Tag: alcol

Pepsi Perfect: Marty McFly ed i cocktail di Hollywood

I fan di Ritorno al Futuro erano stati molto entusiasti quando avevano sentito la novità un anno fa. Ti ricordi del secondo episodio? Il 21 ottobre 2015, Marty McFly arriva nel “futuro” e voglia bere un Pepsi Perfect. L’anno scorso per l’occazione Pepsi aveva commercializzato la famosa bevanda.  

Tuttavia Pepsi Perfect non è l’unica bevanda che può mettere un po’ di pepe alla tua serata cinema. Ci sono altre ! In Uvinum, ti abbiamo preparato una lista di cokctail e long drink nello stile hollywoodiano.

Casino Royale: Vesper Martini

  • 60 ml di Gin
  • 20 ml di Vodka 
  • 10 ml di Lillet Blanc o di Americano Cocchi

Questa ricetta viene direttamente da James Bond in persona :

“Un Martini secco. Uno. In una copa champagne alta. Tre misure di Gordon, una di Vodka, una mezza misura di Kina Lillet. Agitalo bene finché è ghiacciato, allora aggiungi una scorza di limone”

Ovviamente puoi anche utilizzare un bicchiere di Martini normale piuttosto che una copa champagne. Non diremo niente !

Il Grande Lebowski: White Russian

  • 160 ml di Vodka 
  • 20 ml di Kahlua
  • 20 ml di crema di latte 

Mettere del ghiaccio in un bicchiere e mischiare gli ingredienti. Mescolare delicatamente per qualche secondo e voilà ! Allora metti il tuo accappatoio più bello e goditi il tuo cocktail come il Dude.

I Blues Brothers: Orange Whip

  • 120 ml di succo di arancia 
  • 30 ml di Rum
  • 30 ml di Vodka
  • 60 ml di crema di latte 

Prima, mescolare tutti gli ingredienti in un frullatore. Versare la miscela delicatamente sul ghiaccio. Sei un spirito guida !

Paura e disgusto a Las Vegas: Singapore Sling

  • 45 ml di Gin 
  • 15 ml di liquore di ciliegia
  • 7.5 ml di Cointreau
  • 7.5 ml di Benedictine
  • 10 ml di granatina
  • 15 ml di succo di limone 
  • 120 ml di succo di ananas
  • Un pizzico di bitter 

Versare gli ingredienti sul ghiaccio in un bicchiere highball. Guarnirlo con una ciliegia al maraschino, pezzetti di ananas ed una fetta d’arancia. È il cocktail perfetto per uscire dopo con i suoi amici o per una serata poker. Per avere l’impressione di essere in Paura e disgusto a Las Vegas aggiunti una valigetta piena di soldi, pistole giocattolo e cigarette.

Dopo tutti questi cocktail avrai probabilmente paura di avere i postumi. Però Tome Cruise ci ha già salvato con la sua ricetta per curare i postumi nel film epico “Cocktail”.

Cocktail: Red Eye 

  • 30 ml di Vodka 
  • 180 ml di succo di pomodoro
  • 1 lattina di birra
  • 1 uovo fesco

Prendere un bicchiere grande ghiacciato e versare la vodka ed il succo di pomodoro. Aggiungere la birra e rompere l’uovo alla fine. No mescolare. Ecco il “Cocktail e sogni” ! Hai abastanza coraggio per provarlo ?

Whiskey o whisky? L’origine di queste due parole

 TAGS:undefined

La parola “whiskey” è apparsa all’inizio del diciottesimo secolo, come la traduzione gaelica della parola latina aqua vitae in “acqua della vita”. In lingua celtica, l’alcol è chiamato uisge beata, benché l’uso di questo termine trova le sue radici diversi secoli fa. Anche se la distillazione del whisky risale agli antichi celtici, le prime riferenze scritte risalgono alla fine del XV secolo, quando era utilizzato dai monaci scozzesi come una bevanda medicinale.

Distinzione tra “whisky” e “whiskey” 

Infatti, il whisky è uno dei diversi termini adattato all’ortografia e alla pronunciazione inglese che erano comunemente usate fino alla metà del 1700. A quell’epoca, si poteva rilevare un utilizzo uguale, senza distinzione, delle parole “whisky” e “whiskey”. Oggi, tuttavia, questo “e” supplementare segnala una differenza.

