Tag: cocktail

4 deliziosi cocktail vegani

 TAGS:undefined

Essere vegano non è incompatibile con bere un cocktaildelizioso . Ecco perché oggi vi suggeriamo dei cocktail che non contengono ingredienti di orgine animale.

1. Bellini

Ingredienti :

  • 3 pesche bianche 
  • 1 cucchiaio di succo di limone 
  • 1 bottiglia di prosecco

Preparazione :

  1. Mettere le pesche nell’acqua bollente. Dopo due minute, scolarle e sbucciarle.
  2. Tagliare le pesche in pezzi e mescolare il succo di limone.
  3. Versare la miscela in una caraffa ed aggiungere il prosecco.
  4. Mescolare e servire nei bicchieri.

2. Mojito all’arancia

Ingredienti :

  • 2 porzioni di rum scuro 
  • 1 arancia 
  • 2 rami di menta 
  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • Ghiaccio tritato
  • Frutti

Preparazione :

  1. Aggiungere lo zucchero, le foglie di menta, l’arancia tagliata in pezzi e mettere gli ingredienti in un grande bicchiere. Schiacciare in un mortaio. 
  2. Versare il succo in un setaccio e puoi in due bicchieri. Aggiungere il ghiaccio tritato e del rum. Guarnire con la menta e i frutti. 

3. Sangria

Ingredienti :

  • ½ tazza di brandy 
  • ¼ tazza di zucchero 
  • 2 bottiglie di vino blanco 
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 6 pesche bianche sbucciate e tagliate a dadini
  • 2 limoni tagliati
  • ½ tazza di mirtilli
  • ½ tazza di fragole
  • 2 tazze di cubetti di ghiaccio

Preparazione :

  1. Mescolare il brandy e il zucchero in una ciotola fino a quando quest’ultimo si sciolga.
  2. Aggiungere il vino blanco ed i frutti.
  3. Lasciare la miscela preparata nel frigorifero durante la notte.
  4. Aggiungere i cubetti di ghiaccio prima di servire.

4. Amaretto Aloha 

Ingredienti :

  • 1 misura di succo di mirtillo
  • 1 misura di succo d’ananas
  • ½ misura di Amaretto

Preparazione :

  1. Mescolare gli ingredienti e servirli in un bicchiere con ghiaccio tritato.

 

 TAGS:Villa Sandi Prosecco FrizzanteVilla Sandi Prosecco Frizzante

Villa Sandi Prosecco Frizzante

 

 

 TAGS:Foss Marai Prosecco Valdobbiadene Brut GuiaFoss Marai Prosecco Valdobbiadene Brut Guia

Foss Marai Prosecco Valdobbiadene Brut Guia

Vermouth: da bere solo o in cocktail?

 TAGS:undefined

Bere il vermouth è una tradizione che esiste da moltissimo tempo. L’Italia e la Francia si disputano tuttora la nazionalità dell’aperitivo vermouth, che va di nuovo di moda e si fa rivedere alle terrazze dei caffè e dei bar.

Il vermouth è un aperitivo a base di vino bianco al quale è aggiunto dello zucchero, dell’alcol neutro (96º) e dell’infusione di erbe e di spezie che sono diverse da una marca ad un’altra. Infatti, ciascuna mantiene la sua ricetta segreta. Ciononostante, le spezie e le erbe aromatiche principali sono quasi sempre le stesse: génépi, corteccia della cinchona, camomilla, scorza di arancia, genziana, cannella, angelica, scorza di limone, zenzero, sambuco, timo, vaniglia etc.

Esistono vari tipi di vermouth: dal più asciutto al più dolce, dal rosso, rosato al bianco. Alcuni sono più amari di altri. Il vermouth può essere bevuto solo servito fresco, con ghiaccio oppure in cocktail.

Alcune ricette:

L’Americano: facile e rinfrescante

Servire direttamente in un bicchiere con del ghiaccio e un po’ di scorza d’arancia.

Le Dry Manhattan: per impressionare gli amici!

  • 1/2 bicchiere di liquore di vermouth asciutto
  • 1/2 bicchiere di liquore di vermouth dolce
  • 2 bicchieri di crema di whisky
  • 1cl di bitter
  • ghiaccio

Mescolare bene in uno shaker. Servire in un bicchiere da cocktail Martini con un po’ di scorza d’arancia.

