Tag: alentejo

Terre di vino – Setúbal, Alentejo e Algarve

 TAGS:undefinedA sud del Portogallo, le terre delle piantagioni di vigne sono aree vaste, non pianeggianti e coperte da vitigni diversi. Dalla penisola di Setúbal, percorrendo circa 20 mila ettari di vigneti coltivati nell’Alentejo, fino a raggiungere l’Algarve, con le sue tremila ore di sole annuali.

Nell’ Alentejo c’è una grande diversità di terreni e, di conseguenza, di tipi di uva. Le varietà rosse più tradizionali, come la Trincadeira, Touriga Nacionale, Afrocheiro e Castelão (anche chiamata Periquita) condividono il territorio con i vitigni di uva bianca: Antão Vaz, Arinto e Fernão Pires e alcune varietà importate, con ottimi risultati sul suolo portoghese, in particolare Cabernet Sauvignon e Syrah. I vini dell’Alentejo, rossi, bianchi e rosati, sono normalmente vini con corpo, morbidi e abbastanza aromatici.

Si dice che il patrimonio dell’Alentejo sia basato su due varietà, l’Alicante Bouschet e l’Antão Vaz. Il primo è anche noto come “inchiostro da scrittura“, per il colore intenso dei suoi vini, molto apprezzati per gli aromi di frutti di bosco, cacao e note vegetali.
L’origine dell’uva Antão Vaz è sconosciuta, ma effettivamente questa varietà è indispensabile per i grandi vini bianchi dell’Alentejo ed è ampiamente coltivata, principalmente nelle zone di Évora e Vidigueira.

Con queste uve si realizzano vini strutturati, con aroma di frutti tropicali maturi e, anche se a volte presentano scarsa acidità, funzionano meravigliosamente quando si mescolano con varietà di Arinto (con alta acidità) e Roupeiro (noto anche come Siria).

Il percorso enogastronomico della penisola di Setúbal passa attraverso due denominazioni di origine; Setúbal e Palmela, la seconda è stata scelta come Città Europea del Vino nel 2012 e qui si trova la Casa Mãe della Strada del Vino, una vecchia cantina trasformata in un centro di informazioni per l’enoturismo.

Il grande tesoro di Setúbal è il suo vino Moscatel, invecchiato in botti di rovere per almeno un anno e mezzo.

Il vitigno bianco, che cresce sulle pendici della Sierra de Arrábida e quello nero, Moscatel Roxo (viola) chiamato anche Gallego Roxo, sono i responsabili della fama del vino generoso (fortificato). Il Moscatel Roxo è meno conosciuto, ha una produzione limitata ed è molto aromatico; gli esperti dicono che i suoi sapori sono molto più complessi di quelli offerti dalla sua sorella, la varietà Moscatel bianca, utilizzata anche nella preparazione di ottimi vini da tavola. TAGS:undefined

Negli anni ’70, alcuni dei produttori della Costa Azzurra portoghese hanno introdotto vitigni come il Cabernet Sauvignon, Syrah, Merlot, Chardonnay, Cabernet Blanc, Pinot Nero e Pinot Bianco.

Uno di loro, la Casa Ermelinda Freitas, si distingue per essere una società creata negli anni ’20, gestita da donne fino ad oggi. I suoi vini godono di un’ottima reputazione e dei 240 ettari di vigneto, 160 sono occupati dal vitigno Periquita.

Venâncio Costa Lima, è un’altra cantina considerata punto di riferimento nella produzione di vini in Setúbal.

La cantina, Quinta do Anjo, si trova nella regione di Palmela e vanta la quarta generazione dedicata alla produzione di Moscatel e vino da tavola, bianco e rosso, con denominazione di origine. Ha vinto il premio assegnato dal Muscats du Monde 2011, che riconosce questa cantina come la produttrice del miglior moscato al mondo, che non è poco …

Più a sud, ci sono vigneti protetti dalla Serra de Monchique e quattro denominazioni di origine controllata. I terreni aridi e il clima dell’Algarve permettono lo sviluppo ottimale dei vitigni tradizionali come Castelao, Negra Mole, Arinto e Siria e altre varietà nazionali come Touriga Nacionale e Verdelho.

vini rossi dell’Algarve hanno un colore rubino nei primi anni e si scuriscono con l’età, emanano aromi di frutta e sono vellutati al gusto. I bianchi sono morbidi e di solito color paglia.

Le acquaviti di corbezzolo e di erbe (finocchio e anice stellato) e i liquori di frutta e miele si sposano incredibilmente bene con la cucina dell’Algarve, sia con la zuppa di lepre che con i dessert di mandorle, fichi e miele.

I nostri consigli:

Le possibilità sono enormi … Per questo motivo, il nostro suggerimento di oggi è quello di cercare in Uvinum e scoprire i migliori vini al miglior prezzo.

Fatti guidare dal tuo intuito e raccontaci i risultati.

Esistono poche cose buone come trovare tesori senza una mappa … Detto questo, ti lasciamo alcune raccomandazioni.

 TAGS:João Clara Branco 2016João Clara Branco 2016

João Clara Branco 2016

 

 

 TAGS:Pêra Grave 2013Pêra Grave 2013

Pêra Grave 2013