Tag: australia

I migliori vini del nuovo mondo

 TAGS:undefined

In breve tempo, i vini del nuovo mondo stanno emergendo e competendo con quelli del vecchio mondo, o di quei luoghi più tradizionali in termini di cultura del vino.Quando parliamo di vini del nuovo mondo ci riferiamo a quelli provenienti da zone al di fuori dei vigneti europei o, come abbiamo specificato, dalle terre che normalmente producono vino, come la Spagna, la Francia, l’Italia, la Germania, l’Ungheria, il Portogallo, i paesi balcanici e il Regno Unito.

I vini del nuovo mondo che stanno avendo sempre più successo oggigiorno provengono da posti come Argentina, Cile, Stati Uniti, Messico, Perù, Uruguay, Canada, Australia, Nuova Zelanda e Sud Africa, tra gli altri.

I vini di questi paesi hanno alcune caratteristiche diverse dai precedenti, hanno colori più forti, sono caldi, di frutta matura … e sono totalmente condizionati dal clima che prevale in quel paese, normalmente più caldo di quelli europei.

Quelli provenienti dall’Argentina si possono già trovare nei ristoranti di tutto il mondo e hanno un grande successo. Il paese latino è il più grande produttore di vino in sudamerica e il quinto produttore mondiale, quindi la sua importanza è notevole. Si tratta di vini con un colore e un corpo molto intensi. In Canada si produce vino da molti anni, soprattutto a base di uve chardonnay, riesling, cabernet sauvignon, cabernet franc, uva selvatica e merlot.

Anche i vini australiani stanno avendo un certo successo, soprattutto per via del loro sapore intenso. L’Australia è il sesto produttore di vini in tutto il mondo, e tra i suoi migliori vi sono Riesling e il Semillon, elaborati a partire da varietà nobili europee.

Menzione speciale per i vini sudafricani. Attualmente il paese ha una superficie coltivata di circa 100.000 ettari e principalmente varietà bianche. I suoi vini molto popolari e venduti in tutto il mondo. In gran parte del paese vi è un clima simile a quello del Mediterraneo, il che da ai loro vini un sapore simile.

 TAGS:El Esteco Don David Malbec 2015El Esteco Don David Malbec 2015

El Esteco Don David Malbec 2015

 

 

 TAGS:Alamos Malbec 2016Alamos Malbec 2016

Alamos Malbec 2016

 

Regioni vinicole agli antipodi che devi visitare

 TAGS:undefined

Se sei un amante dei vini o stai entrando nel settore, sappi che le cantine del Nuovo Mondo, come l’Australia e la Nuova Zelanda, stanno prendendo molto piede. Quindi ecco di seguito alcune delle regioni vinicole imperdibili  agli antipodi.

Marlborough
La famosa regione del Marlborough è nota per la sua produzione soprattutto di Sauvignon Blanc. Si trova nella parte nord-orientale dell’Isola del Sud della Nuova Zelanda, è nota per i suoi terreni sassosi. È possibile visitare più di 40 cantine a Marlborough, con le strade del vino istituite per soddisfare le cantine e far godere di ottimi vini con le sue degustazioni.

Broome
Questa regione porta il nome di una città nei pressi di Kimberley in Australia occidentale, 2.200 chilometri a nord di Perth. Si tratta di una zona dal forte turismo globale, dove tutti coloro che vengono a vedere le loro cantine possono anche godere di percorsi dove si assiste alla produzione di vino, con degustazioni realizzate con alimenti come carne secca e salse piccanti. Per rilassarsi, si può andare a Cable Beach.

Hunter Valley
La Hunter Valley è una delle regioni dell’Australia più note per le sue cantine. Qui ci sono alcune delle cantine più antiche del paese note soprattutto per la produzione di vino bianco secco. Tra queste spicca la cantina Brokenwood, che possiede il miglior vino rosso del mondo nel 2001. La cantina di Scarborough è anche fortemente conosciuta per stabilirsi in questa regione vinicola negli anni ’60 e il suo vino principale è lo Chardonnay, il vino più popolare in Australia. Ci si può anche fermare alla cantina Audrey Wilkinson, una cantina che vanta ben 150 anni di storia. Sita nei pressi della città di Pokolbin, offre degustazioni gratuite e guide alla cantina, e l’ingresso a un piccolo museo della vinificazione.

