Tag: birra tedesca

Birra tedesca

 TAGS:Anche se in Germania si producono diverse bevande alcoliche riconosciute a livello internazionale, come vini o alcuni tipi di grappe (chiamate “schnaps”), tuttavia è la birra ad essere senza alcun dubbio considerata la bevanda nazionale. Non a caso, la Germania occupa il 3° posto tra i paesi che maggiormente consumano birra in Europa, con più di 130 litri a persona all’anno.

Come sappiamo, la birra è prodotta dalla fermentazione in acqua di amido, di solito malto d’orzo o altri cereali, ed è spesso aromatizzata con luppolo, una pianta aromatica che apporta alla mistura quella sua caratteristica amarezza. Nel corso della sua lunga storia, che risale alle regioni germaniche del VI secolo aC, è diventata l’accompagnamento tipico per molti dei piatti della cucina tradizionale. La birra la fa inoltre da padrona in diverse importanti feste del paese, prima fra tutti la famosissima Oktoberfest a Monaco di Baviera, che ospita centinaia di spettacoli folcloristici e competizioni che fanno da cornice all’apertura delle botti, uno dei momenti salienti della manifestazione.

In Germania vi sono più di 5000 diverse varietà di birra (senza contare tutte quelle prodotte nelle cantine artigianali) abbastanza conosciute tra la gente, anche se ve ne sono alcuni tipi che spiccano sopra gli altri, sia per il loro successo a livello internazionale che per il loro consumo generale.

Tipi di birra tedesca

  • Altbier: di solito ha un sapore abbastanza amarognolo dovuto all’utilizzo del luppolo durante la sua preparazione ed ha una gradazione alcolica di 4,8°. Molto popolare soprattutto nella zona di Dusseldorf e della Renania.
  • Bock (anche detta “Bockbier”): il nome proviene dalla città tedesca di Einbeck. Di solito ha un contenuto alcolico abbastanza alto di circa 6.25° e presenta diverse sottovarietà dal colore chiaro, marrone o scuro.
  • Rauchbier: prodotta nella città bavarese di Bamberga, ha un caratteristico aroma di affumicato, dovuto all’essiccazione del malto con cui viene elaborata.
  • Dunkel o Münchner: dal colore particolarmente scuro, è tipica delle regioni della Boemia e della Baviera; ha un sapore delicato e una gradazione che si aggira intorno ai 5°.
  • Helles: è una lager dal colore molto più chiaro, anch’essa tipica della Baviera, con una gradazione tra i 4.5° ed i 6°.
  • Kölsch: è la birra più conosciuta di Colonia, fatta con lievito ad alta temperatura e di colore giallo brillante, con una gradazione alcolica di 4,8°.
  • Pilsener: sicuramente una delle più note, direttamente dalla città di Pilsen, in Boemia. E’ una birra bionda consumata soprattutto nelle regioni settentrionali del paese, con una gradazione alcolica tra 4° e 5°.
  • Schwarzbier (birra nera): la ritroviamo soprattutto nella parte orientale della Germania. E’ una birra a bassa fermentazione dal sapore potente, con una gradazione tra i 4.8° ed i 5°.
  • Weizenbier: prodotta principalmente nel sud del paese; ha un caratteristico aroma fruttato, con un tocco di spezie, con circa 5° di alcol.

Data l’incredibile varietà, la lista potrebbe continuare quasi all’infinito. La diversità infatti è davvero stupefacente, soprattutto considerando il fatto che nel 1516 è entrata in vigore la “Reinheitsgebot” (legge di purezza), che ha limitato a quattro gli ingredienti consentiti per la preparazione della birra: orzo, luppolo, lievito e acqua.

Ci facciamo una birretta in Germania? Ve ne consigliamo un paio davvero gustose:

 TAGS:Duff BeerDuff Beer

Duff Beer: La birra Duf è tedesca? Ebbene sì, ed è fresca e schiumosa, ottima come aperitivo.

 

 

 TAGS:Warsteiner PremiunWarsteiner Premiun

Warsteiner Premiun è uno dei marchi tedeschi più consumati, sia all’interno che all’esterno del paese germanico.