Ecco alcuni suggerimenti di Vermouth:

 TAGS:Carpano Antica Formula 1LCarpano Antica Formula 1L

Carpano Antica Formula 1L

 

 

 TAGS:Vermouth Mancino Rosso 75clVermouth Mancino Rosso 75cl

Vermouth Mancino Rosso 75cl

Cocktail a base di vino: le inevitabili dell’estate

 TAGS:undefinedVi state chiedendo cosa bere durante l’estate? Le bevande classiche sono sempre una cosa sicura, come per esempio un bicchiere di vino bianco, di rosato o di rosso fruttato, oppure uno spumante o del vermouth. Però per l’estate i cocktail a base di vino sono anche imprescindibili. 

Il “piscina”, cocktail di champagne con ghiaccio. 3 anni fa, questo cocktail andava di moda: è un cocktail fresco e chic al quale si può aggiungere dei frutti come la fragola, il lampone ma anche della crema di ribes nero.

I cocktail provenienti dal Mediterraneo, come la sangria in Spagna, sono anche di moda. Ecco una ricetta di sangria:

  • 1/2 litro di soda
  • 1L di vino rosso
  • Frutti: 2 pesche, 1 mela, 1 pera, 1/2 ananas, 2 limoni, 2 arance, fragole
  • 1 bicchiere di cognac
  • 4 cucchiai di zucchero
  • Noce moscata e cannella
  • Servire fresco con ghiaccio

In una grande insalatiera, mettere il vino, il soda, il cognac, lo zucchero, la noce moscata, la cannella e poi tutti i frutti tagliati in pezzi. Mettere nel frigorifero durante almeno 3 ore prima del consumo affinché il vino prenda il sapore dei frutti. La sangria può essere fatta anche con dello spumante.

Per gli incondizionati del vino rosato, ecco la ricetta della Margarita con vino rosato:

Inumidire il bordo del bicchiere con la fettina di limone e immergerlo nello zucchero per la decorazione. Mescolare in uno shaker il ghiaccio, il succo di limone, il vino rosato, il triple sec e la tequila. Aggiungere lo zucchero di canna, agitare, servire ed assaggiare!

La nostra selezione:

 TAGS:Chateau Minuty Rose Et Or 2015Chateau Minuty Rose Et Or 2015

Chateau Minuty Rose Et Or 2015

 

 

 TAGS:Whispering Angel Rose 2015Whispering Angel Rose 2015

Whispering Angel Rose 2015

Il gin tonic, il cocktail alla moda

 TAGS:undefined

Dopo la vodka oppure il rum con il cocktail mojito, il gin e soprattutto il gin tonic invadono i bar di tutto il mondo.

Il numero dei marchi di gin e d’acqua tonica vola via. Senza parlare degli accessori, delle piante e dei profumi indispensabili alla riuscità di un buon gin tonic.

È Meglio chiedere consiglio al barista sulla scelta del gin per il vostro gin tonic. Il gin è come il vino, ne esiste per tutti i gusti: classici, citrici, con sapori erbacei, florali o speziati.

I differenti tipi di gin

I gin classici sono quelli in cui domina il sapore del ginepro e si accordano con le note citrici di scorza di agrumi. I gin citrici sono principalmente a base di agrumi. I gin con sapori erbacei sono potenti e profumati: le erbe aromatiche essendo importanti nella sua composizione. I gin con sapori floreali sono meno asciutti e sono composti da fiori come la rosa. Infine, i gin speziati sono quelli elaborati con cannella, noce moscata, pepe ed altre radici.      

Nel gin tonic, ovviamente il gin è importante. Ma anche l’acqua tonica, il bicchiere ed il ghiaccio giocano un ruolo importante nel gusto del cocktail.

Le diverse acque toniche 

Le acque toniche si sono sviluppate ed adattate ai diversi gin ma anche ai gusti e alle domande dei consumatori. La più classica e nota è la Schweppes: ha saputo rinnovarsi con la sua gamma di acque toniche aromatizzate allo zenzero, al pepe rosa, ai fiori d’arancio etc.Tuttavia, molte altre acque toniche sono apparse come l’Indian Tonic, l’Original, la Fever-Tree, la Nordic etc. Ciascuna tonica concorda con uno stile di gin.

