Tag: benefici vino

Il resveratrolo, possibile rimedio anche contro la sterilità

 TAGS:undefinedIl resveratrolo, un polifenolo che può essere trovato nelle bucce di uva e quindi nel vino, ed è stato dimostrato attraverso uno studio scientifico che può essere molto utile contro un problema ormonale che il 10% delle donne in età riproduttiva soffre: la sindrome policistica, o sindrome dell’ovaio policistico. Tutto ciò secondo lo studio pubblicato nel del Endocrine Society Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism.

Questo problema endocrino fa che le donne producano livelli più alti di testosterone e di altri ormoni androgeni come il deidroepiandrosterone solfato, DHEAS, che può causare infertilità, irregolarità mestruali, aumento di peso e aumentare il rischio di diabete

Lo studio è stato condotto in una università in Polonia, dove 30 donne con diagnosi di PCOS sono state sottoposti a test in cui a un gruppo è stato dato un supplemento di resveratrolo, mentre l’altro gruppo ha ricevuto un placebo.

Dopo 3 mesi di durata dello studio, le donne che hanno consumato il resveratrolo hanno mostrato una riduzione dei livelli di testosterone e DHEAS di rispettivamente 23,1% e 22,2%, mentre il gruppo che ha assunto il placebo ha visto un aumento del 2,9% e del 10,5%. In aggiunta a questo, le donne sotto l’effetto del resveratrolo hanno mostrato più sensibilità all’insulina per tutto lo studio.

“Non ci sono molti trattamenti per PCOS, e non vi è ridotta capacità di concepire”, spiega Antoni Duleba dell’Università di San Diego, “tuttavia, il resveratrolo è una sostanza naturale che sembra mostrare effetti collaterali”, ha aggiunto. “Anche se è troppo presto per sapere se questo trattamento porterà alla piena restaurazione di cicli mestruali regolari o potrà migliorare la fertilità, abbiamo fiducia che presto lo farà  e saremo al sicuro. La cattiva notizia è che per ottenere il resveratrolo somministrato durante il test ci sarebbe bisogno di bere dai 100 ai 200 litri di vino al giorno “, ha concluso Duleba.

Sappiamo che il consumo di resveratrolo e di altri antiossidanti contenuti nel vino rosso può essere molto utile per la nostra salute, a condizione che avvenga con moderazione. A lungo termine sempre più studi continuano a confermare i vantaggi che offre il vino, una bevanda che possiamo continuare a bere senza rischio. 

 TAGS:Tenuta Ulisse Montepulciano D'Abruzzo 2014Tenuta Ulisse Montepulciano D’Abruzzo 2014

Tenuta Ulisse Montepulciano D’Abruzzo 2014

 

 

 TAGS:Ruggeri Valdobbiadene Superiore Di CartizzeRuggeri Valdobbiadene Superiore Di Cartizze

Ruggeri Valdobbiadene Superiore Di Cartizze

Come il vino per il cioccolato

 TAGS:Se è vero il proverbio che “chi ha buon pane e buon vino, ha troppo un micolino”, allora “chi ha vino e cioccolato, è più cerebro dotato”! Almeno questo è quello che presumono i ricercatori della Northumbria University, affermando che la combinazione di cioccolato e vino rosso fa bene al cervello.

Secondo questi studiosi la combinazione dei due alimenti, entrambe ricchi di polifenoli, aiuta a dilatare le vene, facilitando l’afflusso del sangue al cervello.

L’indagine inizialmente era stata svolta per comprovare i benefici del resveratrolo sul cervello. Il resveratrolo è uno dei diversi tipi di polifenoli del vino rosso che, secondo i ricercatori, provoca un aumento del flusso sanguigno nel cervello, e apporta zuccheri e ossigeno allo stesso, rendendo più facile e veloce la formulazione di calcoli complessi.

La ricercatrice Emma Wightman, responsabile del progetto, ha affermato che gli effetti sono più evidenti nelle persone anziane, il cui flusso sanguigno tende a diminuire in maniera naturale, per cui il miglioramento è più facilmente visibile.

Durante la ricerca, i volontari assumevano capsule di resveratrolo e poi venivano effettuate delle tac ai loro cervelli per vederne i risultati. “Diversi studi avevano già dimostrato che il resveratrolo apporta solo benefici e non ha controindicazioni, e può essere quindi ingerito come un integratore” ha raccontato la Dottoressa Wightman.

Crystal Haskell, supervisore della ricerca, ha effettuato dei test su alcuni volontari sostituendo il resveratrolo con i polifenoli del cioccolato e ha scoperto che il dolce è in grado di ritardare la stanchezza cerebrale dopo intensi esercizi di matematica. Pertanto, la combinazione di vino rosso e cioccolato è ancora più efficace per la salute mentale.

Seguendo questo stesso criterio, dei test successivi verificarono che altri alimenti contententi resveratrolo erano meno efficaci e portarono a una scoperta il cui risultato fu a dir poco sorprendente: il vino e il cioccolato si completano alla perfezione e apportano risultati migliori che quando ingeriti separatamente.

Quale vino scegliere? In Uvinum te ne suggeriamo due affinché, grazie a un buon vino rosso Rioja, oltre ai benefici del resveratrolo con il cioccolato, godrai anche del suo impareggiabile sapore:

 TAGS:Campillo Reserva 2004Campillo Reserva 2004

Campillo Reserva 2004,  uno dei classici di Rioja, un vino rosso Riserva dai sapori profondi e complessi. Ricordatevi che conviene decantarlo e, una volta fatto, scoprirete un vino incantevole e ricco di sfumature.

 

 

 TAGS:Marqués de Cáceres Reserva 2004Marqués de Cáceres Reserva 2004

Marqués de Cáceres Reserva 2004,  della stessa annata, però questo è un vino con una personalità decisamente diversa. Molto più potente, con note meno minerali e più di cuoio e vaniglia. Due grandi da mettere

E tu? Per un vino rosso con il cioccolato, che marca sceglieresti?