Quella distinzione che rimane oggi tra “whisky” e “whiskey” viene probabilmente del desiderio degli Irlandesi, dal 1870, di distinguersi dalle distillerie scozzesi, che all’epoca erano considerate di qualità inferiore.

Oggi, riconosciamo i distillati irlandesi ed americani con la parola “whiskey” con un “e”. Eppure, sono due whiskey diversi : il whiskey irlandese è basato sul malto d’orzo ed esperienza una distillazione tripla ; quello americano viene prodotto con mais e con grano, segale o malto d’orzo. La denominazione whisky si riferisce principalmente ai prodotti scozzesi – Scotch whisky– ma include anche i whisky da tutto il mondo. La produzione di Scotch whisky e di quelli canadesi (fabbricati con segale e mais) sono basati sul malto d’orzo, oltra ai quelli prodotti in paesi come il Galles ed il Giappone, essenzialmente ispirati dai processi sviluppati in Scozia. Per concludere, mentre il whisky include quasi tutte le nazionalità, la denominazione Scotch è unicamente per i whisky scozzesi.

 TAGS:Grand Old Parr 12 Years 1LGrand Old Parr 12 Years 1L

Grand Old Parr 12 Years 1L

 

 

 TAGS:Johnnie Walker Platinum LabelJohnnie Walker Platinum Label

Johnnie Walker Platinum Label

 

 

7 cocktail senza glutine

 TAGS:undefinedNon c’è nulla di meglio che godere un cocktail delizioso per rilassarsi e mettere da parte le sue preoccupazioni per un momento. E se sei celiaco, non preoccuparti : con queste ricette non dovrai privarti di quei piaceri. Goditi questi cocktail senza glutine da fare a casa.

1. Canaletto

Ingredienti :

  • Cava o champagne 
  • 100 grammi di lamponi
  • 2 cucchiai di zucchero
  • Succo di un limone 

Preparazione : 

  1. Macerare i lamponi nel zucchero e il succo di limone.
  2. Versare tutti gli ingredienti in una bottiglia e mescolare col cava freddo.
  3. Servire in bicchieri refrigerati.

2. Sangria

Ingredienti :

  • 2 mele 
  • 1 pesca
  • 1 arancia
  • 100 millilitri di cognac 
  • 100 millilitri di cointreau 
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 500 millilitri di vino rosso

Preparazione : 

  1. Tagliare a dadini le mele, la pesca e l’arancia.
  2. Macerare i frutti con il brandy, il cointreau e lo zucchero per tre ore.
  3. Versare la preparazione in una grande insalateria con vino rosso e mescolare prima di servire.

3. Cocktail con vino

Ingredienti :

  • 60 millilitri di vino 
  • 30 millilitri di liquore ai fiori di sambuco di Saint-Germain 
  • 1 pizzico di bitter
  • Acqua frizzante 
  • Ghiaccio 

Preparazione : 

  1. Versare il vino, il liquore e il bitter in un bicchiere con ghiaccio.
  2. Completare con l’acqua frizzante e mescolare prima di servire. 

4. Champagne cocktail 

Ingredienti :

Preparazione : 

  1. Versare la creme de cassis in un bicchiere e completare col champagne.

5. Cocktail con birra

Ingredienti :

  • 250 millilitri di birra senza-glutine 
  • 250 millilitri di limonata 

Preparazione : 

  1. Versare la birra in un bicchiere.
  2. Riempire con limonata e servire.

6. Cocktail con vodka

Ingredienti :

  • 60 millilitri di vodka 
  • Succo di un limone 
  • 1 cucchiaio di zucchero

 Preparazione : 

  1. Mescolare la vodka con il succo di limone ed il zucchero.
  2. Versare in un bicchiere con ghiaccio e decorare con una fetta di limone. 

