La Svezia, dietro all’Inghilterra nella produzione di vini per il cambio climatico

 TAGS:undefinedÈ noto che l’attività industriale umana, soprattutto quella degli gli ultimi decenni, si stata caratterizzata dall’uso intensivo di combustibili fossili e sta influenzando gradualmente drammaticamente il cambio di clima del pianeta, causando l’aumento delle temperature globali e generando alcuni cambiamenti nel tempo di alcune parti del mondo.

E ‘qualcosa che dobbiamo cominciare a controllare, prima che sia troppo tardi, ma che in certi luoghi sta consentendo attività fino ad oggi impensabili. Proprio come nella produzione di vino inglese anche la produzione svedese è stata favorita dall’aumento delle temperature, rendendo le loro stagioni calde per più tempo e, quindi, facilitando il compito dei viticoltori di migliorare la qualità di prodotti sempre più apprezzati dentro e fuori dei suoi confini.

Nella regione di Malmö, una delle più grandi città della Svezia, possiamo trovare vigneti che ora godono di un mese di estate in più rispetto a mezzo secolo fa, come l’Hällåkra, dove più di 20.000 viti sono coltivate su una superficie di circa 6 ettari di terra. Il fatto è che a queste latitudini l’aumento di temperatura è stato superiore alla media mondiale, e la viticoltura nordica sta diventando una seria alternativa commerciale, quando fino a poco tempo fa era considerata poco più che un hobby per pensionati.

Anche se il vino svedese è ancora una grande incognita tra il pubblico in generale, l’iniziativa dei piccoli produttori sta cominciando ad attirare l’interesse di ristoranti gourmet locali che cominciano a includere nelle loro carte dei vini, con particolare attenzione al bianco e a quelli frizzanti, che si adattano di più alle particolari condizioni climatiche della zona, inadatte per la coltivazione di uve rosse.

 TAGS:Cà del Bosco Cuvée Prestige BrutCà del Bosco Cuvée Prestige Brut

Cà del Bosco Cuvée Prestige Brut: un vino spumante con DO Franciacorta delle varietà pinot noir e pinot blanc e con un grado alcolico di 12º.

 

 

 TAGS:Villa Sandi Prosecco FrizzanteVilla Sandi Prosecco Frizzante

Villa Sandi Prosecco Frizzante: un vino spumante de la DO Prosecco Di Conegliano-Valdobbiadene vinificato con prosecco e ha un grado alcolico di 10º. 

 

 

Lascia un commento La Svezia, dietro all’Inghilterra nella produzione di vini per il cambio climatico