Tag: cocktail con whisky

Cocktail classici

 TAGS:undefined

Diversi dai cocktail un po’speziati, agrumati e molto rinfrescanti dell’estate, in questo periodo dell’anno, si apprezzano cocktail più consistenti. Vogliamo consigliarvi alcuni dei cocktail con whisky che vi piaceranno di più. Proviamo a prepararli? 

Il cocktail Manhattan è molto conosciuto da tutti. Prenderemo 2 parti di whiskey, 1 di vermouth, 2 spruzzi di bitter e ghiaccio tritato. La sua preparazione è molto facile. Basta mescolare il whiskey con il vermouth e aggiungere il ghiaccio tritato. Poi aggiungiamo alcuni spruzzi di bitter. Infine si può decorare con una ciliegia.

Troveremo più whisky nel cocktail Esmeralda. In questo caso, si uniscono whisky irlandese e 1 parte di vermouth italiano. Quindi si aggiunge 1 spruzzata di succo di arancia o limone, a seconda del gusto. La preparazione non è un mistero, il tutto viene agitato in uno shaker.

L’ Irish Coffee è un classico di questo periodo dell’anno. Infatti ti fa sentire molto bene ed è l’ideale dopo un lungo e buon pranzo. Per preparare questo cocktail sono necessarie 2 parti di whisky irlandese, da 5 a 6 parti di caffè, zucchero e panna o latte normale. Il whisky, il caffè e lo zucchero vengono miscelati per primi, successivamente viene aggiunto uno strato di panna precedentemente montata. La panna viene servita anche sopra. La bevanda verrà mescolata quando sarà consumata.

Chai Limantour è un cocktail poco conosciuto e dolce. In questo caso, il whisky si fonde con il latte intero ed evaporato, il liquore di whisky e lo sciroppo di spezie.

November Rain è un cocktail realizzato da Javier de las Muelas. Qui il whisky è il protagonista oltre alla sua consistenza fine e cremosa. Uniamo il whisky Maker’s Mark, alcune gocce di Droplets Tonka Bean, gelato al torrone e un liquore al cioccolato nero. Si elabora facilmente agitando tutti gli ingredienti in uno shaker Boston per 10 secondi. Infine possiamo decorarlo con alcuni chicchi di caffè. La cosa migliore è andare a provarlo in uno dei cocktail bar di Javier de las Muelas a Barcellona o a Madrid.

 

 TAGS:Jack Daniel's Tennessee FireJack Daniel’s Tennessee Fire

Jack Daniel’s Tennessee Fire

 

 

 TAGS:The Yamazaki 12 YearsThe Yamazaki 12 Years

The Yamazaki 12 Years

 

 

3 cocktail ispirati a dei gangster

 TAGS:undefined

Uno dei più potenti e famosi gangster degli anni ’20 e ’30 caratteri era Al Capone, che  era anche proprietario di un casinò clandestino e di negozi di liquori, e precursore della cultura dei cocktail.

Durante gli anni del proibizionismo aumentò il consumo di superalcolici, tra cui il whisky scozzese. I baristi che lavoravano in quel momento erano soliti sperimentare con i resti delle bevande per fare nuovi mix.

Al Capone, oltre a distribuire clandestinamente whisky adulterato era anche noto per la sua attrazione per i cocktail proibiti, tanto che possedeva un suo shaker personale.  

Ispirati a questo personaggio,ecco qui tre cocktail di cui vi innamorerete.

Pennicillina

Questo cocktail è stato creato nel 2005 da San Ross presso il Milk & Honey bar di New York. Esso combina il sapore di miele, succo di limone, zenzero e la forza del Cutty Sark Proibition

Ingredienti:

  • 40 ml di Cutty Sark Proibition
  • 10 ml di liquore allo zenzero
  • 25 ml di succo di limone
  • 15 ml di sciroppo di miele

Preparazione:

Versare gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio tritato, mescolare e servire.

Barbary Coast

Questo cocktail è un chiaro esempio di combinazioni rischiose effettuate durante il periodo del proibizionismo con le piccole quantità esistenti. Si tratta di una miscela di gin e whisky.

Ingredienti:

  • ¾ oncia di Scotch whisky 
  • ¾ oncia di gin
  • ¾ oncia cacao
  • ¾ oncia di panna

Preparazione

  1. Versare tutti gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio tritato.
  2. Scolare e servire in un bicchiere.

Scofflaw Cocktail

Questo cocktail prende il nome da un aggettivo creato nel 1924, quando si chiese ai partecipanti di un concorso di definire in una parola l’idea di un bevitore, senza morale, insolente e cattivo.

