in modo da poterle sbucciare e tagliarle a fette prima di metterle nel frullatore. Infine, aggiungere un pizzico di sale al vostro purè.
  3. Passo 3: Ora procedete a tagliare il coniglio e condirlo a vostro piacimento, per poi rosolarlo in una padella con un filo d’olio e 4 spicchi d’aglio, a fuoco medio.
  4. Passo 4: Quando il coniglio comincia ad essere dorato, versarci sopra un bicchiere di vino rosso. Riempite completamente la padella con acqua, copritela con un coperchio e fate cuocere a fuoco lento per 35 minuti.
  5. Passo 5: Togliere il coniglio dal fuoco e lasciare il brodo nel contenitore, perché entrambi devono essere conservati separatamente.
  6. Passo 6: A questo punto, tagliare la cipolla, la carota ei 2 spicchi d’aglio e soffriggere il tutto in una padella con un filo d’olio.
  7. Passo 7: Aggiungere il timo, il rosmarino, l’alloro; versare il brodo di coniglio e cuocere per 10 minuti senza coperchio.
  8. Passo 8: Per quanto riguarda la salsa, vi consigliamo di mettere le erbe in un passapatate per poi passarle in una pentola e mescolarle con un po’ di farina di mais diluita in acqua. In questo modo guadagnerà più consistenza e carattere.
  9. Passo 9: Aggiungere il coniglio e la cioccolata alla padella con la salsa, mescolando continuamente per far sciogliere il cioccolato ed evitare che quest’ultimo si bruci; il tutto, a fuoco lento per 5 minuti.

Per servire il coniglio al cioccolato, vi consigliamo di versare la salsa in ogni singolo piatto. Accompagnarlo poi con il purè di patate e guarnire il tutto con un po’ di prezzemolo.

Per quanto riguarda l’abbinamento, vi suggeriamo un vino fresco e minerale, che rinfreschi la bocca ad ogni sorsata, oppure un vino potente e carnoso, che possa competere con la potenza del cioccolato. Ecco i nostri consigli:

 TAGS:Casa Vinicola Minini Merlot Delle Venezie Sala del Duca 2012Casa Vinicola Minini Merlot Delle Venezie Sala del Duca 2012

Casa Vinicola Minini Merlot Delle Venezie Sala del Duca 2012

 

 

 TAGS:Villabella Bardolino Classico - Vigna Morlongo 2012Villabella Bardolino Classico – Vigna Morlongo 2012

Villabella Bardolino Classico – Vigna Morlongo 2012