Però, non ha senso avere un buon gin ed una buona acqua tonica che si accordino perfettamente, se non avete i bicchieri ed il ghiaccio adeguati: è un peccato. Il bicchiere indispensabile per un gin riuscito è un bicchiere ballon oppure tumbler. Un bicchiere di grande capacità nel quale si può mettere molto ghiaccio, tipo cubetti di ghiaccio. Se avete tutto questo, non rimane quindi che trovare il kit del perfetto barista con un cucchiaio a spirale e delle spezie che farano del gin tonic un imprescindibile dei pranzi tra amici. Il gin tonic è un digestivo eccelente quando è ben dosato.

 TAGS:Gin MareGin Mare

Gin Mare

 

 

 TAGS:Gin NordésGin Nordés

Gin Nordés

Il miglior rum per il tuo mojito

 TAGS:undefined

Il mojito è uno dei drink più riuscito, e probabilmente quello più famoso di quelli fatti con rum. Però, nessuno degli esperti in cocktail sono d’accordo sugli ingredienti : limone o lime, zucchero bianco o di canna, menta o menta peperita, acqua frizzante o tónica, la lista è lunga.

Meglio evitare di parlare delle nueve versione di mojito con fragola, liquore al caffè, cioccolato, cocomero, etc. Le combinazioni possibili sono quasi infinite, allora, come scegliere il migliore rum per il tuo mojito ?

La prima cosa a cui pensare è il tipo di “sensazione” che stai cercando di ottenere con il tuo mojito : vuoi un mojito rinfrescante ? Uno dolce ? Forse amaro ? Qualcosa di caldo ?Gli ingredienti ed i sapori influenzano il tipo del tuo mojito, insieme al tipo di rum che scegli, siccome è l’ingrediente principale. Ecco qualche proposta di rum diversi secondo il gusto del tuo cocktail :

Mojito amaro : è il tipo di drink nel quale aromi e sapori forti dominano come il tonico, il lime, le scorze di limone o alcolici forti come la tequila. Quelli sono i mojito più originali perché non è l’idea classica del mojito, ma quel tocco di sapore amaro che da una combinazione molto più rinfrescante . In questo caso, se vuoi accentuare il sapore amaro, dovresti usare un rum bianco molto leggero, con aromi, come il Bacardi. Nota che il rum è uno dei spiriti più dolci e, quindi, qualsiasi rum può apportare a una bevanda un sapore meno amaro.

Mojito al zucchero : quelli mojito sono ovviamente composti di sapori e gusti dolci, come un sciroppo o un purè di frutti rossi (della fragola alla melagrana), cioccolato, frutto della passione, fichi o addirittura un tocco di cava dolce. Però, questi drink potrebbero risultare stucchevoli se li prepari con un rum dolce : infatti, hanno bisogno di un rum forte per mantenere la loro consistenza. Una delle migliori opzioni è il Barceló, un rum molto profondo e sfumato.

Mojito acido : il mojito originale è una combinazione eccezionale d’acqua gassata o soda di sapore amaro con l’acidità del lime o del limone. È fresco e buono. Nel caso di un mojito acido, puoi cambiare l’acqua frizzante con un’acqua normale, o aggiungere pezzi di ananas, pompelmo, o altri frutti tropicali acidi. E meglio usare in questo caso un rum dolce invece di usare zucchero. Un candidato ideale è il Bacardi Limone, specialmente creato per tali miscele.

Mojito picante : questi tipi di mojito sono altamente apprezzati nei paesi no-ispanichi, dove i rum più famosi sono quelli delle vecchie –o attuale- colonie britanniche o francesi, come le Bermuda, la Martinica o la Giamaica. Puoi usare pepe, ginepro, zenzero o caffè invece che menta e succo di limone marinato. In questi casi, dovresti scegliere il Captain Morgan che sarà per certo il tuo migliore amico per sorprendere i tuoi ospitti o amati.

Queste sono solo alcune suggestioni, ma se stai cercando un mojito tradizionale, ecco due rum di riferimento per fare un mojito autentico, divertiti!