7. Cocktail con rum

Ingredienti : 

  •  60 millilitri di rum scuro
  • 180 millilitri di ginger ale
  • Mezzo limone
  • Ghiaccio 

Preparazione : 

  1. Versare il ginger ale in un bicchiere con ghiaccio.
  2. Completare col rum. Spremere il limone e servire. 

 TAGS:Achille Princier Tradition BrutAchille Princier Tradition Brut

Achille Princier Tradition Brut

 

 

 TAGS:Charles Tession Brut Rosé Grand CruCharles Tession Brut Rosé Grand Cru

Charles Tession Brut Rosé Grand Cru

 

 

Perchè la birra fa urinare di più?

 TAGS:undefined

Di solito, quando beviamo birra, ci rendiamo conto che visitiamo il bagno più spesso, perché abbiamo voglia di andare più del normale. Ciò è causato da vari motivi. 

La birra ed effeto diuretico 

Uno dei principali è il notevole effetto diuretico della birra. Quest’ultima aumenta la quantità d’urina prodotta nei reni e quindi aumenta anche la quantità d’acqua eliminata. Per questo motivo sentiamo la necessità di urinare molto prima di quando beviamo acqua o altre bevande.

Un’altra ragione è legata agli ingredienti usati per la fabricazione della birra. In particolare il luppolo, che è il componente della birra responsabile del suo effetto diuretico. Il luppolo è usato per neutralizzare il sapore dolce del malto e dare quel gusto amaro così caracteristico alla birra. Con suo effetto diuretico, il luppolo provoca un’urinazione più frequenta.

Tuttavia, la birra non è l’unica ad avere un effetto diuretico: ci sono anche altre bevande alcoliche che aumentano la produzione di urina nel corpo. L’alcol stesso è un diuretico che stimola la vescica. Sopprime l’ormone pituitario che è responsabile di inibire l’effetto diuretico nelle ghiandole.

Tutto questo si riduce al fatto che il consumo di birra sola ci disidratiamo, perché aumenta la produzione di urina e dunque il corpo elimina più liquido del solito. Per questo è sempre raccomandato di consumare alcol con moderazione. In fatti il corpo espelle più liquido che ne riceve. Una soluzione è di reidratarsi bevando sorsi d’acqua mentri beviamo una birra. È questione di complementare entrambe le bevande, e perché no combinarle a qualche tapa o altri cibi deliziosi.

 TAGS:MorettiMoretti

Moretti

 

 

 TAGS:Isaac BaladinIsaac Baladin

Isaac Baladin

 

 

Perdi peso mangiando il tuo cibo favorito: il vino e il cioccolato!

 TAGS:undefined

Non è la prima volta che pubblichiamo informazioni sui benefici del vino e come può contribuire a perdere peso quando è incluso in una dieta. Facciamo tutti attenzione alla nostra linea e al nostro peso in generale, e ci sono molte persone che sono preoccupate da questo tema.

Smettere di mangiare alcuni cibi e bevande ?

Sembre che no. Secondo il professor Tim Spector, dell’Università King a Londra, esiste un principio basato su due alimenti, che si potrebbe considerare contrari a una dieta : il vino e il cioccolato. Al suo avviso, non è necessario di eliminare questi alimenti delle nostre diete perché aiutano a perdere peso e, particolarmente, a mantenere il nostro peso ideale nel medio e lungo termine.

Secondo lui, il formaggio, il vino e il cioccolato fanno parte degli alimenti che facilitano i movimenti intestinali e consentono una replicazione dei batteri intestinali sani.  

Il profesor afirma che il segreto di una buona dieta non è di contare le calorie, ma di avere i buoni batteri nell’ intestino. E il vino, per esempio, aiuta a coltivare batteri sani che ci permettono di essere magro. Una dieta ricca e varia è la base per essere bene internamente e in forma. Infatti, “più mangiamo vario, più abbiamo diversi batteri nel nostro corpo che ci aiutano ad essere in buona salute”, predica il professor.

Tim Spector spiega che oggi la maggior parte della gente consuma meno di 20 distinsti tipi di cibo e molti, se non tutti, sono prodotti artificiali. Tutto questo, l’ha spinto a indigare sul fatto che il consumo di questi prodotti potrebbe essere la ragione per la quale molte persone non arrivano a perdere peso. Suo figlio si è proposto per partecipare a questa ricerca e ha speso 10 giorni mangiando solo cibo di McDonalds. Come principale conclusione, oltre agli elementi indicati sopra, questa ricerca ha mostrato che durante questi dieci giorni, suo figlio ha perso 40% della sua flora batterica.