 TAGS:Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2014Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2014

Cloudy Bay Sauvignon Blanc 2014: un vino bianco con DO Marlborough elaborato con sauvignon e sauvignon blanc de 2014 e 13.5º di alcol in volume

 

 

 TAGS:Villa Maria Private Bin Sauvignon Blanc 2014Villa Maria Private Bin Sauvignon Blanc 2014

Villa Maria Private Bin Sauvignon Blanc 2014: n vino bianco Marlborough con i migliori grappoli di pinot gris e sauvignon blanc di 2014 e 12,5º di gradazione alcolica. 

 

 

Vini australiani

 TAGS:I vini dell’ Australia sono brillanti e freschi, oltre che esotici. Questa è la loro storia. La vita arrivò in questo paese nel 1788 e fu piantata a Sidney, nel giardino del governatore Philip, pero poi estendersi rapidamente verso l’interno e i climi più secchi. Si iniziò a produrre vino nella Hunter Valley fino a raggiungre Victoria e la Tasmania. Dal1830 si produce vino a livello commerciale

Tuttavia i vini australiani sono arrivati nel mercato mondiale solo 20 anni fa, dopo un incremento notevole della produzione e dell’esportazione. Da quel momento i vini australiani si dividono in due gamme, quelli giovani e freschi, con grande gusto fruttato e a basso costo, e quelli corposi e più cari. È frequente vedere vini bianchi di Semillon di 20 anni o dei Cabernet Sauvignon di 30 o 40.

L’uva più caratteristica di questi vini è senza dubbio la Shiraz, la nostraSyrah, che qui è molto sviluppata e ha uno stupendo aroma fruttato. Inoltre a volte viene abbinata all’uva Cabernet Sauvignon nell’elaborazione di vini novelli molto gustosi. 

Ecco le principali zone di produzione di vino in Australia:

Southern Australia: La regione più famosa, della quale fa parte la Barossa Valley, una Denominazione tra le migliori al mondo.  
Victoria: Produce vini molti differenti, con una buona qualità media. Nella Yarra Valley si producono vini moderni molto in voga.
New South Wales: La zona di produzione più antica, dove si trova la zona più classica, la Hunter Valley.
Western Australia: La regione più arida per il vino e quella di maggior sviluppo recente. 

Questi invece sono i vini più famosi:

  • Wolf Blass Sémillon Chardonnay “Red Label” 2008: Dalla Barossa Valley, elaborato da uve Sémillon e Chardonnay, con aromi tropicali e cremoso. 
  • MadFish Shiraz 2005: Sempre dalla Barossa Valley, elaborato a partire dall’uva Shiraz. MadFish è una delle cantine australiane più conosciute al mondo e offre vini di qualità a un prezzo modesto.
  • Cullen Cabernet Sauvignon Merlot 2000: Margaret River è una Denominazione della Western Australia che produce ottimi Cabernet Sauvignon.

Ecco i migliori vini australiani in vendita su Uvinum:

 TAGS:Cumulus Five Friends Cabernet / Shiraz 2008Cumulus Five Friends Cabernet / Shiraz 2008

Cumulus Five Friends Cabernet / Shiraz 2008

 

 

 TAGS:Wolf Blass Bilyara Shiraz 2012Wolf Blass Bilyara Shiraz 2012

Wolf Blass Bilyara Shiraz 2012

Differenze tra la Syrah e lo Shiraz

 TAGS:La Syrah è una varietà di uva rossa che proviene dalle zone fredde della Francia e produce vini tipo Syrah, Hermitage, Syra o Serine. Questa varietà si può trovare anche in Spagna, dove viene coltivata in moltissime regioni. Il sapore del suo vino è robusto, dal poderoso aroma di frutta, dal colore intenso ed è perfetto per essere combinato con formaggi stagionati, pasta e carne.