 

 TAGS:Legendario Elixir de CubaLegendario Elixir de Cuba

Legendario Elixir de Cuba

 

 

 TAGS:Ron Diplomático 12 Años Reserva ExclusivaRon Diplomático 12 Años Reserva Exclusiva

Ron Diplomático 12 Años Reserva Exclusiva

4 cocktail per passare l’inverno

 TAGS:undefinedInevitabilmente il freddo arriverà, se non ha già fatto irruzione in alcune regioni, e non c’è niente di meglio che combattterlo accanto al camino con una bevanda ricca e forte. Qui diamo quattro ricette di bevande che sicuramente aiuteranno ad allontanare il freddo dal corpo.

1. Winter Sun

Ingredienti:

  • 60ml succo di mandarino
  • 15ml di succo di limone
  • 1 parte triple sec (Cointreau)
  • 45ml di vodka
  • Zucchero a piacere
  • Un rametto di rosmarino

Preparazione:

  1. Verde succo di mandarino e limone di ghiaccio nello shaker.
  2. Aggiungere la vodka e triple sec e agitare bene.
  3. Prendete un bicchiere ampia e decorare il bordo con succo di mandarino e zucchero.
  4. Versare il composto in un bicchiere smerigliato e guarnire con rosmarino.

2. Rothes originali

Ingredienti:

  • 6 cl. di Glenrothes Select Reserve
  • 2 cucchiai di zucchero di canna o di pan di zenzero di zucchero per dare un tocco piccante
  • 2 cl. dulce de leche
  • 1 goccia di estratto di vaniglia
  • ½ succo di lime
  • 1 cl. caramelle Liquid

Preparazione:

  1. Versare in uno shaker tutti gli ingredienti con ghiaccio e agitare molto bene fino a ottenere un impasto omogeneo e fresco.
  2. Servire in un bicchiere basso senza ghiaccio.
  3. Potete decorare la superficie con un po ‘di panna montata.

3. Punch Granada e champagne

Ingredienti:

  • 1 ½ tazza di succo di melograno
  • 1 tazza di succo di pera
  • ¼ liquore all’arancia
  • 1 bottiglia di champagne

Preparazione:

  1. Prendere un grande vaso e versare succo di melograno, pera e liquore all’arancia
  2. Agitare bene per mescolare e poi versare lo champagne.
  3. Servire in bicchieri piccoli con ghiaccio a piacere.

4. Il Monte Cristo

Ingredienti:

  • 15ml liquore all’arancia
  • 15ml liquore al caffè
  • 120ml di caffè
  • panna montata

Preparazione:

  1. Versare il caffè caldo e aggiungere i liquori al caffè e all’arancia.
  2. Coprire la superficie con un po’ di panna montata.
  3. Godetelo!

 TAGS:Liquore di Cafe Bruja BellaLiquore di Cafe Bruja Bella

Liquore di Cafe Bruja Bella

 

 

 TAGS:KahlúaKahlúa

Kahlúa

 

 

I cocktail da preparare con tè

 TAGS:undefined

Esiste una grande varietà di cocktail che si possono prepare in modi diversi e con molti ingredienti. Questa lista di ricette è rivolta a tutti quelli che amano il tè ed a tutti coloro che vogliono affrontare il freddo.

Tè irlandese (caldo) :

Ingredienti :

Preparazione :

  1. Aggiungere in una tazza il whisky ed il tè caldo.
  2. Aggiungere la scheggia di cannella e mescolare un po’.

Cocktail al caramello con tè allo zenzero : 

Ingredienti :

  • 1 bustina di tè Lipton alla vaniglia ed al caramello
  • 200 ml d’acqua
  • 1 zenzero fresco
  • 1 ½ tazza di latte concentrato
  • 1 bicchiere di rum bianco
  • 1 tazza di latte condensato
  • 2 baccelli di vaniglia
  • foglie di menta
  • mango tagliato a dadini

Preparazione :

  1. In una pentola abbastanza grande : aggiungere l’acqua, la bustina di tè, lo zenzero ed il latte concentrato e condensato.
  2. Fare bollire durante 2 minuti e spegnere la stufa.
  3. Lasciare riposare la miscela e lasciarla raffreddare.
  4. Una volta freddo, mettere la miscela nel frullatore ed aggiungere il bicchiere di rum bianco.
  5. Mescolare ad alta velocità per un minuto.
  6. Servire nei bicchieri e decorare con i baccelli di vaniglia insieme alle foglie di menta ed i dadini di mango.