Ingredienti:

  • 1 ½ oncia di whisky di segale
  • 1 oncia di vermouth secco 
  • ¾ oncia di succo di limone
  • ¾ di granatina
    2 gocce di arancio amaro

Preparazione:

  1. Versare tutti gli ingredienti in uno shaker con ghiaccio.
  2. Miscela, filtrare e servire in un bicchiere da cocktail ghiacciato.
  3. Decorare con una fetta di buccia d’arancia.

 TAGS:Cutty Sark ProhibitionCutty Sark Prohibition

Cutty Sark Prohibition: Cutty Sark Prohibition è oro scuro e pesant

 

Cocktails curiosi con whisky

 - Tra i cocktail con whisky esistono tantissime opzioni nuove da provare, dato che questa bevanda alcolica è molto versatile e si combina bene con tanti tipi di bibite. Oggi, però, non parleremo di cocktail famosi come il Manhattan o l’Old Fashioned bensì andremoa  cercare alcuni cocktail diversi e sconosciuti ai più.

Questi sono alcuni dei cocktail con whisky che più hanno suscitato la nostra curiosità:

  • Bunny´s Coctel: Elaborato con 2 once di anice, 2 di Gin e altre 2 di Whisky. Bisogna solo agitare e poi servire.
  • Mint Conditión: Si elabora con 0,5 onze di Kahlua, 0.75 onze di liquore alla menta, o,75 onze di vodka e altre 0,75 onze di Whisky. per la preparazione si devono aggiungere gli ingredienti nello shaker con un po’ di ghiaccio, per poi agitare e servire.
  • El Red Rover: Elaborato con 0.5 onzas di Gin, 1 limone, 0,5 onze di succo di limone, 1 pezzo di pesca, 1 goccia di sciroppo dolce e 1,5 di whisky. Per la preparazione occorre versare tutti gli ingredienti (tranne limone e pesca) nello shaker insieme a un po’ di ghiacci. Poi si agita e si serve in un vaso da cocktail con pezzi di frutta.a.
  • Scoff-Law: Elaborato con 0.75 onze di granadina, 0.75 onze di succo di limone, 1,5 onze di vermut e 1,5 di whisky. Bisogna solo agitare e servirlo.
  • Tipperary: Si prepara con 0,75 onze di Chartreuse verde, 0.75 onze di vermouth e 1 onza di whisky, per poi essere agitato nello shaker e poi servito in un vaso da cocktail.
  • Tivoli : Questo cocktail si elabora con 0.5 onze di aquavite, 1 misurino di Campari, 0.5 onze di vermut e 1.5 onze di whisky. L’ultimo passo è mischiarlo nello shaker con ghiaccio e poi servirlo in un tipico vaso da cocktail per goderne il sapore.

Se ti piace il whisky, te ne consigliamo alcuni:

 TAGS:Whisky Aberfeldy 21 YearsWhisky Aberfeldy 21 Years

Whisky Aberfeldy 21 Years, un whisky di alta qualità

   

 

 TAGS:Whisky Buchanan's 12 Years 1LWhisky Buchanan’s 12 Years 1L

Whisky Buchanan’s 12 Years 1L, direttamente dalla Scozia

Cocktail con whisky

 TAGS:Per molti è quasi un sacrilegio mescolare il whisky, per gli altri lo è un po’ meno. Per sciogliere ogni dubbio parleremo quest’oggi dei migliori cocktail a base di whisky: li prepareremo, li berremo e, solo alla fine, capiremo da che parte stiamo.

Manhattan

Questo cocktail è senza dubbio uno dei più importanti, tra quelli a base di whisky. La sua invenzione è attribuita a Jenny Jerome, moglie di Randolph Churchill che, a quanto pare, lo creò durante una festa al York City’s Manhattan Club, ovviamente sull’isola di Manhattan.

Ingredienti

5 parti di whisky
2 parti di vermouth dolce
1 goccia di angostura bitter
1 ciliegina o maraschino per guarnire 

Preparazione

In uno shaker, aggiungere il vermut dolce e una goccia di angostura bitter, e mescolare bene.
Servire senza ghiaccio in una coppa Martini, guarnire con una ciliegia o maraschino.
Può anche essere preparato con vermouth dry e, in questo caso, viene decorato con una fettina di limone.
Per questo cocktail è in genere utilizzato whisky statunitense o canadese.

Rob Roy

Si tratta di un cocktail scozzese, che deve il suo nome a uno dei più famosi romanzi di Walter Scott, dedicato all’eroe scozzese protagonista di innumerevoli gesta.

