Tag: côtes du rhône

Côtes du Rhône, vini francesi di qualità

 TAGS:La regione vinicola francese Côtes-du-Rhône si estende sulle colline del Rodano, per più di 200 km. Vi sono circa 60.000 ettari di rigogliosi vigneti appartenenti a 170 comuni, a loro volta suddivisi in sei dipartimenti.

Nel corso del XIX secolo questa regione cominciò a contraddistinguersi e ad acquisire sempre più fama, fino al XX secolo, quando divenne praticamente nota a tutti grazie all’alta qualità dei suoi prodotti, al pari di altri vini della Francia famosi per la loro lunga tradizione: Bordeaux, Borgogna e Champagne.

Il clima così diverso e vario, freddo nella parte settentrionale e con temperature più miti al sud, permette la produzione di vini rossi molto corposi e che si differenziano proprio a seconda di queste due zone.

Alcune delle principali varietà sono Syrah, Grenache e Mourvedre, che si combinano con Cinsault e Carignan, soprattutto nei rossi. Inoltre, se pur in misura minore, si producono anche vini bianchi con varietà come la Viognier.

La produzione di questi vini abbraccia quattro denominazioni differenti: Côtes du Rhône, Côtes du Rhône Villages, Côtes du Rhône Villages con nome e Côtes-du-Rhône a denominazione locale o cru. Sebbene la più importante di tutte sia la prima, che offre vini particolari sia per aroma che per colore.

Il suo colore è rosso rubino o bordeaux mentre l’aroma presenta frutta matura e qualche spezia. Al palato, il suo sapore è morbido, fine, con sentori di frutti di bosco e note di pepe o vaniglia, a seconda della varietà. Si sposano perfettamente con tutti i tipi di formaggi, carni e insaccati.

I nostri consigli:

 TAGS:Louis Bernard Côtes du Rhône 2011Louis Bernard Côtes du Rhône 2011

Louis Bernard Côtes du Rhône 2011: Prodotto con uve grenache e syrah, questo vino offre intensi sapori fruttati e mostra una certa potenza e personalità.

 

 

 TAGS:Soumade Rasteau Villages Prestige 2009Soumade Rasteau Villages Prestige 2009

Soumade Rasteau Villages Prestige 2009: Un vino rosso di qualità, ma con un prezzo più basso rispetto agli altri. Da tenere a mente per accontentare tutte le tasche e tutti i palati.

Una passeggiata lungo il Rodano ed i suoi vini

 TAGS:La regione del Rodano o Rhône (in francese) si trova in Francia ed ha una superficie di circa 80.000 ettari e comprende anche il fiume Rodano, uno dei più grandi al mondo. I due elementi che caratterizzano la zona del Rodano sono il suo clima e le sue uve.

Ci sono due diverse classificazioni all’interno della regione del Rodano in base ai vini che si producono: la Côtes de Rhône e la Côtes de Rhône Villages. Dobbiamo fare una precisazione a riguardo, dal momento che la prima appartiene al nord mentre la seconda appartiene alla zona al sud del Rodano.

Il Rodano settentrionale, le sue uve ed i suoi vini

Possiamo cominciare a parlare del Rodano settentrionale, una zona in cui la maggior parte dei vigneti si trovano su pendii, cosa che aumenta il costo dell’uva poiché è più difficile da raccogliere, oltre ad essere chiaramente un processo più lento. L’uva più importante di questa zona è la Syrah, che si contraddistingue per la potenza, così come il colore, per la presenza dei tannini e per l’aroma di frutti rossi. I migliori vini ottenuti da questo vitigno si possono invecchiare per ben 50 anni; sono praticamente dei vini per collezionisti.

Tra i più famosi vini di questa regione possiamo annoverare quelli della zona di Crozes-Hermitage. Tra i vini bianchi risaltano quelli del vitigno Viognier, ormai divenuti molto di moda per i loro sapori esotici.

Il Rodano meridionale, le sue uve ed i suoi vini

Se parliamo del sud, dobbiamo tener in conto soprattutto il suo clima che, a differenza di quello del nord, è molto più caldo. In questa zona possiamo trovare l’uva Grenache (o Garnacia) in abbondanza, che può essere miscelata con più di 12 diversi vitigni; ritroviamo anche la Syrah ma sicuramente in quantità molto inferiori rispetto al nord. L’uva Grenache dà vini con più alcol, pochi tannini e meno colore; un tipo di vino che potrebbe essere definito come “vigoroso”.

In questa zona si contraddistingue il famoso Châteauneuf-du-Pape, un vino che può essere fatto con un massimo di 13 uve, ma sempre prevalentemente Grenache che, in alcuni casi, può raggiungere anche il 100%. Questo vino è anche conosciuto come “Il vino del Papa“, poiché fu proprio il Papa Giovanni XXII a voler far costruire il castello della città e ad incoraggiare la coltivazione della vite nella zona.

Come sempre, dopo aver fatto un giro per il Rodano, conosciuto parte della sua geografia, delle sue uve e dei suoi vini, l’ultima parola sta a voi: provate ora ad assaggiare alcuni dei suoi famosi vini.