 

 TAGS:Foss Marai Surfiner Cuvee BrutFoss Marai Surfiner Cuvee Brut

Foss Marai Surfiner Cuvee Brut

 

 

 TAGS:La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013

La Spinetta Langhe Nebbiolo 2013

 

 

Fumare alcol può portare a gravi danni alla salute

 TAGS:undefinedAnche se si tratta di un’attività completamente legale che puoi fare se si dispone già della maggiore età, fumare alcol può portare a gravi danni alla salute. Esistono in rete una gran varietà di video e articoli in cui ti mostrano come vaporizzare e inalare alcol senza dover acquistare un dispositivo specifico per questo,dove l’obiettivo è quello di vaporizzare la sostanza, inspirate e sentire gli effetti in quel momento.

“E ‘peggio di berlo nella sua forma liquida”, afferma Dr Alfred Aleguas, del Dipartimento di tossicologia dell’ospedale generale di Tampa, Florida, Stati Uniti d’America. “Quando si inala il vapore va direttamente ai polmoni, “senza passare per lo stomaco, il fegato e altri organi che servono per il metabolismo dello stesso e l’assorbimento dello stesso. Inoltre, il dottore dice che in caso di inalazione non si puo` avere idea di quanto alcol si consuma, perché i sintomi tipici che consentono di sapere che è troppo non si verificano. I gas etilici possono causarti infezioni respiratorie gravi e causare malfunzionamenti dei polmoni.

Un altro di quei miti circa questa attività pericolosa è che, da parte dei consumatori, all’inalazione alcol si hai la possibilità di sentire gli effetti di esso, ma senza ottenere le calorie in eccesso. Il dottore Aleguas nega categoricamente questo fatto, perché “se si prende, e si fuma o si inala stai bevendo alcolici e se stai assumendo alcol , che tu lo voglia o no, inoltre sarete in grado di assumere le calorie”.

Alcune persone intervistate in un bar nella stessa città hanno detto di aver sentito parlare di inalazione di alcool o visto un video su internet su questo, ma che non sarebbe disposto a provare, perché è qualcosa che avrà un aspetto un po’ pericoloso e niente di sano. La verità è che l’alcool liquido può essere molto piacevole senza dover ricorrere a tecniche alcuni ortodossi o nocivi per la salute.  

Potrete gustare il vostro drink come si vuole,a condizione che sia con responsabilità e moderazione,perché le bevande come il vino hanno molti benefici per la salute a condizione che sia con moderazione. 

La birra potrà aiutare a prevenire il cancro al seno

 TAGS:undefinedIl luppolo, uno dei principali ingredienti della birra, potrebbe contribuire in modo efficace alla prevenzione del tumore al seno. Ne consegue uno studio condotto da esperti della University of Illinois a Chicago (USA), del quale ha recentemente fatto eco la pubblicazione britannica Daily & Sunday Express.

Il luppolo è un bocciolo responsabile del gusto amaro della birra che è stato sottoposto a indagini che riguardano i livelli ormonali in uomini e donne, ma il nuovo studio mostra, a quanto pare, che potrebbe attivare composti chimici che inibiscono lo sviluppo del tumore.

Gli scienziati hanno applicato l’estratto a due diverse linee cellulari seno per vedere l’effetto sul metabolismo degli estrogeni delle cellule, partendo dalla base che un metabolismo lento aumenta il rischio di cancro al seno.

I ricercatori hanno scoperto un componente del luppolo, chiamato 6-prenylnarigenin (6-PN), che aumenta il tasso di metabolismo degli estrogeni. Un’ulteriore e più approfondita ricerca potrebbe dimostrare l’efficacia di questo composto contro il cancro.

Il composto 6-PN è un fitoestrogene potente che, se ingerito alimenta l’attività degli ormoni. Infatti, le donne che lavorano con questa pianta possono avere interruzioni nel loro ciclo mestruale, essendo infatti essa stata testata come trattamento per le donne in post-menopausa che soffrono vampate di calore, sudorazione notturna e insonnia.