Smoked Souchong

Ingredienti :

  • 120 cc infusione Dilmah Lapsang Souchong
  • 180 cc Gin Hendrick’s
  • 60 cc sciroppo di zenzero
  • 60 cc succo di pompelmo
  • 80 cc bianco d’uovo
  • 1 gr Dilmah Lapsang Souchong (per aromatizzare la bevanda)

Preparazione :

  1. Prendere tutti gli ingredienti e ben agitare in uno shaker.
  2. Servire la miscela in una teiera e lasciare in infusione per 20 secondi.
  3. Servire dalla stessa teiera in una tazza.

 

 

 TAGS:Gin MareGin Mare

Gin Mare

 

 

 TAGS:Gin G'Vine FloraisonGin G’Vine Floraison

Gin G’Vine Floraison

3 ricette di cocktail al caffè da conoscere

 TAGS:undefined

Senza dubbio il caffè è una delle bevande più popolari del mondo. Il suo delizioso e piacevole sapore, come il suo indiscusso effetto energico, hanno stabilito questa bevanda come un elemento fondamentale della dieta quotidiana di molte persone. Per alcuni, si tratta di un rito mattutino che aiuta ad iniziare la routine quotidiana dell’umore giusto. Per altri, si parla del compagno perfetto per piacevole chiacchierate e conversazioni dopo un cibo con la famiglia. Qualunque sia la tua situazione preferita per bere un caffè, ci presentiamo una selezione di 3 cocktail al caffè che ti piaceranno :

“Il canto del gallo”: 

Forte, come il canto di un gallo al mattino : ecco un cocktail ispirato direttamente dal Messico.

Ingredienti: 

  • 40 ml di Tequila reposado
  • 15 ml di liquore al caffè
  • 230 ml di caffè
  • 2 cucchiai di nettare d’agave
  • 1 cucchiaio di panna
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • Noci moscate

Preparazione:

Mescolare il nettare d’agave, la panna e l’estratto di vaniglia. Mescolare la tequila, il liquore al caffè e il caffè, ed aggiungere la miscela ottenuta prima. Decorare con delle noci moscate macinate.

Urabà: 

Questo cocktail prende il suo nome dalla regione colombiana Urabà, un incrocio tra l’oceano Pacifico e l’oceano Atlantico che separa l’America del Sud dall’America Centrale. È una bevanda nella quale sono stati integrati l’essenza caraibica del rum e la banana con la qualità del caffè colombiano.

Ingredienti: 

  • 1 caffè espresso
  • 30 ml di Rum bianco
  • 30 ml di liquore alla banana

Preparazione:

Semplicissimo : mettere tutti gli ingredienti in uno shaker ed agitare fino che ciò sia ben mescolato.

Espresso Martini: 

La bevanda preferita del super agente segreto James Bond è uno dei cocktail più famosi del mondo. Elegante e sofisticato, è una bevanda speciale per accompagnare buoni momenti. Quindi, ti presentiamo una versione concepita per gli amanti del caffè.

Ingredienti:

  • 45 ml di liquore al caffè
  • 30 ml di Vodka
  • 30 ml di caffè espresso

Preparazione :

Mettere tutti gli ingredienti in uno shaker ed agitare fino che ciò sia ben mescolato. Servire in un bicchiere di Martini con ghiaccio.

Adesso, manca solo mettersi al lavoro e godere di questi deliciozi cocktail con caffè. Salute!

 TAGS:KahlúaKahlúa

Kahlúa

 

 

 TAGS:Galliano Ristretto 50clGalliano Ristretto 50cl

Galliano Ristretto 50cl

 

Champagne cocktail: una tendenza in crescita

 TAGS:undefined

Non si può avere più piacere che di bere un delizioso cocktail durante un tramonto nella vostra confortevole terrazza, di fronte al mare, guardando il sole scompare all’orizzonte. Quando sentiamo la parola “cocktail” di solito pensiamo a un whisky, un rum, una vodka o un gin con del succo di frutta, ma la verità è che le tendenze stanno cambiando. Infatti, secondo i risultati di un’indagine condotta dal gruppo Codorníu Raventós, in Spagna, per esempio, ci sono cocktail con champagne ed altri vini spumanti e, è una vera moda tra i consumatori che hanno dai 18 ai 65 anni.

