Cosa fare quando finisce il vino?

 - Forse la domanda è formulata male; perché qualcuno potrebbe dire “facile, apri un’altra bottiglia“. Ma non è così. Ci riferiamo infatti a cos’è possibile fare con le bottiglie di vino vuote. Vi motivate?

 -

Innanzitutto con una bottiglia ci possiamo fare un candelabro. A questo scopo, quella più utilizzata è la bottiglia del Chianti ma avete pensato a queste altre opzioni?

 TAGS:Aggiungendo un cavo con una lampadina all’interno, così che la cera che man mano va sciogliendosi mostri i riflessi che arrivano, appunto, dall’interno.

Con una lampadina all’interno, a mo’ di lampada.
Con la bottiglia tagliata, come degli eleganti candelabri.
Con un supporto da parete, tipo torcia,  per illuminare un passaggio.

Come vedete, ci sono diversi modi per integrare con successo una bottiglia e trasformarla in una lampada. Ci vuole solo un po’ di fantasia e molte ore di lavoro (così come un attrezzo adatto a tagliare il vetro).

Personalmente, la mia opzione preferita è quella di farne delle lampadine di Natale, ma dopo che ci fai? Non sono un po’ troppo delicate per conservarle tutto il resto dell’anno? TAGS:

 TAGS:Inoltre, possiamo anche fare che la bottiglia rimane a contatto con il vino, ma questa volta come bicchiere.

Sorprendentemente, nel caso del bicchiere, il creatore ci assicura che non è stato utilizzato nessuno strumento per tagliare le bottiglie, se non una piccola candela, che riscalda la bottiglia così lentamente che anziché rompersi si scioglie. Naturalmente, lo consigliamo a chi ha abbastanza pazienza.

E se si tratta di bere, possiamo preparare alcuni bevitori molto curiosi, sia per gli animali che per le piante. In questo caso, un palloncino attaccato al collo della bottiglia, con un piccolo foro, può diventare perfettamente un dosatore, ottenendo così che il liquido continui a fluire dalla bottiglia.

Che ve ne pare? Diamo una seconda possibilità alle bottiglia di vino?

 TAGS: TAGS:

Lascia un commento Cosa fare quando finisce il vino?