Tag: cocktail

Pepsi Perfect: Marty McFly ed i cocktail di Hollywood

I fan di Ritorno al Futuro erano stati molto entusiasti quando avevano sentito la novità un anno fa. Ti ricordi del secondo episodio? Il 21 ottobre 2015, Marty McFly arriva nel “futuro” e voglia bere un Pepsi Perfect. L’anno scorso per l’occazione Pepsi aveva commercializzato la famosa bevanda.  

Tuttavia Pepsi Perfect non è l’unica bevanda che può mettere un po’ di pepe alla tua serata cinema. Ci sono altre ! In Uvinum, ti abbiamo preparato una lista di cokctail e long drink nello stile hollywoodiano.

Casino Royale: Vesper Martini

  • 60 ml di Gin
  • 20 ml di Vodka 
  • 10 ml di Lillet Blanc o di Americano Cocchi

Questa ricetta viene direttamente da James Bond in persona :

“Un Martini secco. Uno. In una copa champagne alta. Tre misure di Gordon, una di Vodka, una mezza misura di Kina Lillet. Agitalo bene finché è ghiacciato, allora aggiungi una scorza di limone”

Ovviamente puoi anche utilizzare un bicchiere di Martini normale piuttosto che una copa champagne. Non diremo niente !

Il Grande Lebowski: White Russian

  • 160 ml di Vodka 
  • 20 ml di Kahlua
  • 20 ml di crema di latte 

Mettere del ghiaccio in un bicchiere e mischiare gli ingredienti. Mescolare delicatamente per qualche secondo e voilà ! Allora metti il tuo accappatoio più bello e goditi il tuo cocktail come il Dude.

I Blues Brothers: Orange Whip

  • 120 ml di succo di arancia 
  • 30 ml di Rum
  • 30 ml di Vodka
  • 60 ml di crema di latte 

Prima, mescolare tutti gli ingredienti in un frullatore. Versare la miscela delicatamente sul ghiaccio. Sei un spirito guida !

Paura e disgusto a Las Vegas: Singapore Sling

  • 45 ml di Gin 
  • 15 ml di liquore di ciliegia
  • 7.5 ml di Cointreau
  • 7.5 ml di Benedictine
  • 10 ml di granatina
  • 15 ml di succo di limone 
  • 120 ml di succo di ananas
  • Un pizzico di bitter 

Versare gli ingredienti sul ghiaccio in un bicchiere highball. Guarnirlo con una ciliegia al maraschino, pezzetti di ananas ed una fetta d’arancia. È il cocktail perfetto per uscire dopo con i suoi amici o per una serata poker. Per avere l’impressione di essere in Paura e disgusto a Las Vegas aggiunti una valigetta piena di soldi, pistole giocattolo e cigarette.

Dopo tutti questi cocktail avrai probabilmente paura di avere i postumi. Però Tome Cruise ci ha già salvato con la sua ricetta per curare i postumi nel film epico “Cocktail”.

Cocktail: Red Eye 

  • 30 ml di Vodka 
  • 180 ml di succo di pomodoro
  • 1 lattina di birra
  • 1 uovo fesco

Prendere un bicchiere grande ghiacciato e versare la vodka ed il succo di pomodoro. Aggiungere la birra e rompere l’uovo alla fine. No mescolare. Ecco il “Cocktail e sogni” ! Hai abastanza coraggio per provarlo ?

La tequila comanda l’esplosione dei distillati di lusso

 TAGS:undefinedI principali marchi di lusso di tequila sono sostenute da cantanti e attori famosi, come George Clooney. Questo è uno dei motivi per cui distillati stanno attraversando uno dei loro momenti più dolci.

In effetti la tequila e i distillati sono bevande di lusso che stanno aumentando i loro fatturato in tutto il mondo, soprattutto negli Stati Uniti. Mentre whisky e cognac rappresentano ancora il 45% del valore delle vendite al dettaglio, la tequila sta iniziando a prendere molto spazio.  

Tequila a prezzi elevati

Secondo Diageo, il 65% dei valori di vendita di tequila nel mercato statunitense dello scorso anno proviene da marchi ultra e super premium. Queste nuove tequila di lusso non sono a buon mercato e il prezzo di una bottiglia oscilla tra i 350 e gli 850 dollari.

Grazie all’influenza dei personaggi di Hollywood, la tequila Diageo, ad esempio, ha venduto 13 volte più di quelle sopra citate.

Sviluppato da celebrità

E non finisce qui, perché ci sono molte celebrità che mirano a creare i propri distillati. Questo accade già con il vino e gli altri tipi di bevande, ma, in termini di tequila, ci sono anche i marchi fatti in casa come quello di George Clooney e i suoi amici, che hanno elaborato un bel po ‘di questi distillati.

Nel mondo dei cocktail

Un altro motivo della grande diffusione della tequila di lusso è che sta attirando una nuova generazione di clienti che la degustando in cocktail, insieme ad altri lussi innovativi.  Molti baristi stanno cambiando il loro distillato bianco per offrire il loro marchio combinato di altissima qualità tequila.