Il cocktail con champagne è di moda

Di solito, secondo lo studio dal gruppo Codorníu Raventós, gli Spagnoli preferiscono sorseggiare un cocktail durante i giorni estivi. Come indicato precedentemente, la preferenza è per quei drink con rum e whisky, mentre il champagne si trova al terzo posto, prima dei cocktail a base di gin e tequila. La tendenza sta lentamente cambiando, perche anche se il 56% delle persone preferiscono un cocktail “classico”, il 44% scelgono di provare nuovi, come quelli a base di champagne. Inoltre, è una tendenza che col tempo sta guadagnando terreno.

Tra quelle persone intervistate, le migliori e preferite associazioni sono bevande a base di champagne e succhi di frutta, con oltre la metà degli intervistati che scelgono questa opzione ; anche se altre combinazioni -un po’ più esotiche- che inlcudono spezie o miele, sono anche in aumento.

Oggi, con tutti gli elementi disponibili a portata di mano, si può preparare qualunque cocktail a casa, dovuto al vasto accesso agli strumenti e utensili per preparare cocktail in modo professionale. Gli Spagnoli, ancora preferiscono uscire nei bar locali e pub per divertirsi con loro famiglie e amici, seguito dai cocktail bar e infine dai bar specializzati o terazze “chill-out”.

Qualunque cosa o dovunque, l’importante, è che ti goda il tuo cocktail con champagne e, soprattutto, berlo in buona compagnia 😉

 TAGS:Ferghettina Franciacorta BrutFerghettina Franciacorta Brut

Ferghettina Franciacorta Brut

 

 

 TAGS:Cá del Bosco Franciacorta Cà del Bosco Cuvèe Prestige 375ml 2011Cá del Bosco Franciacorta Cà del Bosco Cuvèe Prestige 375ml 2011

Cá del Bosco Franciacorta Cà del Bosco Cuvèe Prestige 375ml 2011

 

 

L’aperitivo spritz invade i bar del mondo

 TAGS:undefined

La bevanda veneta è diventata uno dei cocktail più famosi del momento ed in molti paesi. Per esempio, in Francia, si può bere uno spritz in quasi tutti i bar.

Lo spritz è un aperitivo alcolico tipico del Veneto, a base di vino Prosecco con aggiunta di un liquore (come Aperol, Campari o Select) ed una spruzzata di acqua frizzante o Seltz. Però, non esiste oggi una ricetta standardizzata per lo spritz, cambia secondo le regioni ed i gusti.

La storia dello spritz 

Lo spritz è apparso durante il periodo della dominazione Asburgica in Veneto nell’ 800. Gli Asburghi spruzzavano un po’ d’acqua all’interno del vino, per alleggerirlo e chiedevano uno “spritz” quando volevano vino ed acqua. Quindi la parola “spritz” viene del tedesco “spritzen” (spruzzare).Tuttavia, l’abitudine di mescolare al vino un po’ d’acqua per renderla una bevanda meno alcolica è un’usanza veneta già da molto prima dell’arrivo degli austriaci in Veneto.

Nel corso degli anni, la bevanda si è trasformata, prima con l’utilizzo dell’acqua di Seltz, puoi con l’aggiunta di liquori come l’Aperol, il Campari, fino ad ottenere il cocktail che beviamo oggi.

Ricetta : 

Ingredienti :

  • 1/3 di Campari o Aperol (più dolce)
  • 1/3 di Prosecco
  • 1/3 di acqua frizzante
  • Ghiaccio
  • 1 fetta d’arancia
  • (1 oliva verde) 

Préparazione :

  1. Riempire di ghiaccio un bicchiere, versare nell’ordine il vino, il bitter e infine l’acqua o il Seltz.
  2. Guarnite con una fetta d’arancia ed eventualmente un’oliva verde.

 

 TAGS:CampariCampari

Campari

 

 

 TAGS:AperolAperol

Aperol