Il team di ricerca ha anche scoperto un altro composto simile, 8-prenylnarigenin (8-PN), apparentemente meno efficace, ma che dovrebbe anche essere oggetto di ulteriori studi.

 TAGS:Peroni Gran RiservaPeroni Gran Riserva

Peroni Gran Riserva: una birra originaria di Italia ed elaborata mediante una fermentazione a freddo che ha una gradazione di 6.6º.

 

 

 TAGS:Isaac BaladinIsaac Baladin

Isaac Baladin: una birra artigianale originaria di Italia che presenta una gradazione alcolica di 5º. La comunità di Uvinum valuta Isaac Baladin con 4 punti su 5.

 

Giochi per bere e rendere le tue feste più divententi

 TAGS:undefinedTutti abbiamo giocato questi giochi con gli amici. Di solito sono comuni alle feste, in età diverse e fanno vivere momenti divertenti che tutti ricordiamo.

Un limone e mezzo limone

A ciascun giocatore del gruppo viene assegnato un numero. Il primo giocatore dice la famosa frase ‘un limone e mezzo limone X’ dove X dovrebbe essere il numero del giocatore successivo che viene scelto a caso. Successivamente si continua a fare la stessa cosa rendendo laa frase complicata  e colui che non riesce a dire bene la frase beve.

Azione

Facile e singolare, una persona dovrebbe dire quali azioni devono fare i partecipanti a quel tempo, può essere un bacio, una danza, o togliersi i vestiti e, in caso contrario, devono bere quello che c’è nel bicchiere. In questo gioco troviamo la variante verità, azione o bacio, in cui ogni persona deve scegliere tra i tre.

Non ho mai

Questo gioco è più partecipativo perché bevono più persone contemporaneamente. Si inizia quando ogni giocatore dice la frase che non ho mai … con qualcosa che ha o non ha mai fatto nella tua vita. I giocatori che hanno fatto quello che dice la frase bevono, mentre se nessuno dei giocatori ha fatto ciò che ha fatto colui che dice la frase, allora è quest’ultimo a bere.

Aggiungere parole

Esso può essere fatto in diversi modi. Il più tradizionale è che una persona inizia dicendo un animale o un drink, il successivo inizia con la prima parola nella lista e su, e così via … fino a quando chi non ricorda tutti i nomi della lista perde e beve.

Spogliarello

Si chiama in modo diverso, i giocatori si spogliano mentre si gioca, fino a quando non si riempie di nuovo il bicchiere.

 TAGS:Gïk Live (vino blu)Gïk Live (vino blu)

Gïk Live (vino blu): Si tratta di un vino di Senza denominazione (Spagna) e con 11.5º gradi.

 

 

 TAGS:Pasion Blue Chardonnay (vino blu) 2015Pasion Blue Chardonnay (vino blu) 2015

Pasion Blue Chardonnay (vino blu) 2015:  un vino Senza denominazione (Spagna) la cui selezione contiene chardonnay dell’annata 2015 e il cui volume di alcol è di 11.5º.

 

 

Vino per superare la dipendenza dall’ alcol. Possibile?

 TAGS:undefinedL’astinenza totale è sempre stata la premessa per superare la dipendenza da alcol. Tuttavia, a Ottawa (Canada), un rifugio per senzatetto sta conducendo un programma di riabilitazione che comprende il vino come parte del recupero.

Il programma, del quale di recente ha fatto eco la pubblicazione francese sciencepost.fr e il sito web della BBC, è stato denominato Managed Alcohol Programm (MAP) ed è nato nel 2001 dalla mano di due ONG- Sheperds of Good Hope e Ottawa Inner City-. In linea di massima, il programma intende fornire 140 ml di vino bianco alle circa 50 persone che partecipano al progetto ogni ora e mezza (tra le 7:30 e le 21:30), con l’obiettivo di ridurre i consumi e di controllare l’ambiente.

Come affermato da uno dei direttori dell’ospedale di Ottawa, il dottor Jeff Turnbull, la realizzazione di questo programma è nato con l’idea di “stabilizzare la follia della loro vita e tutte le conseguenze derivanti dalla ricerca di alcol per poi poter migliorare la salute mentale, ridurre la dipendenza dall’ alcol e da malattie fisiche “.