Lo Shiraz, invece, proviene dalle regioni calde dell’Australia, dove si è sempre prodotto vino a partire dalle varietà europee. Lo Shiraz ha ottenuto molti riconoscimenti a livello mondiale come uno dei migliori vini rossi. 

Nella Hunter Valley si producono alcuni dei migliori vini secchi stagionati in barili, mentre lo Shiraz evoluziona differentemente. I suoi vini, sia i novelli sia i più stagionati, hanno una consistenza vellutata e uno squisito aroma di frutti rossi e neri e a cioccolata. 

Le altre zone dell’ Australia nelle quali si produce lo Shiraz sono le seguenti:

  • Mudgee: Produce Shiraz gustoso, concentrato e dal colore intenso, oltre a Chardonnay e Cabernet Sauvignon.
  • Queensland: Dispone di una piccola superificie di vigneti tra i 750 e i 900 metri. Il Shiraz è uno dei vigneti che meglio si adatta a questo tipo di terreno. 
  • Murray River Valley: Somministra oltre l’80% delle uve di Victoria, essendo il Lindemans la zona più utilizzata, oltre a produrre il 64% delle varietà rosse nobili come Shiraz, Pinot Noir e Merlot.
  • Barossa Valley: Questa zona è ideale per produrre vini rossi carnosi e generosi come lo Shiraz, di color profondo e una concentrazione alta come il Malbec e il Cabernet Sauvignon.

Ovviamente ci sono molte controversie sulla storia del Syrah e dello Shiraz, ma principalmente la loro differenza radica nelle loro denominazioni d’origine.

Ecco qui dei vini in vendita su Uvinum:

 TAGS:Francis Ford Coppola Diamond Collection Green Syrah 2011Francis Ford Coppola Diamond Collection Green Syrah 2011

Francis Ford Coppola Diamond Collection Green Syrah 2011

 

 

 TAGS:Columbia Crest Two Vines Shiraz 2009Columbia Crest Two Vines Shiraz 2009

Columbia Crest Two Vines Shiraz 2009

Cos’è un coupage

 TAGS:Cos’è un coupage? Questa parola, di origine francese, si usa per definire il vino elaborato attraverso uve differenti, diversi da quelli fatti al 100% da un tipo solo.

Eppure, nonostante sia inteso come un mix ciò non significa semplicemente mischiare diversi tipi di uva, al contrario: per secoli è stata studiata la relazione tra le uve e si è cercata la miglior combinazione possibile per ottenere un ottimo vino. Infatti, nella maggior parte delle cantine si vinifica a parte (ossia si fa un vino diverso di ogni varità) e a vlte invecchia a parte e solo prima di essere imbottigliato si studia il sapore e la qualità dell’uva per trovare il mex perfetto. 

In alcune zone questo coupage è diventato parte della sua identità: 

  • Nella Rioja il mix classico è formato da Tempranillo, Mazuelo e Graciano.
  • Il cava spagnolo tradizionale è fatto da Macabeo, Xarel·lo y Parellada, mentre gli champagna francesi sono composti da uve Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay.
  • A Porto, zona caratteristica di vini dolci, sono addirittura 6 gli “amici”: Touriga Franca, Touriga Nacional, Tinta Cao, Tinta Amarela, tinta Barroca e Tinta Rori.
  • In Francia, in molte zone vicine a Bordeaux si utilizzano varie combinazioni di queste uve: Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot e Petit Verdot.
  • Anche le zone più moderne possiedono le proprie combinazioni. Ad esempio in Australia vi è un coupage molto utilizzato chiamato “GSM”: Grenache, Syrah e Mourvedre.
  • Riguardo alle zone moderne, in Spagna è da molto che funziona la combinazione del Tempranillo con il Cabernet Sauvignon che forma uno dei migliori vini della zona.

