Con il brutto tempo, vini d’inverno

 TAGS:undefinedA casa, al ristorante, al bar o in cantina, ma sempre al caldo. L’inverno è la stagione perfetta per mangiare piatti più sostanziosi, come stufati e fatti al forno, che devono essere accompagnati da vini specifici.

Così il vino da bere in inverno dipenderà da ciò che mangiamo in questo periodo dell’anno. Spesso d’inverno si preferiscono vini rossi, generalmente corposi, forti, con un grado accettabile di alcool e che ci diano calore.

La presenza dei tannini è un altro fattore da considerare nella scelta dei vini d’inverno. Per le carni forti, stufati e alcuni piatti tradizionali sono preferibili i rossi molto stagionati in botti. Ma per tali cibi si può anche optare per i vini novelli che stanno emergendo oggi.

Ma l’inverno non porta solo vini rossi, ma anche bianchi e rosati, che possono anche a volte avere un tasso alcolico superiore. I bianchi sono perfetti da mangiare con pollame, pesce, frutti di mare, piatti di pasta e insalate d’inverno. Il bianco va servito freddo anche in inverno, per essere bevuto a una temperatura media di circa 9 °.

La temperatura media dei vini rossi in inverno è circa 17 °. E ‘sempre meglio a temperatura ambiente e mai servito freddo.

Per quanto riguarda le uve, ce ne sono varie. Possiamo scegliere dal Merlot al Cabernet Sauvignon, Syrah, Chardonnay o Viognier, questa per i vini bianchi. Anche il Malbec va molto bene con carni rosse e selvaggina, che finiscono per essere piatti protagonisti di questi mesi freddi duri.

 TAGS:Sassicaia 2010Sassicaia 2010

Sassicaia 2010: un vino rosso con DO Toscana con i migliori grappoli cabernet sauvignon e cabernet franc dell’annata 2010 e 13º d’alcol. 

 

 

 TAGS:Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014

Antinori Guado al Tasso Bolgheri Il Bruciato 2014: un vino rosso il cui mosto contiene syrah e merlot de 2014 e 14º di alcol in volume.

 

 

Lascia un commento Con il brutto tempo, vini d’inverno