Rum bianco o rum dorato?

 TAGS:Il rum è una bevanda alcolica ottenuta dalla fermentazione prima e dalla distillazione poi della canna da zucchero, il cui risultato viene infine fatto riposare in botti di rovere per l’invecchiamento.

Questa bevanda raggiunge l’80% di alcool per cui gli viene aggiunta dell’acqua distillata per abbassarne la gradazione; ciascun paese produttore si differenzia naturalmente nella qualità del proprio prodotto.

I paesi di lingua spagnola, ad esempio, producono rum molto secchi e dal corpo leggero, abbastanza simili al brandy, mentre i paesi di lingua inglese e francese producono rum più corposi e speziati.

Alcuni grandi paesi produttori di rum sono:

  • Cuba
  • Venezuela
  • Repubblica Dominicana
  • Puerto Rico
  • Francia (soprattutto nelle isole dei Caraibi)
  • Spagna

Del rum se ne parla per la prima volta in alcuni documenti delle Barbados nel 1650, sotto il nome di Kill-devil o Rumbullion (che significa grande tumulto), mentre nelle colonie francesi veniva chiamato tafia e guildive. Nell’anno 1667 era invece già conosciuto come Rum, un termine derivante dalla parola spagnola “Ron”, che in arabo significa “radice”.

I precursori del rum provengono da un’epoca relativamente vicina; si ritiene che lo sviluppo di bevande fermentate dalla canna da zucchero ebbe luogo nell’antica Grecia. La prima distillazione di rum venne fatta nelle piantagioni di canna da zucchero dei Caraibi nel XVII secolo; gli schiavi che lavoravano nelle piantagioni furono di fatto i primi a scoprire questo prodotto.

Ci sono due principali tipi di rum:

1. Rum dorato. Il colore dorato di questo tipo di rum è dovuto alle botti di rovere in cui viene fatto riposare per l’invecchiamento: quanto più tempo vi rimane tanto più diventa scuro, anche se, riposando nelle botti, l’alcool tende ad evaporare per cui il rum ne deriva è logicamente più morbido e leggero. L’invecchiamento di solito dura circa cinque anni.

2. Rum bianco. L’assenza di colore è dovuta al fatto che il rum viene filtrato con il carbone attivo che ne elimina il caratteristico colore dorato. Alcune fabbriche imbottigliano il rum direttamente dopo la distillazione, per cui risulta essere più forte rispetto a quello dorato. Solitamente l’invecchiamento di questo tipo di rum oscilla tra i 18 ed i 36 mesi.

Pronti a viaggiare nel sensazionale mondo della canna da zucchero? Se non riuscite a decidervi tra il bianco e il dorato, non vi preoccupate! Ve ne consigliamo uno per ogni tipo:

 TAGS:Ron Brugal AñejoRon Brugal Añejo

Ron Brugal Añejo, il rum dorato più consumato in Spagna.

 

 

 TAGS:10 Cane Rum10 Cane Rum

10 Cane Rum ha riacceso l’interesse per i suoi rum bianchi, uno dei migliori rum per un mojito perfetto.

 

Lascia un commento Rum bianco o rum dorato?