Tag: cucina del mondo

Alzati con energia! Le migliori colazioni del mondo

La colazione è il pasto più importante della giornata. Deve essere sana ed energetica perché ci aspetta un’intera giornata in cui faremo di tutto: lavoro, sport, passeggiare… Vuoi sapere quali sono le migliori colazioni del mondo? Scoprile e preparale a casa.

Il Messico e i suoi “huevos rancheros”

Iniziamo con le gustose uova fritte messicane servite con tradizionali tortillas di mais ripiene di formaggio, pomodoro e guacamole, a cui possiamo aggiungere altri ingredienti. Sicuramente, una colazione potente ed energetica che non ti farà sentire la fame fino all’ora di pranzo.

Colazione inglese

Se la colazione messicana ci sembrava abbondante, quell’inglese è simile ma con ancora più ingredienti. Infatti troviamo uovo fritto, pancetta, funghi fritti, fagioli al forno e pomodoro. A tutto ciò possiamo aggiungere fette di pane tostato con burro. Più che una colazione è un vero e proprio pasto completo.

La Turchia e i sapori mediterranei

La colazione in Turchia non è da meno, ma vengono introdotti una serie di alimenti che fanno parte della dieta mediterranea. Troviamo pomodori, formaggio e cetrioli … ma possono essere aggiunti altri alimenti, come lo yogurt.

La Francia e i suoi croissant

Questa colazione è più vicina alle nostre abitudini. Di solito è una colazione veloce, composta da caffè, croissant, burro, pane tostato e succo d’arancia. E non c’è bisogno di andare a Parigi perché possiamo provarla a casa nostra ogni mattina.

Giappone: non solo riso

Non so quante persone inizierebbero la giornata con un piatto di riso, ma in Giappone la colazione è composta proprio da riso, tsukemono (verdure in salamoia), pesce, uova e zuppa di miso. È un mix che richiede il suo tempo e deve essere degustato con calma. È meglio provarlo il fine settimana.

A Mosca

Anche la tipica colazione russa è normalmente abbondante. Si compone di fiocchi di kasha o di avena nel latte, uova, pancake con panna, butterbrod (pane bianco o nero con formaggio e salsicce) e latticini. È davvero una colazione deliziosa, ma avremo bisogno di tempo per assaporarla.

E per finire… la Spagna

Se vogliamo provare una tipica colazione spagnola, non possiamo farci mancare due fette di pane ben tostato condite con pomodoro, olio extra vergine d’oliva e prosciutto spagnolo, magari accompagnate da un bel bicchiere di vino rosso. Non c’è modo migliore per iniziare la giornata!

 

I più interessanti musei enogastronomici del mondo

vino, museo, alimentazione, ricette, cucina, curiosità

Se state viaggiando o avete pensato di percorrere una fantastica strada del vino, non potete perdervi questi musei dove il vino e il cibo sono i veri protagonisti. Prendete nota sulla vostra agenda. E godetevi il ​​vino e le prelibatezze di questi musei!

Museo della cultura del vino Vivanco, Spagna

In Spagna, uno dei musei più interessanti sul mondo del vino e anche il più antico è il Museo della Cultura del Vino Vivanco. Catalogato dall’Organizzazione Mondiale del Turismo-ONU come il miglior museo del vino del mondo, vi permette di scoprire fino a 8000 anni di storia con 20.000 opere d’arte. Ci sono autentici reperti archeologici con centinaia di anni di storia e opere più moderne di artisti come Picasso, Sorolla, Juan Gris, Chillida, Barceló, Genovés o Warhol. Ma non è finita qui, infatti il museo vi permetterà di entrare nella cantina, partecipare a degustazioni, conferenze e workshop, e poter vedere 220 varietà di vino provenienti da tutto il mondo.

Museo del vino di Pleven, Bulgaria

Situato all’interno di una grotta, nel parco di Kaylaka, in Bulgaria, è ricco di oggetti legati alla tradizione vitivinicola della città. Essendo in un parco, potrete anche conoscere le piante e i fiori della zona. Nel museo, come in molti altri di questo tipo, è possibile degustare i loro vini.

Museo del Panpepato, Polonia

Non c’è molto vino, ma è un luogo interessante. In Polonia, il Museo del Panpepato (Muzeum Piernika) offre ai visitatori la possibilità di conoscere i rituali e le tradizioni della cottura del pan di zenzero. Non mancano diverse attività, mostre temporanee, esposizioni interattive e la possibilità di partecipare alla cottura del pan di zenzero.

Frietmuseum a Bruges, in Belgio

Forse non sapevate che l’origine delle patatine fritte è in Belgio. Ecco perché qui troviamo questo museo, diviso in tre parti. La storia delle patatine fritte è esposta attraverso l’esposizione di 400 oggetti antichi. C’è anche l’opzione di assaggiare le patate fritte alla fine della visita.

Currywurst Museum, Berlino

Non potrebbe trovarsi altrove, visto che il wurstel della città di Berlino è la currywurst. Fettine sottili di wurstel di Frankfurt con salsa di pomodoro al curry. Nel museo, grazie a supporti interattivi e molto altro, potrete vedere come questo piatto è diventato così popolare. Non dimenticate di provare queste delizie nelle varie bancarelle della città.