Spinach Day: il menù di Braccio di Ferro

Sapevate che gli Stati Uniti, dopo la Cina, sono i secondi produttori di spinaci al mondo? Per questo motivo oggi, 26 marzo, negli USA si celebra il National Spinach Day!

Ricchi di Vitamina A, Ferro e Calcio, gli spinaci sono parte integrante di una dieta bilanciata e salutare.  Ecco allora che, per festeggiare la giornata dello spinacio, vi suggeriamo un menù tutto dedicato alla verdura preferita da Braccio di Ferro, dall’antipasto al dolce, e gli abbinamenti di vino più efficaci.

Spinach Day: un menù a prova di braccio di Ferro - Uvinum

L’antipasto: rustici spinaci e prosciutto cotto

Ingredienti per circa 20 rustici:

  • Un rotolo di pasta sfoglia
  • 60 gr Emmentaler
  • 250 gr di spinaci
  • 30 gr di olio EVO
  • 60 gr prosciutto cotto
  • 2 gr sale fino
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di latte intero

Lavate gli spinaci e saltateli in padella con l’olio per circa 10 minuti. Una volta appassiti, scolateli e sminuzzateli con un coltello. Tagliate il formaggio e il prosciutto a cubetti e aggiungete il tutto agli spinaci. Stendete la pasta sfoglia e dividetela in due metà. Farcite le due parti lasciando circa 1.5 cm dal bordo. Preparate un’emulsione mescolando i tuorli e il latte, poi spennellatela sulla pasta sfoglia. Arrotolate le due metà di pasta per ottenere dei filoncini, di cui sigillerete bene i bordi. Lasciate riposare in frigo per 30 minuti, poi tagliate i filoncini per ottenere circa 20 “fette”. Lasciatele riposare altri 5 minuti in freezer, poi infornatele a 180° per 20-25 minuti.

Per accompagnare i nostri antipasti, scegliamo un vino bianco fermo e leggero. I vini altoatesini sono un’ottima scelta, ad esempio un Sylvaner Alto Adige Valle Isarco DOC.

Il primo: risotto agli spinaci

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 320 gr di riso Vialone Nano Veronese
  • 200 gr di spinaci freschi
  • 1 scalogno
  • 40 gr di burro
  • 1 l di brodo vegetale
  • Sale e pepe
  • Parmigiano reggiano grattugiato

Tritate lo scalogno. In una pentola, fate sciogliere circa la metà del burro e fate rosolare lo scalogno, aggiungendo un mestolo di brodo. Fate appassire, mescolando di tanto in tanto. Versate il riso, lasciatelo tostare per circa 3-4 minuti, poi aggiungete un altro mestolo di brodo. Per cuocere il riso, dovete aggiungere un mestolo di brodo ogni volta che il riso inizia ad asciugarsi: non annegate il riso nel brodo! Nel frattempo, lavate gli spinaci. Quando mancheranno circa 5 minuti alla cottura del riso, aggiungete il sale e gli spinaci interi al risotto. Continuate a mescolare fino a fine cottura poi, a fuoco spento, aggiungete il burro restante, il Parmigiano grattugiato e un pizzico di pepe.

L’abbinamento perfetto per il nostro risotto è, anche in questo caso, un vino bianco fermo, secco e leggero. Scegliamo un Val d’Arbia DOC, un Gioia del Colle DOC o un Trentino Pinot Grigio DOC.

Menù a base di spinaci: ricette e abbinamenti col vino

Il secondo: involtini di pollo e spinaci

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 8 fettine di petto di pollo
  • 4 fette di prosciutto cotto
  • 350 gr di spinaci
  • 150 gr di fontina
  • Brodo di carne
  • Mezzo bicchiere di vino bianco
  • 20 gr di burro
  • Sale e pepe

Lessate gli spinaci in acqua bollente salata. Dopo la cottura, scolateli, aggiungete sale e pepe e sminuzzateli. Con un batticarne, battete le fettine di pollo. Togliete la crosta alla fontina e tagliatela a fette molto fini. Tagliate le fette di prosciutto cotto a metà. Per preparare gli involtini, prendete una fettina e posatevi sopra una fetta di prosciutto, una fetta di formaggio e un cucchiaio di spinaci. Arrotolate il pollo ben stretto e fissatelo con uno stecchino. Fate sciogliere il burro in una padella antiaderente e fatevi rosolare il pollo. Una volta dorati, fate sfumare i vostri involtini con il vino bianco. Quando sarà evaporato il vino, aggiungete due mestoli di brodo, il sale e coprite con un coperchio. Fate cuocere per circa 20 minuti, aggiungendo un mestolo di brodo quando la carne inizia ad asciugarsi.

Per il nostro secondo, la scelta giusta ricade su un vino rosso di corpo medio, fermo e secco. Potete presentare in tavola un Colli Euganei Merlot DOC, un Montepulciano d’Abruzzo DOC o un’Offida DOCG.

Il dolce: Erbazzone dolce

Ingredienti per la pasta frolla (teglia diametro 24 cm):

  • 100 gr di farina 00
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di zucchero
  • Un tuorlo

Ingredienti per il ripieno:

  • 200 gr di spinaci
  • 50 gr di burro
  • 200 gr di zucchero
  • 150 gr di mandorle pelate e tostate
  • 3 uova
  • 2 bicchierini di liquore all’anice
  • Scorza di un limone

Preparate la pasta frolla: lavorate il burro presso con la farina, unite il tuorlo sbattuto con lo zucchero e impastate. Dopo aver imburrato la teglia, rivestitela con la pasta e mettetela in frigo. Lavate gli spinaci e fateli appassire in padella. Strizzateli e fateli rosolare ancora con il burro. Una volta raffreddati, sminuzzateli insieme alle mandorle. Lavorate i tuorli con lo zucchero e unite gli spinaci, le mandorle, la scorza di limone e il liquore. Infine, unite gli albumi montati a neve. Versate il ripieno nella teglia e infornate a 200° per circa 40 minuti. Fate raffreddare la vostra torta e spolveratela con dello zucchero a velo.

Concludiamo il nostro pasto con un bel vino da dessert: optate per un Moscato d’Asti DOCG o un Malvasia delle Lipari DOC.

Lascia un commento Spinach Day: il menù di Braccio di Ferro