Come scegliere bene un bicchiere di vino?

 TAGS:undefined

Nello stesso modo in cui ci sono diversi tipi di vino, ognuno adatto per un determinato tempo, anche i bicchieri possono essere vari, dato che la loro forma influenza il gusto del vino, qualcosa che dobbiamo prendere in considerazione quando li acquistiamo.

In generale, tutti gli esperti concordano sul fatto che i bicchieri di vino dovrebbero essere di vetro o cristallo trasparente, senza decorazioni e colori e, se possibile,  realizzati con materiali di altissima qualità. Eppure i migliori bicchieri di cristallo possono costare molto ed è noto che la loro fragilità è elevata. Come per la loro forma, l’obiettivo è che permettano di farci godere del sapore e dell’aroma del vino nelle migliori condizioni.

Bicchieri di vino

  • Bicchieri da vino rosso. I vini rossi sono generalmente serviti in bicchieri grandi, con un calice ampio e arrotondato dalla grande apertura che permette al vino di respirare e a noi di apprezzarne gli aromi, offrendo una grande superficie di contatto con l’aria esterna. Tra i bicchieri di rosso esistono anche varietà più specifiche, come il Bordeaux, ossia alto ma senza un calice grande, bicchiere progettato per raggiungere più facilmente la parte posteriore della bocca e massimizzarne il sapore. I bicchieri per un Borgogna sono invece leggermente più bassi rispetto agli altri, con un calice più ampio per fare apprezzare meglio le qualità dei vini prodotti con le uve Pinot Nero.
  • Bicchieri da vino bianco. Questi bicchieri sono solitamente più stretti, perché oltre a permettere il rilascio degli aromi del vino devono mantenere una temperatura più fredda.
  • Bicchieri da vino rosato. Anche se un bicchiere di vino bianco può anche essere valido per un rosato, ci sono disegni specifici per questi ultimi. Idealmente, il top è un bicchiere con un piccolo calice e un bordo leggermente svasato.
  • Bicchieri per vini dolci sono ovviamente più piccoli dei precedenti e variano a seconda del vino in questione.

Bicchieri per spumanti e champagne

Nel mercato si possono trovare vari tipi di bicchieri, ma è consigliabile che i bicchieri da spumante siano composti da vetro trasparente e sottile, senza decorazioni e colori, in quanto essi devono consentire di apprezzare l’aspetto dello spumante o dello champagne, la qualità del loro bolle e la trasparenza e il colore dei toni. L’obiettivo è che il bicchiere lasci vedere le bolle galleggiare naturalmente, mantenga la temperatura il più possibile e permetta di apprezzare gli aromi e i sapori della bevanda.

Per quanto riguarda i bicchieri da champagne o spumante, ne esistono cinque tipi:

  • Pompadour. Ha una bocca larga e il suo calice è corto, caratteristiche che lo rendono ideale per la degustazione di spumante, dato che il gas fuoriesce molto rapidamente e la sua forma favorisce il riscaldamento del liquido.
  • Flute. Questo calice è alto e stretto, qualcosa di utile per mantenere le bolle e la temperatura, ma che peggiora l’apprezzamento degli aromi.
  • Tromba. Un tipo molto popolare di bicchiere che permette di apprezzare l’aroma, ma per la sua base eccessivamente ristretta non può essere l’ideale per il corretto rilascio delle bolle.
  • Tulipa. Probabilmente la scelta migliore perché sua forma più ampia dalla base consente un corretto rilascio di bolle e, allo stesso tempo, permette di apprezzare l’aroma e il sapore dello spumante correttamente, mantenendo a lungo la temperatura.
    Bicchiere da vino. Gli esperti raccomandano l’uso di bicchieri normali per spumanti più eccezionali, in quanto essi sono specificamente progettati per favorire la degustazione.

 TAGS:Copa Nº4 Champagne e SpumantiCopa Nº4 Champagne e Spumanti

Copa Nº4 Champagne e Spumanti

 

 

 TAGS:Lotto 2 bicchieri da vino RiedelLotto 2 bicchieri da vino Riedel

Lotto 2 bicchieri da vino Riedel

 

 

Lascia un commento Come scegliere bene un bicchiere di vino?