10 curiosità sulla tequila

Buon Tequila Day a tutti! Oggi vi sveliamo dieci curiosità sul prodotto messicano più conosciuto nel mondo!

Tequila Day: 10 curiosità sulla tequila

1 – La tequila si ricava dall’agave blu

La tequila, è noto, si ricava dalla pianta dell’agave. La varietà utilizzata è l’agave blu (o azul), la cui coltivazione è concentrata soprattutto attorno alla città di Tequila. Non a caso, il nome scientifico di questa pianta è Agave tequilana.

2 – La tequila è solo messicana

Tutta la tequila che viene bevuta nel mondo – circa 55 milioni di litri all’anno – viene prodotta nell’area tra la città di Tequila e quella di Guadalajara, zona che copre un raggio di soli 150 km circa. La tequila, infatti, può essere elaborata solo in Messico, più precisamente nello stato di Jalisco e in alcune zone limitate negli stati di Guanajuato, Michoacán, Nayarit e Tamaulipas.

3 – Prende il suo nome dalla città di Tequila

Il nome della tequila deriva dalla città omonima situata nello stato messicano di Jalisco. Il nome della città di Tequila deriva a sua volta da quello della popolazione dei nativi che abitavano la zona, i Tequili. È proprio in corrispondenza della città (fondata nel 1666) che la tequila, nel XVI secolo, iniziò ad essere prodotta dai conquistadores, i quali cercavano un sostituto locale al loro tanto amato brandy. Gli spagnoli si ispirarono al pulque, un liquore bianco di origine azteca ottenuto dalla fermentazione dell’agave.

4 – La tequila e il mezcal sono due cose diverse

Tequila e mezcal sono due cose diverse, non confondiamo! In cosa differiscono, ve lo abbiamo raccontato qui.

5 – È un dono degli dei

Secondo gli aztechi, l’agave era un dono della dea della fertilità Mayáhuel. Con la pianta, infatti, si era in grado di soddisfare tutti i bisogni della comunità: era fonte d’acqua e zuccheri; vi si poteva produrre il pulque (destinato a nobili e sacerdoti); le sue fibre venivano utilizzate per creare oggetti e vestiti; era ottima come cibo per gli animali; veniva utilizzata come combustibile.

6 – Guai a chiedere un Tequila Bum Bum in Messico!

La tradizione messicana vuole che la tequila venga bevuta da un piccolo bicchiere, liscia e tutta d’un fiato, preceduta da un po’ di sale – da leccare dal dorso della mano – e seguita da una fetta di limone. Il Tequila Bum Bum, però, è un’altra cosa: è un cocktail versione shot, ottenuto dalla tequila mescolata all’acqua tonica. Voi mettereste mai della tonica nel vostro bicchierino di limoncello?

Quanto ne sai sulla Tequila?

7 – Nella tequila non c’è mai il verme!

È assolutamente impossibile trovare in circolazione una bottiglia di tequila che contenga un verme. Il “gusano”, infatti, si trova solo nel mezcal. Si tratta di un bruco che vive nella pianta di agave e che viene raccolto con cura dai contadini messicani, i jimadores. In Messico è un onore bere il bicchiere con il verme, l’ultimo della bottiglia: si dice, infatti, che esso doni vigore sessuale a chiunque lo inghiottisca.

8 – Senza pipistrelli, non ci sarebbe la tequila

Il Leptonycteris curasoae e il Leptonycteris nivalis, due specie di pipistrello in pericolo di estinzione, sono attirati dall’odore del fiore dell’agave, che si schiude solo di notte. Gli animali si impregnano di polline e, volando di qua e di là, favoriscono la riproduzione della pianta. Oggi, gli edifici e le strutture create dall’uomo impediscono ai pipistrelli di arrivare alle piante nelle coltivazioni, le quali sono destinate a non fiorire e a non riprodursi.

9 – Era la bevanda preferita di Frida Kahlo

“Dottore, se mi lascia bere questa tequila, prometto che al mio funerale non tocco un goccio”. Frida Kahlo, artista messicana dallo spirito rivoluzionario, icona dell’indipendenza femminile, era una grande appassionata di tequila. Nonostante i suoi problemi di salute, non smise mai di berla.

10 – Il Margarita è uno dei 10 cocktail più bevuti al mondo

Tequila, triple sec e succo di lime/limone. Ogni anno, il Margarita si conferma nella Top 10 dei cocktail più bevuti al mondo. Secondo la leggenda, la nascita di questo drink risale ai primi anni del Novecento ed è legata all’attrice Marjorie King. Si dice, infatti, che la star americana fosse intollerante agli alcolici, ad eccezione della tequila, ovviamente!

Ora sai qualcosa di più su questo distillato portabandiera del Messico. E ricorda: se la vita ti regala limoni, tu prendi sale e tequila!

 

 TAGS:Tequila Herradura Reposado

Tequila Herradura Reposado

La Tequila Herradura Reposado è stata insignita di numerosi riconoscimenti. E se la si assaggia, il motivo non è difficile da capire.

 TAGS:Tequila Patrón Silver

Tequila Patrón Silver

Tequila Patrón Silver: un distillato di pregiata fattura, prodotto sulle colline di Jalisco fin dal 1989. 

Lascia un commento 10 curiosità sulla tequila