Tag: classificazione dei vini

Parkerization

 TAGS:Uno degli esperti di vino più importanti del mondo con una peculiare scala di classificazione, stiamo parlando dell’americano Robert Parker. Questa scala è chiamata parkerization ed è basata su 20 sistemi di classificazione con un punteggio da 0 a 100. La fama e il prestigio di questa valutazione è famosa e rispettata proprio come Parker stesso. Questa classifica è realizzata con un occhio critico e giudizioso che descrive perfettamente un determinato vino. Vediamo insieme come funziona questo sistema di “parkerization”.

Vino parkerizzato tra 96 e 100 punti – E’ classificato come vino straordinario, dal carattere profondo e complesso, che soddisfa tutti i requisiti che un vino classico del suo genere deve avere. I vini che rientrano in questa classificazione sono spesso difficili da trovare.
Vino parkerizzato tra 90 e 95 punti – E’ classificato come vino eccellente, con un’eccezionale complessità e carattere. Un vino che è ben al di sopra della norma.
Vino parkerizzato tra 80 e 89 punti – E’ classificato come buon vino, con raffinatezza e buon gusto, con caratteristiche classiche di un vino più che accettabile.
Vino parkerizzato tra 70 e 79 punti – E’ classificato come vino nella media, un vino semplice che entra nel rango degli “accettabili”.
Vino parkerizzato tra 60 e 69 punti – E’ classificato come vino al di sotto della media, un vino con molte carenze, come l’eccessiva acidità o presenza di tannini, la mancanza di gusto o degli aromi, la scarsa personalità del sapore.
Vino parkerizzato tra 50 e 59 punti – E’ classificato come inaccettabile, un vino davvero scadente.

Questa classificazione può variare in un vino nel corso degli anni, si potrebbe dire che è la fotografia del momento, tuttavia si può prevedere fino a che punto può arrivare. La parkerization non è solo una valutazione numerica ma anche alfabetica. Ecco quindi la traduzione di questa classifica in una scala da A a F.

Vino parkerizzato in A – Comprende i vini che sono tra 90 e 100 punti. Un vino A è il migliore nel suo genere, pochi vini riescono ad ottenere tale qualifica.
Vino parkerizzato in B – Comprende i vini che sono tra 80 e 89 punti. Un vino B è un buon vino, senza dubbio, da prendere in considerazione.
Vino parkerizzato in C – Comprende i vini che sono tra 70 e 79 punti. Un vino C è un vino semplice con una nota alta, solitamente non molto costoso.
Vino parkerizzato in D e F – Comprende i vini che sono al di sotto di 70 punti. Un vino D e F è un vino poco equilibrato e mal riuscito, non raccomandabile.