Ingredienti

4,5 cl di Scotch whisky
2,5 cl di Vermouth dolce
3 gocce di angostura bitter
Ghiaccio qb
1 ciliegina o maraschino per guarnire 

Preparazione

In uno shaker, aggiungere il whisky, il vermouth dolce, le goccedi angostura bitter e il ghiaccio, e mescolare bene.
Servire senza ghiaccio in una coppa Martini, guarnire con una ciliegia o maraschino.
Si consiglia di raffreddare i bicchieri prima della preparazione di questo cocktail.

Whisky Sour

Il sapore del limone si sposa particolarmente bene con i distillati, ed il whisky non è da meno.

Ingredienti

1 parte di succo di limone
1 parte di whisky
Zucchero o sciroppo di gomma
1 ciliegina o maraschino per guarnire
Ghiaccio qb

Preparazione

In uno shaker, aggiungere il whisky, il succo di limone, lo zucchero o lo sciroppo di gomma e il ghiaccio, e mescolare bene.
Servire in un bicchiere di tipo old fashioned o cobbler e guarnire con una ciliegia o maraschino.
Può anche essere preparato in un frullatore.

Cocktail con whisky (II)

 TAGS:Il whisky è uno dei liquori che non possono davvero mancare in un bar, in un ristorante o persino in casa. A molti piace solo con un po’ di ghiaccio, per alcuni è superlativo ma, come si suol dire, “dove c’è gusto, non c’è perdenza“; per cui è sempre meglio sapere come preparare un buon cocktail a base di whisky.

Black Tooth Grin

Vi suona? Beh, questo è probabilmente la combinazione con whisky più famosa del mondo, che tutti noi abbiamo visto almeno una volta nella vita.

Il chitarrista metal dei Pantera, Dimebag Darrel, è l’autore di questo particolare cocktail, chiamato “sorriso con un dente nero” ma che forse a noi è più noto semplicemente come whisky e coca o whisky e coca-cola.

Ingredienti

1 parte di whisky
5 parti di Coca-Cola
Ghiaccio qb

Preparazione

In un bicchiere mettere il ghiaccio a piacere.
Versare il whisky e la Coca-Cola, mescolare.
L’ultima moda è quella di preparare questo cocktail con whisky canadese.
Le misure possono essere variabili, gli si può dare più forza con una preparazione di 2 x 4 o 3 x 3.

Se volete dare un tocco differente e alla moda a questo cocktail, provatelo con il Canadian Club, un whisky canadese che sta avendo davvero un grandissimo successo.

Bourbon Slush

Se avete voglia di rinfrescarvi, questo è sicuramente il cocktail che fa per voi. Molto più originale rispetto al classico whisky e coca, e certamente molto più leggero.

Ingredienti

750 ml di tè freddo
350 ml di limonata
170 ml di succo d’arancia
500 ml di whisky
1 tazza di zucchero (250 grammi)
800 ml di acqua

Preparazione

In una grande brocca, mescolare tutti gli ingredienti e aggiungere lo zucchero.
Mescolare e raffreddare.
Servire in bicchieri alti e aggiungere del ghiaccio, se lo si desidera.
Le misure possono essere modificate se si vuole dare più forza al cocktail.

Volete un bourbon per provare questo cocktail? Vi consigliamo le Bourbon Old Virginia 6 Years, un bourbon ricco di tradizione ma con un tocco di modernità.

Old Fashioned

La traduzione letterale è “vecchio stile” ma questo cocktail a base di bourbon whisky, anziché essere passato di moda,  mostra ancora tutta la sua veracità.

Ingredienti

4 parti di whisky bourbon
2 gocce di angostura bitter
1 spruzzata di soda
1 ciliegia maraschino
1 fetta di arancia
1 buccia di limone
1 cucchiaio di zucchero o una spruzzata di sciroppo
Ghiaccio qb

Preparazione

In un bicchiere da cocktail, versare lo sciroppo o lo zucchero, aggiungere le gocce di angostura bitter, mescolare fino a quando lo zucchero si scioglie.
Aggiungere la fetta d’arancia e spremerla leggermente affinché rilasci il succo.
Aggiungere il whisky, il ghiaccio e la buccia di limone.
Guarnire con una ciliegia maraschino.

Per questo tipo di cocktail si utilizza il whisky bourbon, anche se è possibile usare altri tipi di whisky.

Questo cocktail è molto più aromatizzato del precedente quindi, anche se il bourbon ha un sapore un po’ più dolce rispetto agli altri tipi di whisky, conviene che sia abbastanza neutro nel sapore, per non pregiudicarne troppo il gusto. Un Maker’s Mark ci starà a pennello.

E tu, con cosa ti piace il whisky? Quale whisky bevi? Cambi marca di whisky in base al cocktail?