 TAGS:Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)

Mezcal Gusano Rojo (Con Gusano)

 

 

 TAGS:Tequila Reserva 1800 AñejoTequila Reserva 1800 Añejo

Tequila Reserva 1800 Añejo

 

20 segreti per diventare il miglior barista

 TAGS:undefinedSe ciò che desideri è essere un gran barista e fare furore durante le riunioni a cui sei invitato o vivere di questa professione, puoi seguire questi 20 pratici consigli:

  1. Conosci ogni ingrediente (whisky, vodka,… e run) e cliente e impara le ricette dei cocktail e non smettere mai di imparare nuove ricette
  2. Lavora con velocità e dimostrati sereno nonostante le molte ordinazioni
  3. Vendi o servi distillati di ottima qualità per farti benvolere dai tuoi clienti
  4. Sei cortese e comportati come un eccellente padrone di casa, oltre ad instaurare un buon rapporto con i clienti affinché essi ritornino al tuo bar
  5. Prova a ricordare il nome dei tuoi clienti abituali; ciò li farà sentire apprezzati e farà sì che tornino da te con altra gente
  6. Sii discreto nel tuo rapporto con loro ma sii disposto ad ascoltarli
  7. Mantieni ordine e pulizia durante il lavoro
  8. Spiega agli invitati o ai clienti in cosa consiste ogni cocktail per aiutarli a scegliere il migliore
  9. Mantieni allegro l’ambiente con la relazione con i tuoi compagni di lavoro e con i clienti
  10. Presentati personalmente
  11. Ricorda di verificare ogni tanto la soddisfazione dei clienti
  12. Non esagerare parlando con gli ospiti a meno che siano essi a interpellarti
  13. Dimostra di sapere di gastronomia per complementare le tue conoscenze
  14. Impara nuove lingue con il fine di servire meglio persone di altri paesi
  15. Mantieni il sorriso e sii attento a qualsiasi chiamata
  16. Poni bene gli ingredienti in modo da realizzare il tragitto più corto per elaborare ogni cocktail
  17. Non imbrogliare con le quantità e la qualità degli ingredienti
  18. Mantieni le mani sempre ben in vista per offrire più velocità ed efficenza ai tuoi clienti
  19. Dimostrati aperto ad ascoltari clienti ed ospiti
  20. Sorridi ogni volta che servi un cocktail

Oggi ti consigliamo:

 TAGS:Gin MareGin Mare

Gin Mare

 

 

 TAGS:Legendario Elixir de CubaLegendario Elixir de Cuba

Legendario Elixir de Cuba

Amaretto, il sapore della notte

 TAGS:Mandorla e albicocca, dolce e amaro, il contrasto sembra essere la caratteristica principale dell’Amaretto, questo liquore italiano che presenta una lista di ingredienti lunghissima, soprattutto per quanto riguarda le sue essenze che, nella ricetta originale, non sono inferiori a diciassette. Una miscela incredibile per deliziare i palati più esigenti.

Il mistero caratterizza la sua composizione, la poesia pervade la storia della sua origine, in cui arte e romanticismo si fondono in parti uguali; e probabilmente questo è il motivo per cui gli si attribuiscono proprietà afrodisiache. Considerando che veniva preparato già nel 1525, è incredibile come ancora oggi sia il liquore prescelto per una notte all’insegna della seduzione.

Quasi 300 anni dopo la sua nascita, cominciò ad essere commercializzato e, da allora, è diventato un vero e proprio protagonista della notte. Si beve liscio o con ghiaccio ma lo si può anche accompagnare con arancia o limone naturali, spremuti, con l’aggiunta di un pizzico di zucchero di canna.

L’amaretto è inoltre impiegato nella preparazione di cocktail quali: Godfather, Scarface, Messicano, Alabama Slammer, Royal Temptation, etc. Ma questi sono solo alcuni dei cocktail che vedono il famoso Amaretto mescolarsi con vodka, rum, liquore al caffè, whisky, crema di whisky o cognac.

Oltre al mondo delle bevande, l’Amaretto è protagonista anche di quello gastronomico, dove viene impiegato per lo più in pasticceria. Torte, biscotti, creme o gelati spesso richiedono il suo tocco dolce e peculiare proprio per ottenere un risultato diverso dal normale. Viene quindi mescolato con latte, farina, uova, mandorle e alcuni tipi di frutta che variano a seconda della ricetta, come ad esempio: ananas, pesche, fragole e pere.

A catturare la nostra attenzione è prima di tutto la sua bottiglia che ricorda la forma dei flaconi dei profumi d’alta gamma. Il vetro di Murano e la caratteristica forma degli angoli, dolci e smussati, ci fanno venir voglia di prenderla subito tra le mani, quasi come per accarezzarla e coccolarla. E una volta arrivati ??a questo punto, è impossibile tornare indietro…non ci resta altro che berne un bicchiere.

Luxardo, Venice, Barbero, Itaca sono solo alcune delle marche produttrici di Amaretto, senza tralasciare Marie Brizard che ne propone una versione in crema; ma quella che gode di una fama internazionalmente riconosciuta è sicuramente Disaronno, il cui nome è per tutti sinonimo di Amaretto.

Vi è venuta voglia di Amaretto? Qui vi proponiamo 2 alternative:

 TAGS:Disaronno AmarettoDisaronno Amaretto

Disaronno Amaretto: L’Amaretto più famoso e più bevuto nel mondo.

 

 

 TAGS:Amaretto Itaca 1LAmaretto Itaca 1L

Amaretto Itaca 1L: Prodotto in Spagna, si caratterizza per il suo sapore di mandorla, morbido e pronunciato allo stesso tempo.