Hai qualche coupage preferito? Oggi te ne raccomandiamo due su Uvinum:

 TAGS:Grahams TawnyGrahams Tawny

Grahams Tawny

 

 

 TAGS:Argiolas Turriga 2007Argiolas Turriga 2007

Argiolas Turriga 2007

Vini Australiani

 TAGS:I vini dell’Australia si contraddistinguono per la loro luminosità, la freschezza e gli aromi ben marcati propri dell’uva. In Italia, poco a poco, si stanno consumando sempre più vini del Continente Nuovo. Vuoi conoscerli?

La vite raggiunse l’Australia nel 1788 attraverso il Capo di Buona Speranza, e venne piantata nel giardino dell’allora governatore Phillip, in quello che oggi è il centro di Sydney. La coltivazione si diffuse rapidamente, allontanandosi dalla costa alla ricerca di climi più asciutti, inizialmente ad Hunter Valley, poi nell’Australia Meridionale, ed infine raggiunse Victoria e la Tasmania. Nel 1830 già si produceva vino a livello commerciale.

Ciò nonostante, i vini australiani sono rimasti praticamente sconosciuti al resto del mondo fino a 15 o 20 anni fa, ossia fino a quando i progressi nelle colture (come i sistemi di irrigazione a goccia) permisero alla produzione di crescere in maniera consistente e si iniziarono quindi a cercare nuovi mercati per l’esportazione dei vini prodotti.

Da allora, i vini australiani si dividono fondamentalmente in due tipi: i vini giovani e freschi con una grande potenza fruttale ed un costo ridotto, e quelli di fascia alta con una grande struttura e ottime capacità di invecchiamento. E’ abbastanza normale trovare vini bianchi di Semillon e Riesling di ben 20 anni, o vini Cabernet Sauvignon di 30 o 40 anni.

Ma l’uva più caratteristica dei vini australiani è, senza dubbio, la Shiraz, la nostra Syrah, che qui è molto ben sviluppata e dispiega una quantità impressionante di aromi fruttati. Se mescolata con la Cabernet Sauvignon, che qui cresce anch’essa molto bene, può dare vita a dei vini Riserva impressionanti, mentre da sola offre vini giovani molto gustosi.

Riguardo alle zone di produzione, le più importanti sono:

South Australia: la regione più famosa, in cui ritroviamo alcuni tra i vini più costosi e conosciuti. E’ in questa zona, infatti, che incontriamo la famosa Barossa Valley, una delle migliori Denominazioni al mondo. Un’altra nota Denominazione è McLaren Vale.
Victoria: in cui si producono vini molto diversi, con una buona qualità media e che godono di un’ottima accoglienza. In zone come Yarra Valley si stanno producendo vini dallo stile moderno che stanno avendo un successo davvero notevole.
New South Wales: la regione vinicola più antica, dove si trova la zona più classica: Hunter Valley.
Western Australia: la regione più arida per il vino, è la zona di più recente sviluppo.

Vuoi provare i vini dell’Australia? Te ne consigliamo alcuni:

 TAGS:Wolf Blass Sémillon Chardonnay Wolf Blass Sémillon Chardonnay “Red Label” 2008

Wolf Blass Sémillon Chardonnay “Red Label” 2008: dalla Barossa Valley, la più famosa delle Denominazioni, abbiamo questa miscela di uve Semillon e Chardonnay con aromi tropicali e un tocco cremoso. Da gustare poco a poco.

 

 

 TAGS:MadFish Shiraz 2005MadFish Shiraz 2005

MadFish Shiraz 2005: sempre della Barossa Valley, un vino della varietà più rinomata, la Shiraz. MadFish è una delle aziende vinicole australiane più conosciute in tutto il mondo e offre vini di una qualità media piuttosto alta, a prezzi modici.

 

 

 TAGS:Cullen Cabernet Sauvignon Merlot 2000Cullen Cabernet Sauvignon Merlot 2000

Cullen Cabernet Sauvignon Merlot 2000: Margaret River è una denominazione della Western Australia che produce ottimi vini Cabernet Sauvignon, sostenuta dalla sua estrema secchezza. Questo vino ha una capacità molto buona di invecchiamento e possiede aromi davvero notevoli.

 

Hai mai provato un vino australiano? Quale? Qual’è il tuo preferito?