Il MAP è stato lanciato nel 2001 in un rifugio per senzatetto e già nel 2010 si trasferisce al centro Oaks, una residenza permanente che offre assistenza a persone che hanno vissuto per la strada. Anche se la sua messa in atto non è stata facile e, in effetti, è un programma che genera polemiche, i suoi leader dicono che ha fatto risparmiare alla città “milioni di dollari”, riducendo “le chiamate di emergenza, i servizi di pronto soccorso degli ospedali e soprattutto i disaccordi con la polizia e servizi medici. “

Per il Dr. Turnbull, idealmente tutti potrebbero astenersi dal consumo di alcol. Tuttavia ciò non è sempre possibile o fattibile, così almeno il centro “fornisce la stabilità” e “un determinato tenore di vita”.

* Foto: Patrik Nygren

Bere vino durante la gravidanza

 TAGS:undefinedSono stati scritti molti articoli sul consumo del vino (o alcol in generale) durante la gravidanza. Si tratta di una questione che genera un ampio dibattito ed è base di ricerca.

Alcuni esperti dicono che bere vino con moderazione durante la gravidanza non è un problema, mentre altri ritengono che un solo bicchiere sia molto pericoloso per la salute del bambino. Quello che è certo, è che ciò che le donne mangiano o bevono durante la gravidanza passa direttamente alla placenta attraverso il flusso sanguigno per essere, letteralmente, digerito dal feto. Se una donna incinta beve un bicchiere di vino, una birra o un cocktail, il feto lo ingerisce.

L’alcol interferisce con la capacità del feto di ottenere sufficiente ossigeno e nutrimento per lo sviluppo normale delle cellule nel cervello e negli altri organi del corpo. Uno studio ha dimostrato che un feto in via di sviluppo ha ben poca tolleranza per l’alcol e che i neonati nati da madri che hanno bevuto durante la gravidanza possono avere gravi problemi.

Sindrome Alcolico Fetale

La Sindrome Alcolico Fetale (o FAS – Fetal Alcohol Syndrome) si riferisce ad un insieme di disturbi mentali e fisici che si sviluppano in alcuni bambini non ancora nati quando la madre beve troppo alcol durante la gravidanza. Un bambino nato con FAS, o anche la meno grave FAE (Fetal Alcohol Effects), potrebbe avere gravi handicap, che potrebbero richiedere una vita di cure particolari. C’è anche uno studio che sostiene che le donne che stanno pianificando una gravidanza dovrebbero smettere di bere prima ancora di rimanere incinte.

Il dibattito ancora aperto cerca quindi di capire “quanto è troppo”, e di conseguenza, capire quando il consumo di vino e altre bevande alcoliche diventa un rischio reale per il feto.

Perché finora si diceva che l’unico limite sicuro era evitare del tutto l’alcol. D’altro canto, nel Regno Unito, le autorità sanitarie affermano che le donne incinte e quelle che sperano concepire in tutta sicurezza possano bere fino a due bicchieri di vino alla settimana senza danneggiare il feto.

Tuttavia, la maggior parte degli esperti è completamente contraria al fatto che le donne incinte bevano alcol durante la gestazione e invitano a rinunciare completamente al consumo di bevande alcoliche. Vi è una crescente raccolta di prove che suggeriscono che ubriacature, ma anche piccole dosi di alcol, possano causare danni, anche se c’è chi ancora difende la teoria che uno o due bicchieri di vino a settimana non siano dannosi.

In ogni caso, dato che il limite di consumo senza rischi per il feto non sia noto, e poiché esiste il rischio che l’alcol possa danneggiare il futuro bambino, è meglio non bere vino durante la gravidanza e, soprattutto, consultare medici e specialisti nel caso di dubbi o problemi al momento dell’interruzione del consumo di alcol durante la gravidanza.

 TAGS:Torres Natureo Blanc Sin 2015Torres Natureo Blanc Sin 2015

Torres Natureo Blanc Sin 2015

 

 

 TAGS:Nubiola Sin AlcoholNubiola Sin Alcohol

Nubiola Sin Alcohol